AVEVO SAPUTO QUEL GIORNO CHE LA SCRITTURA ERA CAMPO APERTO, VIA D'USCITA.
(ERRI DE LUCA - IL PIU' E IL MENO)

29 ottobre 2013

Claudio Baglioni: Con Voi


Claudio Baglioni - Con Voi



Mi toccava, fatevene una ragione.
Stavolta si parla proprio di lui. Del ritorno annunciato mesi fa da un'intervista a " Che tempo che fa" vi ho risparmiati. Perchè, quando si era seduto sulla poltrona del programma del suo amico Fazio, io ci avevo capito poco e niente di quello che aveva detto.

Era partito cercando di spiegare il suo progetto ed io imbambolata mi ero chiesta: ma sono io che non lo capisco più quando parla o è lui che si sta perdendo nelle parole?
E detto ad uno che con le parole ci ha costruito una bella e ricca carriera di successi e di emozioni, era bruttino dai.

Riassumendo velocemente, parlava di un disco nato con l'idea di costruirlo insieme ai suoi fan. Avrebbe messo un pezzo alla volta in internet e lo avrebbe fatto ascoltare. E a secondo dei commenti i brani avrebbero potuto subire variazioni.

E dopo tot mesi (perdonatemi ma mi sembra fosse stata in primavera l'intervista) e avere portato in internet tutti i pezzi del nuovo album ognuno con una sua immagine e copertina, ecco che da una settimana è di nuovo in pista.


Un lavoro completamente nuovo, dopo dieci anni dall'ultimo album di inediti.



Claudio Baglioni appartiene alla storia della musica italiana. Può piacere o no. Ma semplicemente, non si può prescindere da questo.



E non parlare di lui, in questo luogo che prende il nome da una delle sue più belle canzoni, sarebbe stato impossibile.



Ho già dato sul fatto che da tempo non colpisce più il mio cuore. In linea di massima credo sia dovuto al fatto che io, con il tempo, sono cambiata molto.

Mentre gli si deve riconoscere di essere sempre rimasto se stesso. Io credo che si possa solamente imparare a parlare d'amore da lui. O parlare di dolore. E di rabbia.
Io potrei dirvi che, conoscendolo bene come lo conosco, a volte si compiace troppo di sè. E' grande e lo sa. Nel tempo ha acquistato l'ironia che non aveva ma ha perso un pochetto di  umiltà. Roba  comune alla maggior parte dei grandi artisti.
E essendo grandi, se li si ama bisognerebbe accettarli per come sono. A volte cercando di non fare caso a cosa dicono e pensando solo alla loro musica, se riesce a toccare le nostre corde.


Devo a lui molti momenti felici della mia vita e qualche lacrima. L'amore della mia vita è nato da una sua canzone.

Sono cose che porto con me ovunque io vada.

Lo riassumo in tre canzoni. Escludo DOREMIFASOL per sovraesposizione mediatica. 


La prima:QUANTE VOLTE. Dall'album SOLO, anno 1977.

La frustrazione di essere diverso, la solitudine di un uomo alla ricerca di sè stesso e del suo amore. Parole intense che descrivono la rabbia e l'incapacità di incontrarsi e di ritrovarsi. Vi ripropongo una versione rara. Un duetto con Alex Baroni. 







E ADESSO LA PUBBLICITA'. Traccia dal mio album preferito LA VITA E' ADESSO anno 1985.
Compagno di avventura per mesi interi, acquisito in una parte del mio cuore e del mio pensare. La canzone è estremamente attuale secondo me. Critica alla società persa dietro le mille luci della televisione, lontana dal pulsare della gente. Dal mondo e dai giovani che, non si riconoscono in quelle facce grigie rese immobili dal bagliore falso di uno schermo.






MILLE GIORNI DI TE E DI ME. dall'album ATTORI E SPETTATORI anno 1996.
Un nuovo amore anche se grande non potrà mai cancellare un altro altrettanto immenso. E questa canzone lo dice in un modo che nessun altro avrebbe potuto trovare.
Una canzone scavata nell'anima. Unica. Armonia musicale, testo,sfarfallio. Trovatene un'altra che possa eguagliarla. Se volessi fare un paragone vi direi che si sono avvicinati in due.Lorenzo Jova Cherubini con "A te". Ma si parla di un amore in corso. E  Luciano Ligabue con " Ho messo via". Più vicino all'esempio di amore perso impossibile da dimenticare.








