AVEVO SAPUTO QUEL GIORNO CHE LA SCRITTURA ERA CAMPO APERTO, VIA D'USCITA.
(ERRI DE LUCA - IL PIU' E IL MENO)

04 marzo 2012

PICCOLA E PICCOLINA: 4 MARZO 2012



Vi abbiamo chiamato così dal primo istante.
Era un giorno d'estate caldo e tranquillo.
Con la vostra mamma stavamo facendo una lunga chiacchierata come accade spesso tra di noi.
Questa volta dal vivo, e non al telefono,
Era finalmente serena come non succedeva da tempo.
E mi ha detto che stavate arrivando.
Mi guardava con quello sguardo leggermente proteso che ha quando deve dirmi qualcosa e sta già riflettendo su quella che pensa sarà la mia reazione.
La mia reazione?
L'ho abbracciata forte quasi a volerla stritolare, perchè sentivo che era quello di cui lei aveva bisogno in quel momento.
Per rasserenarsi, perchè forse aveva paura di farmi del male.
Ma io sapevo che stavate arrivando, ero pronta.
Come dico sempre, ho delle piccole antenne invisibili che come un rabdomante faccio fluttuare nell'aria.
All'istante colava di nuovo tanta felicità dentro di me.
Mi riempivo come era già accaduto un anno prima, quando era nato mio nipote.
Questa poi era doppia.
Due gemelle.
In famiglia avevamo saltato una generazione e sapevamo che sarebbe capitato.
E' toccato a lei.
La mia sorellina.
La più piccola.
E all'istante mi sono ricordata di lei, di quando è nata.
Di quanto fosse piccola nelle mie mani. Io ero già grandina e mi ero spupazzata con leggerezza il fratellino, capendo poco.
Ma con lei ero più pronta.
E' stata la mia costola, dall'inizio.
Il pezzetto di me che era rotolato fuori.
Quando io avevo già 15 anni e lei bimba, mi era capitato di essere presa per sua madre.
Capite la simbiosi?
E adesso che mi combinava?
Mi diventava mamma. Di due pupattole.



Lei mi guardava e io ridevo e piangevo, insieme.
Ho seguito tutto, ogni giorno il percorso quotidiano.
Le difficoltà, le novità, tutte le ecografie, tutte le visite.
Un giorno ho visto il filmino delle pupe che saltavano nella pancia una sull'altra.
Ho visto che soprattutto una delle due non stava mai ferma.
Si muoveva in continuazione, cambiava spesso posto, un momento era in alto, e subito dopo in basso.
L'altra invece era molto più tranquilla.
Io già sapevo quale delle due sarebbe stata più simile alla mamma e quale al papà.
La ballerina era uguale a mia sorella, la paperetta tranquilla a mio cognato.
Non immaginavo invece che sarebbero state simili ai genitori anche fisicamente.
Stesso carattere e stessa fisionomia.
Due bimbe, una diversa dall'altra.
Due tesori, immensi.



Oggi compite un anno.
Ed io penso che solo tre anni fa non lo avrei mai detto che nel giro di pochissimo tempo, la vita quieta della nostra famiglia sarebbe cambiata radicalmente.
Prima un nipote e poi subito altre due.

Bimbe belle, siete gioia pura.
Siete calore, allegria, fantasia, innocenza, purezza.
Siete vita.


Grazie, da questa zia pazza ma pazza di voi.





"E se è una femmina si chiamerà Futura aspettiamo senza avere paura, domani"
Mi sembrava giusto dedicarvi questa canzone, questa poesia scritta da un piccolo grande uomo, Lucio Dalla, nato esattamente come voi, il 4 marzo.

AUGURI PICCOLINE.

80 commenti:

  1. AUGURI...A QUESTE DUE FANTASTICHE BIMBE.
    Dani (la mamma) direi che però un paio di complimenti vanno pure a te.
    Ma come hai fatto con due???
    Io sono tornata dall'ospedale da 18 giorni e ancora sono in pieno caos.
    Penso prpprio che con due non ce l'avrei fatta.
    A parte le doppie paranoie...cioè...sarà l'inesperienza,ma mi viene da valutare ogni sua espressione,e se fa il ruttimo e se la cacca è molle o dura e se il rigurgito è tanto o poco e se ha mangiato 80 invece di 110 chissà che succede...insomma tutte queste cose per due mi avrebbero annientata...Ghghghghghg...ko per intenderci.
    Quindi sappi che hai tutta la mia ammirazione.

    Mariella SuperZia spero oggi o in serata di trovarti per fare due chiacchiere.
    Ora la scimmietta dorme dopo ore di occhi spalancati,quasi stare a dirti che dormire è un disonore.Che poi scusa a 18 giorni i bambini non dovrebbero dormire di brutto???
    Sono giorni difficili per lei perchè la sua mamma pur amandola alla follia gli ha tolto le tette sostituendole con un Super biberon ultra tecnologico.
    Latte artificiale.
    Lo so se c'è qualcuna della Lega del Latte insorgerà.
    E' giusto perchè mi accorgo che la bimba stava meglio con il mio latte,mi sono sentita in colpa e ho fatto pure dei pianti ma alla fine essere una madre sufficentemente buona significa credo anche sapere riconoscere i propri limiti.
    Allattare per me era diventata un'impresa,non ero serena.
    Questo è.
    Spero che scimmietta a cui dedico comunque ogni mio minuto ed ogni mio pensiero un giorno possa perdonarmi...semmai da adolescente potrà rinfacciarmelo...ghghghghgh.

