AVEVO SAPUTO QUEL GIORNO CHE LA SCRITTURA ERA CAMPO APERTO, VIA D'USCITA.
(ERRI DE LUCA - IL PIU' E IL MENO)

08 novembre 2013

Fotografie & fotografi






Io ho un fotografo preferito.Bene direte e chissene...anche noi.
Potreste farmi una lista lunghissima.
Nomi che potrebbero trovarsi tra questi.

STEVE MC CURRY
MAN RAY
FERDINANDO SCIANNA
ROBERT DOISNEAU
DOUGLAS KIRKLAND
MARK SELIGER
ANNIE LEIBOVITZ
MARIO TESTINO
HELMUT NEWTON

Alcune loro foto in ordine di preferenza. Mia.

Steve Mc Curry

Man Ray
Ferdinando Scianna

Annie Leibovitz


No, nella lista non c'è. Per quanto bravi, eccezionali, tutti a cogliere l'attimo, qualcosa manca.
Che lui invece ha.
Io la chiamo "spinta del cuore".

Tra le sue foto:

Mar Baltico: sole a mezzanotte 
Maldive: bimba sull'isola del pescatori
Maldive: a scuola!

Stoccolma: vista dalla finestra dei Nobel

Parigi: salita al Sacro Cuore
Parigi e la sua modella preferita!

Umbria: Fonti del Clitunno

Assisi: una sera diversa dalle altre
Amsterdam: meglio di una cartolina
Il volo su Helsinky
Perchè Londra è davvero così
Abbey Road: la quinta Beatles
Il treno per lui
Manhattan: Free Tower  fino al cielo
Manhattan vista da Brooklyn
La sua modella vi saluta dalla collina di Strawberry Fields


Il mio fotografo preferito si chiama Francesco P.
Nessun altro scatto mi emoziona come i suoi.
Mi perdonino i grandi citati di sopra.
Al confronto con lui non valgono una cippa lippa. 
Tra le sue foto, ci sono quelle in cui meglio di un mago, riesce a rendere la sua modella (musa) quasi una star. Roba che solo l'amore può fare...

E voi amate fotografare ed essere fotografati?








56 commenti:

  1. ah l'ultima è deliziosa ! :-)

    che bello l'amore....

    sono agnostico, mi piace essere fotografato se.... la foto viene bene !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fra, ti auguro tanto ammore...

      Elimina
    2. Dimenticavo, secondo me stai meglio con la barba un po' lunga piuttosto che con il pizzetto.
      Così, vado ad istinto.

      Elimina
  2. Direi che è bravo davvero.
    Fotografare mi piace tantissimo. Anche essere fotografato, ma devono farmelo di sorpresa, perché sono l'essere meno fotogenico del mondo e se mi metto in posa comincio a fare delle faccette assurde...

    p.s. per "sorpresa" intendo comunque la foto di un amico che poi me lo dice, non quei coglionazzi che passano il tempo a fotografarti col telefonuzzo anche se non ti va e poi ti sbattono su quel ca**o di fessobukko, alla faccia della privacy...,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zio, il fotografo ringrazia!
      Idem per me. Quando mi metto in posa solo Francesco riesce a cogliere il meglio di me. Di solito vengo meglio al naturale e quando meno me lo aspetto.
      Sallo, il giorno che ci incontreremo (spero durante la promozione del tuo prossimo libro) ci faremo una bella foto buffa che posterò sul mio blog. Io buffa vengo benissimo.
      Ci stai? Sei avvisato...

      Elimina
  3. Stessi gusti per i fotografi.
    E che bravo il tuo Fotografo! Io che fotografo tutto con l'iphone, dovrò decidermi prima o poi a comprare una macchina come si deve.
    Ho una reflex Nikon bellissima, ereditata da mio padre, ma ormai i rullini dove li trovo più? :(
    Abbracci e vorreitantoessereaCentralParkinautunno
    Leo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mc Curry è il mio preferito. I suoi colori, la naturalezza e la magia delle sue foto mi incantano. So che è appena uscito un libro di sue foto edito da Electa, sto pensando di regalarmelo.
      Il fotografo è bravo. Ci mette una passione infinita ed ha una pazienza tale che... davvero è ammirabile.
      Uhmm, una vecchia Nikon, davvero non riesci più a trovare i rullilni? Nemmeno in internet? Io ho una vecchia Minolta anni 70 manuale con cui faccio delle foto in bianco e nero fantastiche. E trovo ancora i rullini. Direi che la pigrizia ci porta ad usare l'iphone, ma l'emozione che ti da una foto su carta credo sia incomparabile.
      Anche io, vogliadicamminareapiedinudinelparcoaCentralParkinautunno!
      Abbraccio!

