AVEVO SAPUTO QUEL GIORNO CHE LA SCRITTURA ERA CAMPO APERTO, VIA D'USCITA.
(ERRI DE LUCA - IL PIU' E IL MENO)

04 febbraio 2013

Avercelo un presidente come Lincoln




La locandina del film (google images)


Sabato sera sono andata a vedere Lincoln, l'ultimo film di Steven Spielberg.
Ci sono diversi aggettivi per descrivere il lavoro del pluripremiato regista americano, ne scelgo alcuni:

Umano
Celebrativo
Politico
Drammatico
Evocativo
Storico
Toccante
Americano
MOSTRUOSO

Umano perchè l'uomo presidente è costretto a soffocare dolori personali per il bene della nazione a cui si è votato;

Celebrativo: perchè nell'anno della conferma di Obama non ci poteva essere un ritorno migliore di immagine che questo;

Politico: perchè le luci e le ombre della politica di allora non sono un granchè diverse da quelle di oggi e ci dovrebbe far riflettere sulla valenza politico/sociale;

Drammatico: perchè il dolore di una guerra devastante come quella civile è imparagonabile a tutte le altre, fratelli contro fratelli che non ci debba mai capitare;

Storico: una lezione di storia ed educazione civica esemplare;

Toccante: come l'amore tra i due coniugi nonostante i drammi personali e il disastro che li circonda;

Americano: perchè solo gli americani sono in grado di costruire miti così grandi;

Mostruoso: come il suo protagonista Daniel Day-Levis per cui ogni aggettivo mi sembra riduttivo, e come gli attori comprimari, che fanno di questo film un capolavoro di intensità e coralità.

Oltre il protagonista, una Sally Field (Mary Lincoln) che non fa minimamente accorgere o quasi della pazzia latente nella moglie del presidente americano; c'era ma lei è così brava che noi non possiamo fare a meno di stare con lei.
Tommy Lee Jones (Thaddeus Stevens), il duro dal cuore d'oro in questa versione di radicale sostenitore dei diritti dei neri, contro tutto e tutti, rende il suo brusco e antipatico personaggio così intenso da farci godere alla follia della sua bravura.
James Spader (William N.Bilbo), ho per qualche minuto fatto fatica a vederlo nei grossi e grassi panni del collaboratore "sporco" di Lincoln, complimenti per la trasformazione e per la bravura, un personaggio davvero difficile da interpretare. Lui che si fa carico della campagna di "acquisizione" voti mediante mazzette, così familiare purtroppo ai nostri usi e consumi.
Joseph Gordon-Levitt (Robert Lincoln), in guerra metaforica con suo padre come ogni figlio che si rispetti, volendo ad ogni costo ottenere un suo diritto, lottare e nel caso morire per la sua terra. Il giovane attore è bravo ma risulta coperto dell'immensità del protagonista.

Nota di merito enorme al doppiatore di Day-Levis, ovvero Pierfrancesco Favino.
Uno dei nostri più grandi interpreti, che ha reso molto bene la bravura dell'attore americano,il quale aveva studiato per mesi la voce e il tono giusto del presidente e devo dire che nel doppiaggio, il nostro non è stato da meno.


Lincoln versione Day-Levis (google images)


Lamento solo un po' di lentezza in alcune parti del film. Ma ci sta in due ore e mezza di capolavoro.
Resto dell'idea che un capo di stato (o presidente del consiglio che dir si voglia) con due coglioni così come i suoi, ce lo scordiamo.

"E' L'America bellezza", intanto speriamo di non dovere ancora pettinare bambole...