    Poi.
    Anna io ed Ale ti ringraziamo per la splendida cartolina e il bel pensiero che ci hai mandato,ci ha fatto veramente piacere.
    Avrei voluto risponderti privatamente ma non mi è stato possibile risalire alla tua mail.
    Grazie di cuore.Ti abbraccio forte.

    Un bacio grande a tutti voi...Manu Nick Ai Papero...

    Ciao Mari
    veru

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tempo fa Mila ha fatto una cacca bicolore: un pezzo giallo sovrapposto ad uno rosso.
      Per cinque minuti panico.
      Poi mi sono ricordato che la sera priva gli avevo dato da mangiare due mezzi bastoncini per cani :
      avete presente quelli colorati?
      La tinta coincideva.
      Ma la volta più bella è stata quando avevo messo sul fondo del water il disincrostante trasparente: facendo poi altro mi ero scordato di risciacquare.
      Caso volle che mia moglie, poco dopo, ne usufruisse.
      Dopo cinque minuti torna in salotto con faccia tesa e preoccupata e mi fa : “ deve esserci qualcosa che non va … ho fatto pupù con la schiuma … vieni a vedere … vieni a vedere! Che sarà mai?? “
      Ma era semplicemente il wc net che stava lavorando.
      Che ridere!

      Paolino Paperino

      Elimina
    2. Carissima Veru,
      niente sensi di colpa, suvvia. Io e mio fratello gemello siamo cresciuti lo stesso anche con il latte in polvere (e non pesavamo 4 kg come la tua super-scimmietta!). Se capivi che l'allattamento era troppo impegnativo, hai fatto bene a scegliere l'alternativa. La piccolina sarà a sua volta più felice: via la tetta, avrà come contraccambio una mamma più tranquilla! E per i cuccioli è molto più importante, credimi.
      Riguardo alle nipotine di Mariella, caspita, che sorpresa! Non sapevo che avessi anche tu gemelli in famiglia! Ad ogni modo, nessuno ha ancora battuto la mia, in fatto di parti gemellari. Che sono capitati alla madre di mia madre, a mia madre e un figlio di suo fratello (mio cugino). Tre generazioni su tre. Se non entriamo nel Guinness dei Primati noi....

      Emanuela

      Elimina
    3. Veru cara, eccomi.
      Ti ho sentita al telefono poco fa e ne sono contenta.
      Sii serena, che con il latte artificiale si cresce benissimo.
      Chiedere alle pupe che oggi compiono un anno per credere.
      La tua pelosina sta bene tranquilla.
      Dorme poco? beh direi che è tutta protesa verso il mondo nuovo che le piace un bel po'.
      E poi passa il suo tempo a guardare la sua mamma e non le basta mai.
      Anche alla sua mamma non basta mai guardare la sua piccola meraviglia.
      L'unico che seocndo me ci resta male al pensiero che le hai tolto le tette è Paolino.
      Ma se ne farà una ragione suvvia
      Chi se ne frega della lega del latte?
      Povere donne piene di complessi.
      Mi fanno così tristezza.
      Non hanno niente di meglio da fare che guardare nel giardino degli altri pe vedere se c'è qualcosa di cui possono sparlare.
      Altro che le comari di cui parla il Paolino.
      Baciucchi.
      .

      .

      Elimina
    4. Paolo, che bell'augurio che hai fatto alle piccole.
      Tanta cacca tanta fortuna.
      Grazie.
      A modo tuo come piace a me.

      Elimina
    5. Manu, quando hai parlato e spesso del tuo gemello sono stata più volte tentata dal dirti che conoscevo da poco quel mondo.
      Ma stavo preparando questo post e ero sicura che ti sarebbe piaciuto.
      Allora ho lasciato perdere.
      Penso che ne sia valsa la pena.
      Bacio cara.

      Elimina
    6. Infatti mi hai fatto un'altra sorpresa, dopo la nascita della piccola noa! Io te l'ho già chiesto, ma torno a ribadirlo: dove nascondi il caschetto biondo della carra'?! Carrambate a parte... Posso dire che come comare non valgo una cippa? Tanto per chiarire...

      Emanuela

      Elimina
    7. Cara neomammina GRAZIE mille per gli auguri! solo ora riesco a farlo ...ma tu saprai che il tempo libero è molto ridotto o addirittura inesistente a volte...
      Un anno è preticamnte volato!!! LO so che non mi credi ...ma è così!! Non posso dire che è stata una passeggiata fin qui, ma ti assicuro che man mano che passano i mesi le cose si fanno più semplici stai tranquilla ....vedrai che piano piano...dal sembrare di percorrere una strada di montagna diventerà collina e poi... pianura....spero. Non mi parlare delle quantità di latte, ti capisco!! Erano il mio incubo che sin dall'inizio ho dovuto alternare il mio latte con quello in polvere e per due.....dovevo appuntarmi le quantità e l'orario (ogni due/tre ore una poppata) su un quaderno, calcolare e far sì che la somma delle due qualità raggiungesse il giusto quantitativo.....praticamente UN INCUBOOOO!!! Con il latte in polvere le cose si sono facilitate e poi vedrai che con lo svezzamento sarà ancora più facile..... E comunque non mi sento una super mamma, ma semplicemente una mamma come le altre, con le stesse difficoltà e le stesse preoccupazioni e anche le stesse gioie che fanno dimenticare le fatiche....vedrai. O un bimbo o mille bimbi non cambia un granchè, forse è solo il tempo che manca e le giornate che dovrebbero essere di 72 ore....almenoooo!!! Un abbraccio forte e... FORZA E CORAGGIO!!!
      Dani

      Elimina
  2. Ciao Veru, guarda nella posta.
    Troverai quello che hai chiesto.
    A dopo.
    Super zia sta preparando il pollo con le patatine al forno richiesto dall'unico bambino che ha.
    Leggermente cresciutino.
    Poi ti rispondo con calma per il momento ti abbraccio.
    Baci a te e piccola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che zie mamme e comari che si radunano a narrare di bimbi, cacche , pannolini rappresenta un classico.
      Noi uomini siamo meno performanti per queste cose.
      Ma ci sono.
      Quanti pollici ha il tuo televisore??
      Finalmente sono riuscito ad acquistare un 32 superpiatto.
      Almeno vedrò meglio la pallina da tennis che viene pixcchiata da una parte dall' altra del campo.