      Elimina
  4. Non amo essere fotografato, nonostante che mi piaccia fotografare.
    Se permetti il tuo fotografo preferito parte con un enorme vantaggio:
    conosce molto bene il "profilo migliore" della sua modella.
    Ciao Mariella,
    Nicola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il mio fotografo preferisce fotografare. Infatti ho pochissime foto sue e quando lo becco sono felicissima.
      Sì direi che mi conosce molto bene.
      Un abbraccio grande, Nicola.

      Elimina
  5. Sei una modella fotogenica:) Molto belli e vari gli scatti che hai proposto.
    Ciao Mari un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franci, insomma fotogenica mica tanto.
      Però vista da lontano...
      Grazie cara sei sempre molto carina.
      Ti abbraccio.
      Buona serata.

      PS: Mi mancano foto delle tua Sicilia. Prima o poi...

      Elimina
  6. Tanto amore!e che bel soggetto :)
    Mi piace fotografare ma essere fotografato proprio no!Negli scatti rubati vengo benissimo,in posa un vero schifo.
    Ti mando tanti baci,Nick

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evviva l'ammore Nick.
      Senza quello il mondo sarebbe proprio un luogo triste nevvero?
      E tu ad amore come stai? Prosegue tutto liscio come l'olio con il tuo dottore?
      Secondo me siete bellissimi!
      Anche tu preferisci fotografare? Eh ma insomma è un vizio questo!
      Baci & abbracci

      Elimina
    2. Una vita senza amore non è una vita :)
      Procede bene con il mio eremita,come siamo uguali sotto questo aspetto!tutto il resto è diverso,lui è scienza e io metafisica :) ma amore e libertà al massimo.
      La cosa piú divertente rimane il palazzo: dinamiche simili a "L'eleganza del riccio",con tanto di vicina che "conta molto".
      Ecco ti ho illustrato tutto,la convivenza l ho rimandata perché la città rimane impegnativa per me ;)
      Tanti baci,Nick

      Elimina
  7. Mari, che bella che sei!
    Adoro le fotografie, essere fotografata e fotografare.
    Non ho mai seguito corsi fotografici - anche se la mia amica Monica, promotrice del Gruppo Fotografico Prisma mi invita ripetutamente - ma mi vanto di scattare foto niente male.
    Adoro le fotografie cartacee e gli album che riportano la mente a ricordi meravigliosi e odiosi. E' bellissimo rivedersi dopo anni e dire: "ma come mi vestivo...come mi pettinavo...ero truccata come una zoccola!".
    La fotografia più che un hobby, è una vera arte, perchè l'emozione provocata da uno scatto, è un vero tuffo al cuore.
    Complimenti al tuo fotografo personale!
    Baci, Robbi Spaggia.

    RispondiElimina
  8. Preparati ne avrai di foto da scattare molto presto!
    Io seguo l'istinto con le foto e anche Fra. E devo dire che, senza corsi di sorta ce la caviamo.
    Come dicevo nel post credo conti il cuore.
    Per favore non mi far pensare alle vecchie foto. Ogni tanto mi siedo sul mio tappeto e apro la scatola delle meraviglie dove le conservo. Ed è tutto un ridere per le pose assurde, per i capelli terribili e i vestiti improbabili. Per non parlare degli accessori, collane, orecchini ecc...
    Sinceramente? Mi piaccio di più ora. Che sono esattamente come voglio essere.
    Cara Robbi ti abbraccio forte.
    Passa una buona serata tesoro.