28 commenti:

  1. Interessante, devo vedere questo film.

    RispondiElimina
  2. Ciao Mari,
    anche io l'ho visto ieri! Trovo che il film sia bellissimo, un pò lento ma per un film storico ci sta, Daniel Day-Lewis gigantesco! Certo a volte mi sono persa, non conosco benissimo la storia americana e quindi credo di aver perso qualche passaggio.
    Su una cosa non sono d'accordo, il doppiaggio di Favino non mi è piaciuto per niente! E si che Favino è un bravissimo attore, ma proprio non mi è piaciuto nel doppiaggio!
    Pensa se oggi il Berlu cercasse di comprare voti offrendo la direzione di un ufficio postale!
    Yram80

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Yram.
      Forse non ho spiegato molto bene, perchè ritengo così strepitoso il doppiaggio di Favino.
      Secondo le ricerche fatte da Day-Levis ,che perfezionista come suo solito, voleva avvicinarsi al personaggio cercando di assomigliargli persino nel tono di voce e nella modulazione, la voce di Abraham Lincoln era una voce acuta e disturbante, che nei toni bassi era quasi inesistente e gracchiante.
      Nella versione originale si nota molto bene il capolavoro che ne ha fatto il grande attore americano.
      Favino ha cercato di rendere simile anche il doppiaggio e partendo dalla sua bellissima voce calda è riuscito a darle quel tono da gallina stridula che hai riscontrato e che non ti è piaciuto.
      Insomma la voce del presidente americano era molto simile.
      Io l'ho trovato eccezionale.

      Ma per mr. B. questo è niente, ora ci darà il condono tombale insieme ai soldi dellI'IMU. Tassa che se la memoria non mi inganna, il suo partito ha appoggiato e sostenuto.
      Ma si sa che quello che dice al mattino se lo rimangia al pomeriggio per poi modificarlo alla sera.
      Basta che sulla combriccola ho sprecato abbastanza fiato nel post precedente.
      Bacio bambina!

      Elimina
    2. Tranquilla, Mr B ci ridarà anche tutti i libri ed i cd prestati negli anni!
      E i capelli per chi li perde!
      Bocca mia statti zittaaaa!

      Capisco quello che dici del doppiaggio, però mi è sembrato poco efficace. Ma il film molto molto gradevole.
      Certo che, dopo aver visto Django, non c'era molta azione!! ;-)
      Ora mi metto a lavorare, altrimenti la scrivania si mangia anche me
      Buona giornata
      Yram

      Elimina
    3. Appena vedrò Django ne parleremo.
      MI hanno parlato di intense scene con protagonista Jamie Foxx ghghghghhgh
      Bacio!

      Elimina
  3. Ciao Mari!
    Il film non l'ho visto ma spero di andarci presto….
    Leggendo la tua recensione,ottima come sempre, esempio da prendere in seria considerazione dai nostri politici che in questi giorni non se ne puo' più di starli a sentire ne stanno sparando di grosse
    Un abbraccio Amica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vai Claudia, che ti piacerò moltissimo e poi mi racconti.
      Non ho accennato ai costumi e alle scene, agli interni curatissimi nei dettagli e assolutamente fedeli agli originali.
      Sai non riesco a trovare difetti se non quello che in alcuni momenti (pochissimi a dire il vero) è stato leggermente pesante.Vedrai che farai anche tu paragoni con la nostra situazione politica e su come a volte il fine giustifichi i mezzi.
      Ma c'è fine e fine.

      Abbraccio immenso.

      Elimina
  4. Dimenticavo cara..Bello il nuovo templare!!!! ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Ero stanca di quel colore neutro, ho visto queste margherite (io adoro i fiori di campo) e le ho adottate.
      BACIO

      Elimina
    2. Refuso….volevo scrivere Template
      ottima scelta Mari,anche a me piacciono tanto i fiori di campo ^_^
      Bacione!

      Elimina
    3. Bacio immenso amica cara.

      Elimina
  5. CaraMari
    devo andare a vedere il film con mia cugina.
    Ti dirò poi.
    E' vero bellissimo il nuovo colore del blog.
    Primaverile :-)
    un bacio veru

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veruuuuuu
      Vai a vederlo che poi ce ne sono di cose da dire. Parallelismi ecc,ecc,ecc...
      Piace il mio blog floreale?
      Sono contenta.
      Baciotti.