      Paolino Paperino

      Paolino Paperino

      Elimina
    2. Ufff... ecco perché eri sparito! Appiccicato alla tv nuova! Come i bambini a Natale, insomma...


      Emanuela

      Elimina
    3. Paolino, scusa ma sento il dovere di ribadire un concetto.
      Nel mio blog di comari proprio non c'è traccia.

      Tanto per chiarire nèèèèèèè!

      Elimina
    4. Il mio ultrapiatto è 37 pollici.
      La pallina la vedo meglio di te.

      Elimina
    5. Ah, ma se la mettiamo sul "chi ce l'ha piu' grosso" per vedere meglio le palline... Io vi batto: 42 pollici, tie'
      Ma la cosa divertente e' che comprammo lil mobile tv prima di vedere quanto grande fosse la tv... No comment

      Emanuela

      Elimina
    6. Giusto per ridimensionarmi... Mi dicono dalla regia che non e' ultra piatto. Peggio ancora. Per il mobile, intendo...

      Elimina
    7. Il mio supera tutti i vostri!Che bella gara di provincia :D
      Però non mi piace cosa ci si vede dentro,quindi anche senza starei benissimo..

      Elimina
  3. Auguri alle piccole gemelline, ci sarebbe piaciuto un sacchissimo andare a trovarle ma purtroppo il diavolo continua a tenere le corna.
    per fortuna le ho viste la settimana scorsa, poi si vedrà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so Ai.
      Ma pensa che non potevi fare diversamente.
      Non ci sono nemmeno io oggi.
      Mi dispiace.
      Ma fra dieci giorni saranno tutte per me.

      Elimina
    2. Grazie per gli auguri cara Ai, lo sai che sarebbe stata una gioia avervi qui con noi, ma va bene lo stesso ...quando non si può non si può e lo si sa che i bambini sono i più bravi a far saltare i programmi di mamma e papà. Stai tranquilla che se il diavolo c'ha le corna noi ce le abbiamo più dure di lui !!!! Gliele spezziamo, se non altro perchè noi siamo tanti e lui uno solo.. O NO!??! Un abbraccio forte forte forte e il più forte al mio: "zia acqua!!". Baci Dani

      Elimina
  4. Mari, ma è davvero impossibile sistemare l' ora?
    Certo, ognuno potrebbe allegarla personalmente.
    Ma già, spesso, gli anonimi si scordano di firmare...
    non credo la soluzione funzionerebbe.

    Paolino Paperino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente da fare Papero per l'ora.
      Ora se avete voglia e vi ricordate aggiungetela.
      Per quel che mi riguarda, l'importante è partecipazione.
      Dell'ora chi se ne frega.
      Anche anonimi vi riconosco poi.
      Questo è quello che conta.

      Elimina
  5. Paolino davvero hai comprato il televisore?
    Era ora!
    Invece.Riguardo alle ansie nei confronti di Mila...direi tutto normale.
    Vale anche per il mio pelosetto.
    Poverino gli è cambiata la vita.
    Devo comunque dire che a parte i primi due giorni in cui ha tentato di strappare a morsi il piedino di Noa ora siamo alla fase accettazione.
    Insomma ha capito che questa piagnona che gli disturba il sonno non se ne va :-)

    Mari ho trovato ora la tua mail.Grazie.

    BACETTI A TUTTI

    RispondiElimina
  6. Ma anziché quelle foto di repertorio, non potevi mettere qualche foto delle vere nipotinediziamariella?
    Auguri, comunque.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accidenti, non sapevo che pure King Kong sapesse scrivere.

      Paolino Paperino

      Elimina
  7. Alessandro, per prima cosa benvenuto.
    Non amo mettere foto dei miei cari sul blog.
    In generale non amo divulgare foto sul web.
    Le foto della zia ci sono però, ghghghghghgh.
    Grazie per gli auguri e per essere intervenuto.

    RispondiElimina
  8. Cara la mia Mari, grazie per gli splendidi auguri, che come sempre sono speciali e mi fanno scendere qualche lacrimuccia....di gioia e anche di nostalgia...
    Lo ricordo anche io il giorno in cui una signora, scendendo da un autobus della nostra città, ci rincorse per dirti "signoraaa sua figlia ha perso il fazzolettinooo!!!". Io scoppiai a ridere e tu cercasti di dire:"non è mia figliaa..." ma non lo facesti....in fondo in fondo io ero così piccolina e tu così mamma con me che in fondo in fondo ti sentivi gratificata e un pò più la mia mamma che mia sorella!!! Dani
    Continua....