    RispondiElimina
  9. Più che una modella nell'ultima fotografia mi sembri un puffo da giardino: Puffa Mari.
    Ma chi è quel criminale che ti ha messo in una posa da birillo bowling?
    È pure incompetente: ti ha schiacciata tutta, in quella prospettiva di scatto dall' alto verso il basso.
    Sarà anche bravo a fotografare uccelli: ma con le donne è una pippa.
    In realtà la tua statura è nella norma; il vestito è carino; il cromatismo del suo colore ravviva; fisicamente, nonostante l' età, sei ancora tromb.. ops scusa, attrente ( il fascino delle biblotecarie occhialute): è proprio tuo marito che non ti ha saputo valorizzare.
    Comunque complimenti per il coraggio: il coraggio di pubblicare la foto.
    Se ne avessi scattata io una così a mia moglie, che non ho la passione per la fotografia, né le competenze, né l' attrezzatura – se non una comunissima macchinetta digitale della Standa – l' avrebbe cancellata all'istante dalla scheda.
    Che già non ama farsi riprendere.

    Paolino Pap

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puffetta mi sta benissimo. Sono pure tutta azzurra. La posa sbilenca è dovuta al fatto che la collinetta non era pianeggiante ed io dovevo stare attentissima a non cappottarmi. Ha fatto del suo meglio il fotografo. E a me la foto piace parecchio. Fotografa molto bene tutti i tipi di animali lui, compresi i paperi che poi si diverte a spennare.

      Ah, scusa.
      Bentornato Pap.

      Elimina
    2. Bentornato?
      Aspetta a dirlo!
      Sai che sono un quarantotto.
      E poi non è detto che rimanga: mica voglio rubare la scena a te ad ai tuo gruppetto di visitatori.
      Non vorrei s' intimorissero per la mio passo (che già è marcato).
      E se poi mi viene la filibusta di andare al loro attacco?
      Che qui, più che il gruppo interagente, lo sviluppo principale è tra blogger e singolo commentatore.
      Poi sai che soffro di gonalgia: tutto quel latte di baci e abbracci quando congedi i tuoi amici mi provoca terribili fitte.
      Ma è proprio necessario?
      Comunque ci sono sempre stato ( alla finestra) anche quando ero assente a livello digitativo.
      Alle volte è stato meglio così: chissà che commenti avrei scritto a certi tuoi post.
      Che poi ancora non ho capito la storia dei due blog.
      Ma non sei già in giro abbastanza?
      Sarà che la mia politica - a differenza della tua - è antidispersiva.
      E sai come non sopporto i commentini di circostanza e visita cortesia.

      Paolino Pap.

      Elimina
    3. I commentatori del mio blog non si farebbero intimorire da nulla. Ma in ogni caso hai sempre ricordato che questo è per prima cosa il mio blog e lo hai sempre rispettato. Non mi pare che in passato tu abbia provocato terremoti. Forse qualche chitarra rotta sì. Ma in un luogo che parla soprattutto di musica ci sta.
      Io sono sempre la stessa Pap perchè dovresti cambiare registro? Tu vieni e vai sei libero. Io sono libera di essere dispersiva e di avere più di un blog. Mi diverte e non mi stanco.
      A me viene il latte alle ginocchia solo se i posti si fanno pesanti. E ultimamente di posti pesanti ce n'è. Ma il mio a parte qualche momento di apice melodrammatico-emotivo resta credo un luogo piacevole da frequentare.
      O no?

      Elimina
  10. In principio il nulla.
    Poi la Mari come un puntino disperso nei monumenti.
    Poi lo zoom sempre più stringente.
    Adesso pure ampi ed estesi primi piani.
    Per molti versi sembra di essere in facebook: mancano solo i “mi piace” da polliciare sotto le foto.
    Nel frattempo si sborano i luoghi visitati: dagli Appennini alle Ande passando per la Valbrembana.
    Ad ogni modo trovo disgustosa la moda di quest'anno: la moda di fotografarsi i piedi.
    Ma che schifo!
    Solo pochi anni fa, se fotografavi i piedi, venivi preso come un idiota nemmeno capace di tenere in mano la macchina fotografica visto il taglio di corpi e testa: adesso si vorrebbe essere presi come artisti.
    Che son tutti fotografi, oggi.
    Comoda la vita, con le nuove tecnologie digitali.
    Che una volta - la solita una volta era tutta campagna – con la macchinetta di plastica trovata nei fumetti di Topolino ed il rullino da dodici bisognava star bene attenti a non sprecare scatti.
    Se andavi in gita con gli amici a Caravaggio e anziché inquadrare e centrare bene la foto umana di gruppo immortalavi i pesci rossi nella vasca, il rubinetto dell' acqua santa, ed il piccione sul tetto, come minimo venivi linciato una volta fatte sviluppare le foto.