Il nuovo album è un album di Baglioni.CON VOI  è composto da quindici tracce e dodici brani, realizzati singolarmente come vi dicevo all'inizio. Lui che si è sempre detto popolare fino in fondo, propone un'evoluzione della musica popolare. Con una idea ambiziosa. Provare a esportare la sua musica in rete cercando una trasformazione della stessa attraverso la gente. Le persone che in questi mesi l'hanno ascoltata e fatta propria. Lo hanno aiutato. Non ci sono più barriere tra la musica, gli artisti e la gente.  La canzone che fa da apripista è una sua canzone. In quanto tale, perfetta.








Se amate farvi trascinare dai suoi monologhi a volte intensi e a tratti incomprensibili e dall'armonia che da sempre avvolge le sue parole, ecco l'album è per voi. E per tutti quelli che amano farsi catturare dalle visioni che un brano musicale riesce ad evocare in ognuno di noi.

Io l'ho ascoltato tutto e mi piace. Ma magari posso sembrare un po' di parte.


Eccerto. Voi intanto provate a dirmi se c'è una canzone di Baglioni in un angolo del vostro cuore.

Io dico di sì.


CIAO CLA'




39 commenti:

  1. no amica mia, Baglioni non entra da nessuna parte, altro che cuore. per non so quale ragione oscura, le uniche due canzoni che mi sono in testa sono strada facendo e signora lia. ma non so neanche io il perchè, soprattutto della seconda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi scuso se ho tediato gli amici di blog con questo amarcord su Baglioni. Capisco che alla maggrio parte di voi non suscita nulla. Comincio da te. Che però hai indicato due canzoni.
      Strada Facendo 1.

      Elimina
  2. Che i boys abbiano da sempre avuto un'immensa gelosia nei confronti di Baglioni è risaputo (ciao Francesco ;)))), comunque sono contenta del suo ritorno musicale.
    Lui è sempre alla ricerca di cose nuove e di sperimentazione, ma credo che il suo forte per me sia sempre stato, la capacità di esprimere i sentimenti in modo semplice e romantico.
    Se questo continua ad esserci anche nel suo nuovo lavoro musicale, non posso fare altro che apprezzarlo ed amarlo come ho sempre fatto, non cambierò per possibili influenze esterne di critica negativa, GIAMMAI!
    Un abbraccio forte.
    P.S. Amo "strada facendo" da sempre e per sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che c'entra Francesco? Non incontra i suoi gusti credo. Non penso proprio ci sia gelosia nei confronti di Baglioni.
      Solo lo lascia del tutto indifferente. Quasi del tutto.
      Sta sperimentando troppo direi. Ormai non si capisce quasi più nulla del suo messaggio. E non si capisce molto nemmeno quello che dice. Io resto legata alle sue canzoni di una volta. Per quanto riguarda il nuovo lavoro, ritengo che sia eccessivamente rindondante. Ma c'è a chi piace così. A me per esempio non è dispiaciuto sarà che sono abituata ai suoi sproloqui.
      Non penso che ci sia alcuno che possa farci cambiare idea o gusti in fatto di musica. Prende l'anima e pertanto ci resta attaccata.
      Ti abbraccio anche io.

      Strada Facendo 2

      Elimina
    2. Cara Mari quella su Francesco era solo una battuta, spero di non aver offeso nessuno.
      Ai tempi in cui studiavo, se qualche ragazzo vedeva una giovincella, come me allora, che canticchiava "Amore bello...", veniva presa in giro dicendo: "ma dai che p...e con questo Baglioni"; eravamo innamorate della sua romanticità e siccome i boys ai miei tempi erano ostici al romanticismo, scattava la gelosia per ciò che per loro non doveva esserci, non potevano essere romantici altrimenti diventavano dei deboli. Mi sembra di rivivere una scena di Grease ;))).
      By, by baby.