    RispondiElimina
  9. A proposito di fotografie sparse per il mondo internet: da tempo mi brillava tra capo e collo l' idea di mostrare il mio volto, e visto che i blog di ultima frontiera e la mia incapacità non danno la possibilità ai commentatori di allegare immagini, mi è venuta la bella pensata ( si fa per dire) di facebuchizzarmi.
    Non con il mio vero nome: ma con quello di Paolino Paperino.
    Tuttavia, vista l' esistenza di migliaia di siti con questo nome, ho accorciato in Paolino Pap.
    O meglio: è stato un mio amico informatico a crearmi il profilo, visto che per queste cose sono negato.
    Essendo a conoscenza che non tutti sono iscritti alla piattaforma ho lasciato l' ingresso completamente accessibile.
    Compreso un album fotografico con allegate più di trenta foto: dall' infanzia fino ai giorni nostri.
    Tuttavia non so se è possibile raggiungere l' indirizzo per i non agganciati a Facebook.
    Bho....
    Nel caso interessi lo fornisco ugualmente.
    Provate inserirlo in Google e vedere che succede.
    http://www.facebook.com/profile.php?id=100003564655799
    Magari fatemi sapere.

    Paolino Paperino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uff... io non sono iscritta al Facebook. E non ti ho visto. Dì la verità: questa volta l'hai messo tu l'anti-emanuela, nè?!

      Emanuela

      Elimina
    2. Che bestia che sei... Adesso vedo il Papero di Disney!! (Pero' gli interessi sono i tuoi... in pole position, c'è Branduardi!!!!)
      Ma vada via i ciappppp!!!
      Emanuela

      Elimina
    3. Direi che non sono propriamente il Papero di Disney: e con tutti i piccini che circolano in questo post temo di spaventare qualcuno.
      Comunque,Manu, visto che poso pure nudo, non ho capito se le ciap le hai viste oppure no.
      Tuttavia, se poi Mariella ci fa i cazziatoni per questo baillame non fare tuttavia le scenate che hai fatto l' ultima volta.

      Paolino Paperino.

      Elimina
    4. Ti do la mia zampa di anatra, Papero: non si ripeterà quello che è già successo. Per una ragione semplice: ho imparato la lezione. Tra i due, dovevo essere io a capire che era il momento di lasciare la presa, come si dice in gergo. Adesso, però, non vorrai ricordarmelo a vita, vero?! E torniamo a quackerare allegramente, suvvia. Ad ogni modo... le ciapette non le ho viste. Ma in effetti credevo di vedere la tua faccia di Ligabue... O sono la stessa cosa?! (sarebbe la terza carramabata: hai una faccia da ciapett???? mica l'avevo capito, sai...)

      Emanuela

      Elimina
    5. Ma cos'è questa storia delle foto del papero?
      Caspita ma siete andate già a vedere?
      Io non so se lo farò...
      In buona sostanza mi piace immaginarmelo a modo mio.

      Elimina
  10. Auguri per le piccole, Mari!
    Notte
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna!
      Sono due frugole fantastiche!

      Elimina
  11. Veru un bacione!!!!!
    Quanto belle saranno Mari,anch'io vorrei dei nipotini e magari gemelli,ma le mie sorelle prendono tempo e nel frattempo le ho riempite di cani che sostanzialmente sostituiscono bambini!
    Ho letto i commenti tuoi e di Manu al post precedente e mi avete fatto proprio ridere!
    Nick

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nick, sono due tesori le mie nipotine.
      Ma le tue sorelle se sono giovani più o meno come te, fanno bene a darsi alla macchia per ora.
      Dopo, vedi le fatiche di sorella e amica, per un bel po' si sospendono le comunicazioni...

      Ti abbiamo fatto ridere la Manu ed io?
      Ma guarda che lo pensiamo sul serio che sei un gran bel tocco di ragazzo!

      Bacio

      Elimina
  12. Veru, un abbraccio a te e un bacino alla piccolina!! Povera bimba chissà se riuscirà mai a vedere un ovetto kinder quando sarà più grande.... :-))))Ma ti capisco eh, sono ancora kinder dipendente anche io ahahahahhahaa
    Anna

    RispondiElimina
  13. Piccola precisazione.
    Alessandro che ha scritto non il mio King Kong.
    Penso sia Aldamar!

    Papero poi vado a spiare e ti dico ;-)

    veru

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dicci a noi, non a lui! Sono davvero una gatta: curiosa!!!

      Emanuela

      Elimina
    2. Lo penso anche io che sia il nostro Aldamar ghghghghghghghgh!

      Elimina
  14. Papero ma dai ti sei sempre descritto come un brutto...ma sei SuperCarino!
    La mia preferita è quella in cui giochi a tennis.
    Però eri più smilzo rispetto a quella in cui sei con Mila o sbaglio???
    Fantastica Mila?
    Bacetto speciale per lei.
    Vabbè comunque bello o brutto ti volevo già bene prima di vederti...
    Non per apparire troppo sdolcinata...ma sai com'è cuore di mamma...gli ormoni ormai sono andati in vacanza.
    In effetti fino a qualche mese fa la mia foto preferita sarebbe stata te nudo e puro...ghghghghghg

    veru

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, ma insomma anche tu veru hai spiato?

      Ma non ha messo la foto di Paperino sull'account?
      OK vado a curiosare anche io...

      Elimina
    2. Cara Mary, se sei iscritta a facebook riesci a vedere Paolino; altrimenti vedi solo il Papero di Disney!!!
      Veru ha visto tutto, ciapett incluse, stando a quel che scrive...

      Emanuela

      Elimina
    3. Ho già desistito Manu.
      Già non mi interessava prima, poi ho provato una volta, ho visto il papero di Disney e me ne sono andata.
      Non sono iscritta a Facebook infatti e non ci penso proprio a farlo.
      Non mi piace, non mi interessa, non lo ritengo costruttivo.
      Anzi lo ritengo abbastanza insulso e inutile.
      Twitter mi piace molto di più.
      In particolar modo la capacità di sintesi che ha.
      Dote rara.