    Paolino Pap.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E vi ho rispariamto tutte le foto dei miei piedi in estate, infilati in sandali di diverse fogge.
      Sì oggi sono tutti fotografi. Io per esempio sono bravissima con il mio telefonino. Ma mi vengono ancora meglio le foto con la mia vecchia macchinetta manuale.
      A volte c'è anche il dono.
      Ma nelle vasche attorno alla Basilica di Caravaggio ci sono ancora quelle carpe enormi grosse come siluri?

      Elimina
    2. Anche a me le carpe sembravano grosse: ma ero io che ero piccolo.
      Ed abituato ai minuscoli pescetti che pescavo nei fossi dietro casa mia.
      Inoltre magie tipo l' acquario di Genova non erano modo da vedere né ieri né oggi visto che non l' ho visitato mai.
      In compenso ho recentemente ammirato enormi siluri ad un parco ittico di Zelobuonpersico, vicino all' Adda. Niente di che: un intreccio di fossi artificiali immersi nel verde dove dimorano varie specie ittiche (ed alcuni altri animali).
      Mila, che ha felicemente sgambettato, ha fatto pure amicizia con delle caprette.
      È che le mie foto da facebook le piazzo sul mio profilo facebook.
      Lei compresa.
      Nessuna pretesa artistica: solo esibizione e divulgazione.
      Ma non sono molte.
      Diciamo che è una piccola cronostoria in sequenza della mia vita: da infante fino ai giorni nostri.
      Una sorta di scatola delle scarpe in chiave moderna.
      Certo che le fotografie cartacee di quasi cinquant' anni fa ancora si mantengono conservate: che ne sarà tra altrettanti cinquanta di tutto il materiale conservato in memorie digitali e computer?
      Varrebbe la pena essere meno pigri; e far stampare almeno le immagini migliori.
      Soprattutto per chi ama certi ricordi.

      Paolino Pap

      Elimina
    3. Mari, che onore avere i commenti del Pap sul tuo blog!
      Che fosse alla finestra ad osservarci lo sapevamo, io avverto sempre il suo sguardo.
      Comunque tornando in topic, io le foto ai piedi in vacanza le scatto da anni; mi dona un senso di rilassatezza e profumo di vacanza andarmele a rivedere, anche perchè sullo sfondo dei soggetti - i piedi - vi sono di solito spiagge bianchissime o tramonti mozzafiato.
      Vediamo se a breve avrò il coraggio di fotografarmi i piedi nudi a Central Park, farà un freddo becco, ma la foto dei piedi con le scarpe non è la stessa cosa.

      Robbi Spaggia

      PS:vediamo se ho cliccato il "rispondi" corretto o se proprio gnaafaccio.

      Elimina
    4. Dovrò decidermi a stampare le foto più care. Non vorrei che andassero perse. Penso speso all'eventualità che per un maledetto colpo del destino ma anche per un corto circuito io possa perdere tutto il patrimonio di ricordi che ho sul pc.

      Elimina
    5. Robbi, io sono onorata di ospitare ognuno degli amici che scrive da me. Se vengono è perchè di base credo si sentono in sintonia con me e questa piccola finestra aperta. E quando scrivono e partecipano ai miei post con l'intelligenza e l'ironia e la delicatezza che li contraddistingue tutti, mi rendono fiera di questo spazio.
      Il Pap è stato tra i primi oltre due anni fa. Non lo dimentico. Lui fa quello che vuole, va e viene. Ma di solito torna.
      Sono sicura che stavolta è dovuto a Puffetta azzurra. ghghgh