      Elimina
  6. Finalmente riesco a commentare,senza peró vedere cosa scrivo,sarà il mio smartphone!!
    Bellissimo questo nuovo posticino,stai per caso rifiorendo Mary?
    Il colore poi è quello della mia vecchia camera :D
    Il film devo ancora vederlo,pure Le Mis uffiii
    Come sempre ottima recensione..che ti si puó dire mai!
    Nik

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nick! Non sarà colpa del nuovo template?
      Sto rifiorendo vero, tra poco pubblicherò nuove foto nei parchi ghghghgh
      Anche a te dico quello che ho detto a veru, vai a vederlo che poi ne parliamo.

      Bacio ragazzo!

      Elimina
  7. ciao mariella,
    confesso che i polpettoni di spielberg non li ho mai sopportati. però di questo parli così bene che potrei fare un'eccezione... :)
    buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Metiu,
      direi che io di Spielberg amo tre film appena:
      ET:che quel piccolo delizioso extra-terreste è stato per me un amore più inteso di quello per il primo importante moroso ed è durato di più del suo primo,secondo matrimonio non so se c'è stato il terzo.
      Il Colore Viola: perchè "La vita finisce presto, il paradiso è eterno";
      Shindler's List: perchè penso sia molto chiaro cosa ritengo sia stata la Shoah;
      Degli altri, alcuni li ho sempre considerati un suo divertimento farli. Altri semplicemente ridicoli.
      Ma questo lo aggiungo alla mia lista personale.
      Ora sono quattro.
      Ti abbraccio amico.

      Elimina
  8. Buona Notte Mariella :-)
    un bacio veru

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Veruskina.
      Bacio alla mia nipotina.

      Elimina
  9. Cambito ancora colore?
    Bello questo viola,,,alla faccia dei superstiziosi...ghghghgh
    bacio buon sabato veru

    RispondiElimina
  10. o lo vedo lilla.
    Superstizione? Nella vita sono altre le cose di cui ci dobbiamo preoccupare...

    Bacetti. buon sabato a te.


    PS: non ho ancora trovato il template definitivo, sto sperimentando.

    RispondiElimina
  11. Ciao cara Mariella auguro a te e ai nostri cari amici di blog una buona domenica.
    Ma...
    Una napoletana non superstiziosa?
    Razionalmente mi rendo conto siano minchiate.
    Tuttavia non passo mai sotto una scala e se mio marito o altri rovesciano sale o olio m'incazzo davvero.
    E molto altro ma non voglio darvi troppo materiale per poi prendermi per i fondelli...ghghghgh
    Approfitto per un salutissimo al mio amico Papero.
    Immagino cosa stia pensando là sull'isola.
    E mi sa che anche noi due pensiamo le stesse cose.
    Vedremo gli eventi.
    baci bacissimi
    veru

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bwh dai ho un po' bleffato.
      Sarebbe impossibile essere immune alla supertizione, quasi innaturale.
      Però mantengo un certo contegno difficile sgamarmi ghghghghgh
      Da quanto leggo sei peggio di me...
      Anche io saluto il Papero, spero che in questo periodo di vacanza si rilassi.
      In quanto ai pensieri supponi bene, saranno gli stessi nostri.
      Baci a te, buona domenica.

      Elimina
  12. Ciao Mari!
    Io lo vedo grigio perla e un po' vintage..e gli anemoni qui a fianco sono adorabili!!
    Leggo che non hai ancora scelto definitivamente il template se vuoi puoi modificare lo sfondo inserendo il colore che più'preferisci
    Buona Domenica Amica!

    RispondiElimina
  13. Ciao Claudia!
    Grazie per il vintage, mi piace proprio come idea, ha molto a che fare con me! Grazie per il consiglio, per ora penso lo lascerò così perchè mi sembra molto più nitido del precedente.
    Buona domenica sera cara, bacioni.

    RispondiElimina
  14. bello! lo metto nella lista dei film da vedere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi mi dici se ti è piaciuto!
      Bacio

      Elimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)