      Elimina
    4. Mi spiego meglio,
      non che non mi interessi il Papero, non mi interessa vedere che faccia ha.
      Non è fondamentale per me verificare se assomiglia a Ligabue il pittore come ci ha sempre detto.

      Però Papero un po' mi hai deluso, hai ceduto alle lusinghe dell'immagine.
      Questo non me lo aspettavo da te.

      Elimina
    5. Veru, la foto con Mila è stata scattata in inverno: indossavo un giubbotto.
      Diversa cosa che vedermi in estate.
      Comunque in foto, avendole selezionate ( ma senza potoshop...) riesco un poco meglio (?! ) che dal vivo.
      Comunque la foto nudo è per la copertina di Vanity Fair: più che a Veru la mammina pensavo al Direttore.
      Allora Alessandro non è King Kong?
      In effetti sembrava strano questo blogger marito postatore dall' Alessandra 66.

      Paolino Paperino

      Elimina
  15. Devo dire che una mossa del genere era nell'aria, dai: ha cercato di piazzare le sue foto ovunque! Mary, ha proposto a te l'esclusiva un paio di mesi fa, ricordi? Sono d'accordo sul fatto che conoscere un volto non cambi un granché: anche se tu non avessi caricato la tua foto saremmo qui lo stesso!! Pero' a me vedere il tuo sorriso che mi da il benvenuto piace. Tra l'altro, io sono l'ultima arrivata, ma voi che costituite il gruppo storico del dir vi conoscete davvero da un bel po'. Immagino l'emozione di Veru davanti ai ritratti del "suo" papero! E immagino che anche tu ti sia fatta un'idea di lui. E' normale. Poi, certo, si e' liberi di rimanere attaccati al proprio immaginario. Ma secondo me (secondo me!!) il Papero non e' stato spinto dall'esibizionismo puro e crudo. Ha voluto condividere, oltre alle sue parole, una parte del suo se' reale e tangibile, quotidiano e anche storico (parla di una carrellata di foto dall'infanzia ad oggi... Roba da album delle figurine!'). Posso sbagliarmi, per carità, ma quello che ho pensato non e' stato: toh, anche Paolino nel tritacarne del ciarpame... Al contrario. Mi don detta: Toh, si fida finalmente di noi al punto di af-fidarci il suo volto!! Posso sbagliarmi, lo ripeto, ma io l'ho trovato un gesto di amicizia. E di fiducia. Con questo, aspetto l'approdo in Twitter di faccia e ciapett!!

    Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai Manu, fidarsi di noi?

      Ma se la mette su questo piano mi offendo.
      Proprio perchè ci conosce da molto tempo e sa quanta stima abbiamo di lui, non aveva bisogno di questo rilegato album di figurine da sventolare...
      Sa bene che non ci facciamo abbagliare da quattro colpi di luce.
      No, resto della mia idea, aveva bisogno di mostrarsi in tutto il suo splendore su facciadilibro, per altra gente mica per noi.
      Il suo ego aveva voglia di essere rivitalizzato.
      Chiaramente penso anche che tu abbia viaggiato con la sottile arma dell'ironia in questo ultimo commento...

      Elimina
  16. Ecco come mi immagino il Papero:

    Dorcas Gustine

    Io non ero amato dagli abitanti del paese,
    ma tutto perchè dicevo
    proprio quello che pensavo.
    e affrontavo quelli che mi offendevano
    protestando, direttamente, senza nascondere o covare
    segreti rancori o risentimenti.
    L'atto di quel ragazzo di Sparta fu molto apprezzato,
    che nascose il lupo sotto il mantello
    lasciandosi divorare senza un lamento.
    Ci vuole più coraggio, io credo, a staccarsi il lupo di dosso
    per combatterlo apertamente, anche per la strada,
    in mezzo a polvere e urla di dolore.
    La lingua può anche essere un membro ribelle
    ma il silenzio avvelena l'anima.
    Biasimatemi se volete - io sono contento.

    Detto questo si capisce che delle foto del papero non me ne frega proprio nulla.

    RispondiElimina
  17. Certo Mariella: non t' interessa la faccia che ho però un tentativo lo hai fatto.
    Ma la curiosità è naturale.
    Ti secca il fatto che non sei riuscita a vedermi??
    Lusinghe dell' immagine....
    Certo, in questo anno e mezzo di frequentazione blog mi son fatto largo grazie al fisico e alle pose ammiccanti .
    E grazie alla mia faccia ( e al mio culo ) - non per i contenuti - ho ricevuto per gran parte considerazione , amicizia, affetto.
    Un po' delusa?
    Pazienza.
    L' album fotografico, a giudizio personale, è carino.
    Racconta in parte di me – da quando ero in braccio a mia madre, fino ai giorni nostri, ingrigito e pelato.
    Veramente una genialata di marketing mostrare il decadimento.
    Tutto da perdere.
    Compreso quelli che penseranno - vanità - di mostrarmi in cima ai passi Alpini.
    O perché mi sono messo – anch' io - su Facebuc
    Chi se ne frega.
    Anzi, alcuni si stanno pure agitando ( col rischio che se la prendano ) perché – per il momento - non ho ancora accettato richieste d' “amicizie.”
    Ho rifiutato pure quella della moglie.
    Oh, che delusione...

    P.S
    Pure in tempi più remoti avevo chiesto a voi d' insegnarmi a postare foto nei commenti quando l' operazione era possibile.
    Ma serpeggiava timore che mandassi chissà che.