      Elimina
  11. Matteo Renzi (Firenze, 11 gennaio 1975) è un politico italiano, Presidente della Provincia di Firenze dal 2004 al 2009 e sindaco di Firenze dal 2009. È candidato alle elezioni primarie del Partito Democratico del 2013 per eleggere il nuovo segretario del PD.
    Figlio di Laura Bovoli e Tiziano Renzi già consigliere comunale di Rignano sull'Arno tra il 1985 e il 1990 per la Democrazia Cristiana è il secondo dei quattro figli della coppia: la sorella maggiore Benedetta è nata nel 1972, il fratello Samuele nel 1983 e la sorella minore Matilde nel 1984 Sposato dal 1999 con Agnese, insegnante di liceo, ha tre figli: Francesco, Emanuele ed Ester. Cresce a Rignano sull'Arno paese dei genitori, e studia a Firenze, prima al Liceo Ginnasio Dante e poi all'Università degli Studi di Firenze, dove si laurea nel 1999 in Giurisprudenza[ con una tesi in Storia del Diritto dal titolo Amministrazione e cultura politica: Giorgio La Pira Sindaco del Comune di Firenze 1951-1956 con relatore il Prof. Bernardo Sordi. Ha una formazione scout e ha diretto, firmandosi Zac, la rivista nazionale della branca R/S Camminiamo insieme. Ha lavorato con varie responsabilità per la CHIL Srl società di servizi di marketing di proprietà della sua famiglia (il cui nome è di ispirazione lupettara) di cui è dirigente in aspettativa, in particolare coordinando il servizio di vendita del quotidiano La Nazione sul territorio fiorentino con la diretta gestione degli strilloni.
    Ancora diciannovenne, nel 1994, per cinque puntate consecutive partecipa come concorrente a La ruota della fortuna, vincendo 48 milioni di lire.

    Paolino Pap.

    RispondiElimina
  12. Matteo Renzi, secondo il sondaggio condotto dall’Istituto Demopolis per l’Espresso, risulta oggi nettamente in testa, quale candidato alla Segreteria, nelle preferenze degli elettori del Partito Democratico. Il sindaco di Firenze, con il 66%, supera Gianni Cuperlo, attestato al 21%, e Pippo Civati, posizionato al 10%; si ferma al 3% Gianni Pittella.

    Paolino Pap

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetta che sto ridendo. Appena mi riprendo mi leggo tutta la biografia.
      Lo sappiamo che vincerà lui Pap.
      Lo sappiamo.

      Elimina
    2. Io voto Cuperlo.
      E non mi firmo.

      Elimina
    3. Tu non hai bisogno di firmarti.

      Elimina
  13. Complimenti vivissimi anzitutto alla "Modella"!!!
    Mi piacciono le foto che mi permettono di scoprire luoghi che non conosco e dove, forse,non andrò mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Costantino.
      I luoghi e la gente sono le cose che apprezzo di più in una foto...
      E come te amo quelle dei posti in cui con molta probabilità, non andrò mai.

      Elimina
  14. Pippo Baudo, all'anagrafe Giuseppe Raimondo Vittorio Baudo (Militello in Val di Catania, 7 giugno 1936), è un conduttore televisivo italiano, in attività dal 1959. Insieme a Raimondo Vianello, Mike Bongiorno, Corrado Mantoni ed Enzo Tortora è considerato uno dei padri fondatori della televisione italiana. Detiene il record di conduzioni del Festival della Canzone Italiana di Sanremo, avendolo presentato 13 volte.

    Paolino Pap.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda che lo faccio.
      Lo faccio. Il post su Pippo Baudo.

      Elimina
    2. Grande Paolino.
      E non mi firmo.

      Elimina
  15. ¡Hola, Mariella!!!

    Paso

    Por casualidad caí por aquí y es placer ver tu blog. Tienes unas fotos preciosas, Amsterdam, ahí he estado yo y me ha encantado. Manhattan, me gustaría conocerla, pero me conformo con ver tus fotos.
    Gracias por compartir cosas bellas.

    Te dejo un beso. Feliz fin de semana.