      Elimina
    3. Ah ecco. Non era chiaro. Ma gli uomini o pseudo uomini dei primi anni '80 erano tutti sesso, droga e rock and roll. Devoti del dio Pink Floyd. Solo pochi eletti si lasciavano trascinare dalla poesia delle parole. Bella la scena di Grease che hai evocato. Uno dei miei film preferiti.

      Abbraccio tesoro.

      Elimina
  3. Purtroppo, amica mia, Baglioni non è tra i miei preferiti....sorry!!! Hai invece citato "A te" di Jovanotti (che come persona trovo presuntuosissima) che mi piace moltissimo. Il fatto è che chi ha avuto successo è raro che resti semplice e con i piedi per terra come, ad esempio, Fiorella Mannoia, che cito come esempio di donna bravissima, impegnata e anche molto alla mano. Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ros, a me non piace Vasco e con la mia amica Veru ci legniamo da morire. Quindi va benissimo che non ti piaccia! Io parlo molto di musica sul mio blog troveremo punti in comune. Ad esempio Lorenzo Jova Cherubini. Io lo adoro è tra i miei preferiti, ne ho parlato e ne parlerò ancora tanto. Non concordo sul presuntuoso, anzi lo ritengo un ragazzo estremamente modesto. Io lo seguo da sempre e sinceramente non mi ha mai dato questa sensazione.
      Fiorella Mannoia è grandssima, sono con te.
      Ti abbraccio forte.

      Elimina
  4. Adoravo Baglioni,mi piaceva la sua voce così particolare, quasi spezzata e mi piacevano i suoi testi, mi davano grandi sensazioni, adesso non più, è troppo complicato, non ascolti una canzone ma una prosa con un'infinità di figure retoriche,ne utilizza a vagoni.Non riesco a seguirlo e quando la radio trasmette qualcosa di suo nuovo, dico dentro di me :"Peccato"Bellissime, a parte quelle inflazionate del primo periodo,"Avrai" "Strada facendo""Andare lontano" Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucy, hai ragione Claudio aveva una voce unica. Poi forse colpa di un bruttissimo incidente stradale avvenuto negli anni '90 (si schiantò con la sua porsche bianca sul muro della villa della stilista Fendi) subì un cambiamento.
      Credo non riesca più a raggiungere le "altezze" di una volta. Cantare le sue canzoni è davvero difficilissimo. Convengo con te che ormai da anni, sia diventato prolisso e incomprensibile. Testi lunghissimi che hanno bisogno di molta attenzione e di essere letti e riletti per essere compresi, Una volta era più immediato.
      Ti abbraccio forte forte.

      Strada Facendo 3

      Elimina
    2. Devo dire che rimango sempre estasiata da tutto quello che sai complimenti cara amica!

      Elimina
  5. Baglioni lo adoro.
    Pure mia mamma!
    Scusa ma oggi il temnpo è proprio per due righe ;-)
    bacio veru

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, lo so. Torna a parlarci di Mille giorni di te e di me.

      Bacio tesoro.

      Elimina
    2. No niente mille giorn di te e di me.
      Ho già dato.
      CI SONO ALTRE CANZONI DI bAGLIONI CHE HO NEL CUORE.
      ARRIVOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
      BACI VERU

      Elimina
    3. Baglioni,dicevo,mi è piaciuto più di riflesso.
      A mia madre è sempre piaciuto.
      In casa sentivo sempre la sua voce insieme a quella di altri cantautori italiani.
      Sicuramente più nazionalpopolare ha pagato il fatto di avere sempre fatto il "democristiano".
      I suoi sono gli anni dei grandi artisti impegnati polticamente,lui non si è mai schierato dicendo che cantava l'amore.
      Agli esordi così è stato.
      In ogni caso è arrivato fino qua.
      Adoro le primissime canzoni.
      Una faccia pulita,Io me ne andrei,E tu come stai sono le mie preferite in assoluto.
      Sabato pomeriggio indimenticabile.
      ciao veru :-)

      Elimina
  6. Non sono mai diventato pazzo per Baglioni.
    Forse è complice anche il fatto che in casa mia si sia sempre sentito poco (mio padre mi faceva una capa tanta con Paolo Conte). Non ho mai recuperato il gap. Ma se posso essere sincero non ne sento la mancanza.
    Però lo ammetto, alcune sue canzoni sono così dentro la nostra cultura italiana degli ultimo 40 anni che non si può ritrovarsi a canticchiarle.
    Baci e doremifa sol

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco che parlare di chi non ci piace è estremamente difficile.
      Beh, Conte è tutta un'altra roba.
      Ma come dico spesso: c'è sempre un ritornello baglioniano che ognuno di noi ricorda a memoria. E questo dimostra con semplicità quale contributo abbia dato alla musica italiana un artista qual è lui.
      Ti abbraccio e ti bacio anche io.