    Paolino Paperino il Vanesio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E Manu ha fatto bene a ricordare che volevo vendere l' esclusiva delle foto in codesta sede!
      Nessun interesse.
      Così ho fatto da me.
      P.S
      Ma a Sparta non buttavano giù i bimbi dalla cima del monte? O li abbandonavano cibo per le belve?
      Con tutti quelli che circolano qui, alla fine del post dovremmo far la conta per vedere se ci sono tutti.

      Paolino Paperino







      Paolino Paperino

      Paolino Paperino

      Elimina
    2. Beh, Paolino
      si sa che la curiosità è femmina e penso ci saresti rimasto male se almeno un tentativo non lo avessi fatto.
      Fatto sta che mi sei caduto su faccidilibro o su facebuc che dir si voglia.
      E dire che era già pronta la mia fotina primaverile, ora dopo questo sgarbo te la scordi.
      Ricordo benissimo che volevi pubblicare la tua foto sul blog e come pensi che avresti potuto recapitarmela, dotato come sei di mail farlocca che oltretutto su questo blog non hai nemmeno bisogno di usare?
      A proposito di fiducia, la mia.

      Elimina
    3. Paolino Paperino,
      l'hai letta bene la poesia, niente da dire?

      Elimina
  18. Ma io te l'avevo detto, Papero, che non era il tuo mestiere il marketing! Detto questo, il tempo cambia molte cose di noi. Tante volte sono le trasformazioni invisibili (perché interiori) a rappresentare la peggior ingiuria. Ad ogni modo, Mary, non facevo dell'ironia sottile. E a mio modo di vedere non c'era nulla di offensivo nell'uso del termine 'fiducia'. Certo, detto tra noi, credo che la mossa di pubblicare il suo album delle figurine (con tanto di scudetto-culetto al vento) potrebbe rispondere ad un progetto preciso. E neanche troppo velato. Tieniti forte: potrebbe finire sulla copertina di vanity! Deve aver preso molto a cuore la nostra frustrazione riguardo la mancanza di coraggio di taluni personaggi di posare senza veli. Il Papero si sacrifica per noi, pensa. E ha già fatto la sua copertina. Con tanto di logo. E d'accordo che la parte piu espressiva dello scatto e' giusto la visione delle terga, ma l'espressione del viso andrebbe un attimo rivista. Per la serie: alura, te ghe fini?! Detto questo, e' chiaro che ho visto tutto l'album, Paolino. E sono d'accordo con la Veru: te sett un bel fioeu!!! Ti dirò.... Sei proprio ragguardevole nello scatto in cui stai giocando a tennis: li sei davvero un gran Figo, se permetti. E anche tua moglie si difende bene: ha due occhi da pantera, cavoli. Altro che Ligabue (Antonio)! Sei proprio matto, va'...

    Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Detto questo... Svelatemi come si cancella la registrazione su facebook. E' sufficiente non rispondere alla richiesta di convalida del profilo? Guarda te dove sob finita per vedere la faccia da Papero di Paolino!!!

      Buona giornata, Mary. Di Ligabue, Paolino hae giusto la stempiatura.

      Emanuela

      Elimina
    2. Manu, volevo consigliari io di fare un iscrizione farlocca ( tanto si possono inserire dati inventati)e poi cancellare ma vedo che mi hai preceduto.
      Bruciavi dalla curiosità?
      Comunque non chiedermi informazioni su come tirarti fuori: il profilo me lo ha creato un amico.
      E suvvia, capisco da giovane: ma nel più attuale scatto presso la fontana assomiglio davvero a Ligabue il pittore.
      E ribadisco: dal vivo, tridimensionale, reale, sono peggio.
      Te lo assicuro.
      E poi ho avuto modo di scegliere le immagini dove sono riuscito meglio.
      Magari grazie al contesto fotografico, più che al soggetto.
      P.S pure per mia moglie ho avuto pietà: possiedo alcune foto in cui non è che faccia bella impressione.
      Anzi...

      Paolino Paperino

      Elimina
    3. Cara Manu, io l'ho fatto più di due anni fa.
      Mi ricordo che ero partita dall'account e avevo trovato l'icona per cancellare il profilo.
      Non mi viene in mente altro.
      Buona giornata.

      Mari

      Elimina
  19. Le mie due farfalline ringraziano tutti per gli auguri, a modo loro con urletti e con le
    loro piccole manine tecnologiche : ".........fjdhfdjhjffsfjhggdggfsgsgjhsgjgdjjfsdfjshsjjjmlkihhggfdddgfvhhvhgfgfgfghgu,jiouttrdfghggg..............!!!"

    Bacetti a tutti Rebecca Isabella e mamma Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimi i loro nomi, Dani, complimenti! Faccio ciao con la manina anch'io!! Bacissimi

      Emanuela

      Ps. Carissimi, non mi nascondo dietro un dito: mi sono lasciata prendere dalla mia curiosità. Ma francamente non mi sarei trattenuta neppure se Veru, Ai, Nick, Anna o Arnika avessero fatto come il Papero: un annuncio in scala planetaria del loro profilo facebook con tanto di portfolio...! Anzi, se posso permettermi... Prima di passare alla fase di cancellazione della mia regiatrazione sul social network, non e' che ci sarebbe qualcun altro che si vuole mostrare? Giusto per non rifare tutto, eh!!! Anche perché io ( IO) carico sempre i miei dati autentici. Mi preme sottolinearlo. Baci e grazie, Mary per le indicazioni preziose!!