    RispondiElimina
  16. !Hola, Marina!
    Bienvenidos a mi blog. Me alegro de que les ha gustado mis fotos.Amsterdam es la esperanza bellissima.E que un día se puede visitar Manhattan y Nueva York. Nos vemos pronto. Un abrazo.

    RispondiElimina
  17. Mariella e il suo amore in giro per il mondo...carrellata bellissima!!! Sei tanto carina e dolce! Io non amo molto essere fotografata, lo confesso, e non sono fotogenica. Inoltre, mio marito sta approfondendo la fotografia e quindi lascio fare a lui, però adoro guardare le foto e cercare la poesia dietro un'immagine. A volte penso che quell'istante può essere stato decisivo, importante, meraviglioso ma anche tragico per tanti nel mondo. Un insieme di quelle foto e vedremmo le infinite facce del tempo. I tuoi istanti sono splendidi. Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ros! Ci divertiamo ad andare in giro. E' piacevole ed è una cosa che condividiamo da sempre. A proposito di immagini e di storie che ci sono dietro, mi hai fatto venire in mente la prima volta che siamo stati a Ground Zero, due anni fa. Non volevo fotografare i lavori in corso. Avevo ancora negli occhi le immagini delle due torri in fiamme e mi sembrava quasi di profanare il luogo. Invece Francesco ha insistito dicendomi che noi ci saremmo tornati ancora e ancora e tutto quel ricostruire era l'immagine della speranza. E del non arrendersi mai. Aveva ragione. Tornandoci nuovamente questa estate abbiamo potuto toccare con mano la ricostruzione quasi terminata. E la costanza degli americani. In questo sono imbattibili. Certo in altre cose sono criticabili, ma di sicuro non nella volontà di rigenerarsi. Grazie per le parole gentili.
      Ti abbraccio forte.

      Elimina
  18. Ciao Mari!
    Hai davvero ragione,il fotografo personale è un'artista sa cogliere l'attimo perfetto e la modella è una ganza d'eccezione,fantastica con quel sorriso....
    Mi piace farmi fotografare e fare fotografie ma nonostante l'impegno fanno abbastanza pena, l'esperto è mio marito in qualsiasi posto andiamo si porta con se la macchina fotografica non perde occasione per catturare immagini del luogo e ti lascio immaginare con i piccoli di casa quanti click,i soggetti meritano troppo teneri!
    Non dirai sul serio né..un post su Pippo Baudo??? ahahhahahahahaha
    Buon fine settimana cara amica.Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se si ha un fotografo personale così che ci manca? ghghghgh
      Io me la cavicchio con le foto, sul blog le posto spesso e dai non fanno proprio schifo. Meglio non paragonarle con quelle di mio maritò però.
      Io sono di più per l'istante. Se vedo qualcosa che mi piace cerco di coglierne l'attimo. Non resto in posa per ore nell'attesa di un momento.
      Sui soggetti teneri a nostra disposizione potremmo scrivere un vero e proprio trattato. Non mi stancherei mai di ritrarli. Anche se riuscire a farli stare fermi è un'impresa.
      Su Pippo Baudo sto riflettendo. Chissà ahahahahahahah
      Buona domenica amica.

      Elimina
    2. Mari proprio mentre ti sto scrivendo e comparso in video dalla Barbara nazionale indovina chi?????
      Pippo Baudo!!! Ghghghghghgh per me gli sono suonate le orecchie ......

      Elimina
  19. Comunque potete credermi o meno.
    Lette le prime tre righe sapevo già dove sarebbe andata a parare.
    Francesco sant'uomo.
    Pure bravo fotografo.
    Ritengo di essere una buona fotografa,se solo potessi usare la macchina fotografica che invece mio marito tiene chiusa a chiave.
    Dice che solo lui la sa usare.
    Invece odio farmi fotografare.
    Lo so può sembrare una scusa,ma davvero esco malissimo e non rendono giustizia al mio bel essere.
    Peccato che la tecnologia non abbia mai fine.
    Ti fermano per strada,ti chiedono fotina ricordo e poi controllano,se uscita male te la fanno rifare.
    Era troppo bello quando non vedevi nulla e allegramente li fotografavi dal collo in giù.
    I turisti.
    E non mi firmo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, prima o poi il sant'uomo te lo presto per un fine settimana. Poi ne riparliamo. Ricorda nessuno è perfetto.
      Il tuo bell'essere lo abbiamo immortalato. Che fissazione questa di non venire bene nelle foto. Sei una figa da paura. E questa è la realtà.