      DO RE MI FA SOL

      Elimina
  7. Ho sempre preferito l'uomo al cantante (prima che si modificasse geneticamente con botulino e plastiche varie).
    Tuttavia amo molto due sue canzoni: "E tu" e "Avrai". Ciao, carissima! Lara58

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Colpa della modificazione genetica è dovuta al non volere che il tempo faccia il suo lavoro. Nel bene o nel male le rughe e il decadimento del nostro fisico rappresentano ciò che siamo. Io l'ho sempre pensata come la Magnani. Ci ho messo una vita intera ad acquisire i segni che ho addosso. E ci tengo.
      Baglioni si è fatto molto influenzare dalla nuova compagna. Modificata geneticamente anche lei.
      Avrai è una delle canzoni che preferisco. L'augurio di una bella vita ad un figlio appena nato. Giovanni è cresciuto bene. Ottimo chitarrista. Diciamo che sta realizzando tutti i progetti di vita che gli aveva augurato suo padre.
      Abbraccio Lara.

      Elimina
    2. Ho dimenticato: Avrai 1

      Elimina
  8. Ciao Mari!!!
    Tutte,ma proprio tute le sue vecchie canzoni che conosco parola per parola,le porto nel cuore insieme ai ricordi
    Mitico Claudio!!!! Aspetto di ascoltare quelle nuove sperando siano altrettanto belle anche se sicuramente diverse meno romantiche,tu che dici amica?
    Un abbraccio per la buona notte :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara la mia ragazza. Non avevo dubbi. Le sue canzoni passate sono le più belle. Da tempo ormai lui cerca di scrollarsele di dosso. Proponendosi sempre più complesso e arzigogolato nei testi. Risultando spesso ostico e incomprensibile. Nel nuovo album però, ci sono tante belle canzoni. Io ti consiglio " Noi due là" e " Va tutto bene".
      Fino a questo momento le mie preferite.

      Ti abbraccio forte, cara.

      Elimina
  9. Incredibile Mari, ce l'hai fatta anche stavolta. Un po' come quelle tipe anonime che risaltano solo se accostate a chi lo è ancor di più parlando di Baglioni sei riuscita a farmi rivalutare il tuo amato Luciano Lugabue. Perché al peggio non c'è mai fine :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dorian, sempre meglio uno che canta l'amore seduto al pianoforte con cognizione di causa, che uno che canta in piedi strappandosi la carne di dosso a morsi. Direi che sul secondo esempio ci sta proprio bene il tuo" al peggio non c'è mai fine :-)

      Elimina
  10. Non sono una sua fan, ma "Avrai" avrà ( ;-) ) sempre un posto speciale nel mio cuoricino ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, la canzone dedicata a Giovanni. Sempre bella e sempre attuale.
      Davvero c'è un piccolo spazio per Claudio nel tuo cuore? Ed io che pensavo fosse tutto spartito tra Lorenzo e Robbie.

      Bacio Yram!

      Elimina
    2. Ma il mio cuore è grande!!
      :-D

      Elimina
  11. Cara Mari, nonostante io riconosca in Baglioni un vero Artista, ti devo dire che la sua misica non è di mio gradimento.
    Mi piacerebbe molto uscire con lui a cena e davanti ad un calice di buon vino, parlare della sua lunga carriera.
    Trovo che sia un bellissimo uomo, molto fascinoso e "piacione", ma mi fermo qui.
    Sono troppo pomodora?
    Baci, Roberta Spaggiari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Robertina, sarebbe comunque magnifico trascorrere con lui una sera intera a disquisire del più e del meno, davanti un calice di vino. Conoscendo anche la tua verve chiacchierina sarebbe un bel match! Posso venire anche io?
      Bellissimo lo era. Ora è un po' troppo plastificato. Avendolo visto dal vivo recentemente a gennaio, ti posso dire che ha un fisico non malaccio.Se solo non avesse troppo abusato del bisturi. Tutte le rughe che il tempo gli ha donato sarebbero state di gran lunga molto meglio che quel gonfiore innaturale che si porta addosso.
      Pomodora? Ma va!
      Bacio