      Elimina
  20. Ossignur!
    Non sapevo che per le foto del Paolino fosse nato tutto stò caos.
    Per chiarire.
    Non sono iscritta a facebuc.
    Ho visionato in altro modo.
    Di sicuro nonostante la curiosità (legittima dai...ci sta) che fra l'altro varrebbe per chiunque,nel senso mi piacerebbe vedere Anna o Manu etc etc,è bello scrivere ed avere in mente l'immagine della tal persona...tuttavia non mi sarei iscritta di proposito.
    Anche se trovo simpatico che Manu l'abbia fatto e ce l'abbia detto.
    Se non trovate mie fotografie o quelle della mia bimba non è per fare la preziosa ma perchè non mi va, c'è poco ormai di privato che si può tenere per sè con questo fantastico aggeggio di cui non potrei fare a meno.Insomma mi piace che ci sia un po' di intimità almeno nella mia immagine e in quella dei miei cari.
    Rispetto però e capisco invece chi fa diversamente.
    Forse in questo sono poco moderna :-)
    Comunque quando mi incontrerò con Mariella faremo una fotina e la pubblicheremo su questo blog in anteprima.
    Preparati Mari andrà in tilt per il numero delle utenze...ghghghghghgh
    BACIOTTO RAGAZZACCI
    veru

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Veru, non è che avessi altre alternative... o mi registravo o non vedevo l'album delle figurine del Papero. L'allergia per Facebook è un tratto che accomuna Mariella e Anna, ma anche me e mio marito: nè io nè lui abbiamo mai aperto un profilo. Per quanto mi riguarda, la ragione è presto detta: se ho perso di vista qualcuno, un motivo ci doveva essere, no?! Non vorrei di certo ritrovarmi per i piedi gli spaccamarones che ho diligentemente seminato lungo il tragitto. Non mi interessano le rimpatriate di quelli che non vedi dalla quarta elementare... che poi ti ritrovi davanti degli sconosciuti che il più delle volte rimpiangi che non siano rimasti tali... Sono acida? Forse, ma sono sincera. Non mi interessa un emerito piffero. Tra l'altro, non vedo perchè avrei dovuto nascondere il fatto di aver ficcanasato nell'album di Paolino: non credo che la curiosità sia qualcosa di cui debba vergognarmi. Soprattutto dopo aver subito tre mesi di pubblicità subliminale da parte del Papero che non sapeva più dove piazzare la sua mercanzia (anche se all'inizio doveva essere un'esclusiva della Mary)...!
      Boh... ad ogni modo, io sono molto diretta nelle cose e sono sincera. A costo di essere brutale alle volte.

      Un abbraccio a tutti!
      Emanuela

      ps. ma a questo punto, se vince le titubanze la Veru, potrei anche cercare di farmi una foto decente giusto per "metterci la faccia" anch'io!

      Elimina
    2. Manu cara, qui siamo tutti sinceri e anche brutali a volte.
      Credo che sia la prerogativa assoluta del mio blog.

      Anzi per colpa della nostra sincerità che dava fastidio, alcuni di noi si sono dovuti allontanare da altri posti.
      E qui si sta benissimo.
      Niente menate, niente obblighi, se non quello della cortesia e del rispetto.

      Quindi di cosa ti preoccupi?
      Se hai preso la decisione di aprire il profilo per vedere la faccina del papero e te la sentivi hai fatto bene.

      Nessuno ti giudica, tranquilla.

      Nessuno pensa che tu debba vergognarti, ci mancherebbe, liberissima di fare quello che vuoi e come vuoi.

      Certo però che dal passare da una che è allergica a Facebook e poi riflettere sulla foto da pubblicare sul profilo un filino di contraddizione c'è nèèèèèè!

      scherzo, bacio!

      Elimina
    3. Mary, e' una battuta, vero?!
      Il profilo lo chiudo: facebook non mi interessa come mezzo. Ma se tutti mostrate il vostro muso, allora e' chiaro che anche a me viene da pensarci su. Nel caso, ti invierò la foto via mail. O la inseriro' al posto di Boldini nel mio profilo su style. Insomma... Vedremo. Che io sia curiosa, e' un dato di fatto. Non significa impicciona, pero'.

      Bacini
      Emanuela

      Elimina
    4. Manu, certo che scherzo, lo sai che qui tra noi sei a casa.
      Ma la tua fotina su style non puoi metterla come avatar fisso ai tuoi commenti?
      Come la mia intendo.

      Elimina
    5. Si, intendevo proprio questo! Ma come Veru ho le mie reticenze. Qui mi sento piu a casa. Condivido con voi molto piu di un parere su un argomento. Qui scorre la vita, quella che porta lacrime e sorrisi. E ne abbiamo parlato tutti. E questo vi rende qualcosa di piu di interlocutori. Vi sento come amici. Anche se di blog!
      Chissà se mi sono spiegata...! Adesso mi e' venuta anche questa fisima dell'essere criptica...

      Emanuela

      Elimina
    6. Cara la mia Manu, che bella espressione che hai usato per definire questo luogo.
      Proprio così, amici.
      Sembra strana questa parola per un blog formato perlopiù da persone che non si conoscono.
      Eppure in questa piccola casa ci si sente a casa (che giro di parole mamma mai) e possiamo confrontarci con serenità su qualsiasi argomento.
      Beh, qualche baruffa papera c'è stata e penso che ce ne saranno ancora.
      Ma poi tutto si quieta e si parte con una nuova battaglia.
      Come quella che ci aspetta nel nuovo post.

      Ti capiamo sempre Manu, in qualunque maniera tu voglia mostrarti a noi.

      Elimina
  21. Su Facebook la penso tale e quale a Mari..
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna, me lo ricordo, e mi ricordo bene che ne avevamo già parlato a lungo sul mio blog di Facebook.
      Le mie ragioni sono quelle di allora.