      Io adoravo fare le foto in cui troncavo i piedi. Oramai non lo posso più fare. Ci ho provato anche a NYC e sono stata rimproverata in russo. Non ci sono più i russi di una volta.

      Bacio

      Elimina
    2. Mari certe botte di ottimismo a quest'ora servono proprio :-)

      Elimina
  20. Dimenticavo.
    Ma da quando parl spagnolo???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo che parlo spagnolo. Come non lo sapevi?
      ghghghgh

      Elimina
    2. Non lo sapevo.
      Sei tremenda guarda!

      Elimina
  21. bravissimo il fotografo si ma..la modella è eccezzionaleeeee. emani simpatia allo stato puro. Amo gli scatti compulsivi,quelli presi alla rincorsa o distrattamente..mi piace fermare l'attimo o situazioni in movimento..e sopratutto il black & white. Ciao e buona domenica:)))

    RispondiElimina
  22. Ciao Malielan!
    Come me, esattamente. Io cerco di cogliere l'attimo. Quell'istante non cercato che si fissa per sempre. Lo stesso vale per il bianco e nero. In assoluto i miei preferiti. Il fotografo è eccezionale e ringrazia per i complimenti. La modella cerca di fare del suo meglio. Ma di solito è grazie a i fotografi bravi che viene fuori il meglio. Ti abbraccio cara.

    RispondiElimina
  23. Amo fotografare, ma non essere fotografata. Gli unici scatti di me che mi piacciono sono quelli rubati a mia insaputa. Se mi metto in posa è la fine. Non sono una brava modella come te.
    Molto tenero il tuo post. E bellissime le foto. Ed è anche l'occasione per ricordare anche grandi nomi della fotografia. Un saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lara m benvenuta nel mio blog.
      Io sono modella per caso ti assicuro. Anche perchè dopo un po' il mio consorte si stufa di animali e paesaggi e allora mi becca nei momenti più assurdi. Sono quelli che preferisco ma non li posso postare.
      Grazie per le tue parole.
      A presto.

      Elimina
  24. Ciao Mary, mai come in questo periodo vado di fretta, sembra che tutte le cose si siano concentrate in questi mesi, settimane di stress da cui uscirò distrutta o più forte, vedremo....motivo per cui riesco a stento a passare per il tuo blog, ed il mio max è leggere i titoli, ma se trovo un titolo quale "fotografi e fotografie" non posso andare avanti senza leggere. Le foto di tuo marito mi piacciono e lo sai, motivo per cui mi incanto a vederle ogni volta che riusciamo ad incontrarci e tu prendi il tuo bel computerino, mi piacciono anche perchè fanno coincire due dei miei interessi maggiori: la fotografia ed i viaggi.
    Preferisco essere sicuramente al di qua dell'obiettivo, anche perchè ho un ottimo modello e poi non mi resta la testimonianza del mio fisico burroso, già mi basta lo specchio a farmelo vedere!
    Che splendide fotografie, ma la bellezza delle stesse sta nei ricordi che riescono a rievocare o nella possibilità di far fantasticare.
    baci

    RispondiElimina
  25. Ai ciao! Scusami se ti rispondo solo ora. Anche io sono in un periodo sali e scendi. Oggi su e domani giu'. La vita che ci mette a dura prova e' anche la stessa che ci dona attimi che riusciamo a comprendere meglio solo quando sono passati. E spesso le fotografie sono lo strumento migliore che abbiamo per mantenerli sempre vivi. Se penso a te mi vieni in mente sempre con la macchina fotografica a portata di mano. Imprescindibile. Dai arrivera' il momento di tirare il fiato. Pensa ai primi giorni di dicembre. Sono sicura che ti sta tornando il sorriso. Bacio grande.

    RispondiElimina
  26. Qualcosa mi dice che la modella preferita di Francesco P. sia Mariella S.
    ps. splendida con l'abito azzurro.

    RispondiElimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)