      Elimina
    2. Mari, certo che a cena con me e Claudio vieni anche tu...però se è così plastificato poi mi viene da ridere e se ti faccio i facciotti per imitarlo e lui se ne accorge? Ghghghgh

      Elimina
  12. "Mille giorni di me e di te" e "Sabato pomeriggio" due canzoni che hanno fatto
    in epoche diverse da colonna sonora alla mia via: due grandi amori svaniti senza un perché...
    Per non dimenticare (i miei errori sentimentali): ho fatto un "Poster" di Baglioni
    con le copertine dei suddetti brani.( Non trovo più il "Poster"...)
    Ciao Mariella,
    Nicola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nicola. Hai citato Poster. Grandiosa canzone.
      Malinconico il ricordo che hai legato a due canzoni intense che parlano di amori finiti. "Sabato pomeriggio" ha al suo interno il nomignolo (l'unico che accetto) con cui da sempre mio marito mi chiama.
      Un abbraccio forte.

      Elimina
  13. Alcune sue canzoni sono certamente bellissime... anche se nelle mie corde è sempre stato più forte e presente Lucio Battisti.
    Quello che mi fa strano se vedo Baglioni oggi, è la sua faccia rifatta... Personalmente mi fa spavento!
    Smack, Mary, e a presto!!!
    Arnika

    RispondiElimina
  14. Arnika ciao! Non riesco proprio ad immaginarti mentre canticchi a bassa voce una canzone di Baglioni.
    Come ho già detto altre volte, temo il confronto con Lucio Battisti. Ci sono sue canzoni che hanno ancora il potere di farmi male.
    Qualcosa che non riesco a superare. Ma prima o poi arriverà il suo tempo sul mio blog.
    Ci vorrà la situazione giusta.
    Ti abbraccio e ti bacio anche io.
    A prestissimo!

    RispondiElimina
  15. Non avevo ancora 10 anni ed era già il mio idolo (sono del '64) perchè alcune sue erano canzoni erano abbastanza semplici che anche un bambino qualcosa riusciva a capire : semplici ma non per questo stupide, magari ironiche (come dimenticare "Ed apri quella porta", "21X" e svariate altre)
    Ce ne sono state tante che mi hanno veramente emozionato sia nel bene che nel male, perchè comunque hanno accompagnato tutte le mie storie sentimentali.
    Quelle che più di tutte mi fanno ancora venire i brividi sono "Doremifasol" ed "Amori in corso", però .....
    però è anche vero che sono ormai tanti anni che non mi 'trascina' più come un tempo : un po' per la voce (lui l'età avanza per tutti) ed anche per i testi che ritengo spesso troppo complicati.
    Comunque rimarrà sempre il mio preferito ed anche ora che ho una bambina di sette anni, glielo faccio sentire ogni tanto e lei impazzisce per "Ragazza di campagna" !!!!
    Un abbraccio, Michele

    RispondiElimina
  16. Ciao Michele e benvenuto.
    Direi che hai centrato il punto. Le canzoni di un tempo che al primo ascolto sembravano semplici e facili. Ma cantate con una voce che sfiorava il cielo. In compenso l'ironia non gli è mai mancata. Ora invece è diventato prolisso e dispersivo. Nelle parole delle sue canzoni mi ci perdo se non presto la dovuta attenzione.
    Bello hai citato la mia preferita in assoluto da cui prende nome il mio blog e " Amori in corso" una meraviglia tratta da " La vita è adesso".
    Una passione che si trasmette da generazione in generazione, complimenti.
    Lo seguiremo sempre. Magari con occhio critico come è giusto che sia visto che siamo "vecchi fan" ma con la stessa stima e affetto di sempre.
    Abbraccio forte a te.

    RispondiElimina
  17. A me piace Poster, quando l'ascoltavo pensavo che un giorno avrei vissuto in America.

    RispondiElimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)