      Del resto di persone che mi stanno sulle palle, già sono costretta a sorbirmele tutti i giorni, complicarmi la vita per entrare in un giro in cui se non ci sei non sei alla moda, mi fa solo ridere.
      Del resto per questa e per altre ragioni sono stata definita snob, meglio snob che sbarellare dietro figuri che non ricordo nemmeno chi siano e che se non ricordo un gran bel motivo ci sarà.
      Avevo aperto il mio profilo facebook quando ancora non era così di moda, più di due anni fa, cedendo alla richiesta di una delle mie più care amiche che voleva allargare la sua cerchia.
      All'inizio eravamo in pochi.
      Poi dopo tre mesi di non utilizzo, in cui tutto quel ballame mi sembrava ridicolo, resami conto che oltretutto rischiavo allargandosi la moda come sembrava stesse accadendo, di ritrovarmi a contatto con tante persone che fortunatamente avevo perso di vista, l'ho chiuso.
      Non mi sono mai pentita.

      Elimina
    2. Tu pensa che io ho un' amica da quasi due anni scommette che prima o poi aprirò un' account! Di volta in volta rinnova la scommessa, ma non molla!
      E' che mi conosce da poco....
      Buona serata!
      Anna

      Elimina
    3. Se ti conosco un pochino cara la mia Anna, sei molto più tosta di me e la tua amica continuerà a perderla la scommessa!
      ghghghghghhghghghghhghgh!

      Elimina
    4. eh sì!! :-))
      Poi non sopporto quando ti dicono che se non hai fb sei fuori dal mondo!!un nervosoooooo grgrgrgr
      Anna

      Elimina
    5. Sono fuori dal mondo loro, chiusi nei loro profili ghettizanti.

      baci

      Elimina
  22. Ciao a tutti!
    Prima cosa: un bacione alla neomamma Veru.
    Poi, anche se in ritardo, un abbraccio a Piccola e Piccolina dalla Svizzera.

    In merito alle foto del Papero: io le ho guardate da FB, perché si è iscritto al gruppo che ha creato Ilaria tempo fa (secondo me voleva esser certo che non si sparlasse di lui ghghghgh).
    Mi è piaciuto il suo album, che racconta per fotografie come è cambiato.

    Io per quanto mi riguarda sono del tutto incapace di uscire bene nelle foto.

    RispondiElimina
  23. Ma se ti ho visto in posa splendida come Bianconiglio svizzero ed eri uno spettacolo!
    Va la, va la....
    aspetta che capiti sotto le grinfie della mia macchina fotografica e poi vediamo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, no, Mari, io e le foto viviamo su mondi paralleli: non sono proprio capace di uscire bene ghghghgh
      Un tentativo di fotografarmi te lo concedo però ghghghgh

      Arnika

      Elimina
  24. Sin dai tempi delle relazioni epistolari, dopo qualche mese di scambi di lettera, era fatto normale allegare un paio di fotografie.
    Sui blog circolo da circa un anno e mezzo.
    Non mi sembra strano essermi mostrato.
    Ho scelto facebook ( tra l' altro fuori moda, incalzato da twitter ) perché mi è sembrato un metodo comodo e accessibile per molte delle persone con le quali sono in contatto in codeste zone.
    E mi sono iscritto da Paolino Pap: non con il mio vero nome.
    Poi il problema, se problema vuole essere, è il modo di utilizzarlo: non la piattaforma in sé.
    Per il momento (per il momento ) non scrivo all' interno.
    Ed ho rifiutato le richieste d' amicizia.
    Più che altro è servito per pubblicare l' album fotografico.
    E per entrare attivamente nel gruppo “ quelli dei blog di Vanity “
    Aggrega.
    Come unisce il Blog Direttore.
    Sia ben chiaro: nessuno deve giustificare il suo essere o non essere. Tuttavia siamo qui ad elaborare, manifestare, discutere.
    Il bello è questo.
    E a parte le battute sulla curiosità femmina considero un gesto affettuoso quello di Manu: creare un profilo appositamente per vedere la mia piccola cronostoria fotografica.
    Invece la zia Mariella non mi vuole bene.
    Uhèèè, uhèèèè, uhèèèè!
    Figuriamoci comare Anna.
    La tartarughina snob.

    Paolino Paperino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io penso che siano davvero tante le persone che ti vogliono bene, Paolino. Nonostante tutto il baccano che alle volte ti circonda. Il mio quack io te l'avevo già dato. Facebook o no. Mariella si sente lontano un miglio che ti vuole bene. E la Veru? Non parliamone, va'! E chissà quanti altri sono nel "giro" delle tue piume! Adesso non andare in un brodo di giuggiole, eh! E non montarti troppo la testa. Che se no mi vai giù del giro...

      Emanuela

      Elimina
  25. Papero non haai capito un c.... ! Va beh cerchero' un'altra poesia da spoon river quella che ho postato su di te mee la ricordavo e mi sembrava giusta. Ma mi sbagliavo... mari

    RispondiElimina
  26. Sei tu che non ti spieghi bene.
    Ghghghghhghghgh.
    O faccio il finto tonto??
    Tuttavia, generalmente, non è che noi uomini siamo molto sensibili a comprendere attraverso le poesie.
    Quand' è che mostri la famosa fotografia con vestitino a fiori ripresa a distanza normale e non di sicurezza??
    Ma pure una in bichini va benissimo.

    Paolino Paperino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco la poesia che tutti gli uomini capiscono!! Foto in bikini o in abitino leggero a distanza ravvicinata. Darwin avrebbe potuto risparmiarsi la fatica di elaborare la tesi dell'evoluzionismo...

      Emanuela - ore 11,55

      Elimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)