AVEVO SAPUTO QUEL GIORNO CHE LA SCRITTURA ERA CAMPO APERTO, VIA D'USCITA.
(ERRI DE LUCA - IL PIU' E IL MENO)

01 aprile 2014

Considerazioni sul fine settimana appena passato





I monti 1 (foto MS


Sono stata via. 
Qualche giorno in montagna. Tra le Dolomiti e il lago di Garda.
La natura, il tempo splendido, la neve. E allo stesso tempo il caldo, la primavera in arrivo, i colori del risveglio.
Il tempo sospeso; una modalità lenta.
Dormire, mangiare, passeggiare. Rilassarsi, mentre tutto attorno scorre senza nemmeno sfiorarci.
Dalla porta finestra della camera vedo le piste da sci.
Dalla finestra della sala ristorante, la cima di fronte  oltrepassa i 2000 metri.
Poi lo sguardo di posa all'interno. 
La gente che mi circonda.
Non si parla, si bisbiglia. Nessun rumore quasi. Qualche sorriso, sussurri e parole che si perdono e  ti arrivano indistinti. Anche se chi parla ti è a fianco.
Famiglie ma anche tante coppie.
E come noi, sono avvolti da una leggera bambagia che protegge.
Certo, il posto ispira.
E non è da trascurare il fatto che volendo ci sono vari benefit aggiuntivi, che rendono ancora più piacevole il soggiorno.
E arriva il "pensieraccio" della sera.
Per me la piccola vacanza è stata un regalo. Di compleanno, per la precisione. E dopo quasi un anno siamo finalmente riusciti a partire.





I monti 2 (foto MS)

Non è che sia nostra consuetudine passare in posti simili il fine settimana.
Ma lì, attorno a noi, c'era gente che sembrava molto abituata.
Persone che, tutte le settimane si spostano e vanno a "rilassarsi"in posti come quello.
Economicamente molto dispendioso.
Noi siamo stati bene ma sappiamo che difficilmente torneremo.




Un particolare esterno della struttura ospite (foto MS)




Non ci siamo sentiti a disagio però tutto quell'eccesso alla fine ci ha colpiti.
Non è da noi.
Ma è da tanta, tanta gente.
Non credevo, questa è la verità.
Porca miseria.

PS: mi sono tolta un sacco di sfizi. Massaggi, Spa, piscina, sauna ecc...ecc...ecc...E quando mi ricapita???







Io e la mia amica Cameron sul lettino della Spa (foto MS)


20 commenti:

  1. c'è ancora tanta gente con i soldi, ma non credo che quelli che hai visto passino tutti i fine settimana lì, dai quello no. ma la crisi non è per tutti. pur tuttavia non escluderei che qualcuno di quelli che erano lì nella spa i soldi li han quasi spesi tutti.

    auguri mia coetanea, grosso modo

    (big mood) :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con alcuni ci ho parlato. Non tutti chiaro. E mi hanno confermato che li' ci vanno spesso. Piace e rilassa. E si vede che i soldi li fanno girare e ne hanno tanti. ragazzo e' il regalo dell'anno scorso. Gli anni li compio qualche giorno dopo di te. Sono più giovane :-)

      Elimina
  2. Prendi tutto quello che puoi e metti in magazzino...le riserve di bellezza fan sempre comodo.... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prendo prendo. Che arrivano anche i giorni di magra. Bacio

      Elimina
  3. Tutto da invidia ,adoro questi posti ma posso andare pochissimo.Comunque se si fa un discorso sulla crisi io rimango spesso esterefatta è sempre pieno ovunque.Qui in Versilia la domenica non trovi posto per mangiare tutti i ristoranti sono pieni.Ed io mi chiedo ma dov'è la crisi?Un bacio Mari e ben venuta in fb.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché sei impegnata a casa! Io la crisi la tasto con il polso del quotidiano. La vedo nei discorsi comuni, tra i banchi del supermercato o al mercato. La vedo nelle rinunce della gente normale. Che spesso si interroga se fare un esame o pagare un corso ad un figlio che permettersi un fine settimana altrove. Non la vedo invece lì dove i soldi non mancavano prima e non mancano oggi. I miei capi, fanno le loro belle vacanze al mare e in montagna nelle case di proprietà come hanno sempre fatto. Tutti i fine settimana sono via. E i loro clienti, che seguo anche io, spesso sono all'estero o altrove. E noi dobbiamo fare corse immani per preparare ciò che serve entro il tempo minimo a disposizione prima delle loro vacanze. La terra di Versilia, come i luoghi che ho toccato la scorsa settimana, a me non sembrano posti che frequenta chi ha un solo stipendio e fa fatica a fine mese. Che poi tra la gente che si trova nei ristoranti c'è magari anche gente che se lo può permettere una tantum. Ma credo sia la minoranza. A Milano invece, i locali risentono. E parlo di quelli frequentati dal ceto medio che una volta poteva permettersi la pizza o la cena al ristorante, non dico tutte le settimane ma spesso. E ora, non lo fa più. Preferisce o ridurre quel tipo di consumi e cercare di veicolarlo altrove o non farlo perché, semplicemente, non se lo può più permettere. Sono gli stessi che una volta si permettevano due settimane di vacanza al mare e ora o ne fanno una sola oppure non ne fanno nessuna.
      Dal mio punto di vista la crisi c'è. Solo che non è per tutti.
      Per quelli che ho conosciuto io, in montagna, è vero, non esiste. Per quelle che vivo a casa invece urla forte e chiaro.
      Bacio Lucy.

      Elimina
  4. Ciao Mari, che belle le immagini.
    Rilassarsi ogni tanto fa bene, se lo fanno in tanti meno male, almeno sappiamo che da qualche parte d'Italia si guadagna, non credo sia sbagliato questo. Piuttosto dovrebbe esserci anche in altri luoghi italiani, tutto qua.
    Baci cara e Bentornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. E' stato proprio uno stacco piacevole.
      Sai, come dicevo a Lucy, penso che il guadagno di cui parli tu, sia troppo ristretto e limitato ad una certa cerchia.
      Ci sono commercianti ricchi che lo erano prima e lo sono ancora. E invece, chi poteva contare sulle proprie forze e si era buttato da solo in un'attività sperando che andasse bene, si è trovato solo e disperato. Senza alcun aiuto,con una crisi che morde ai fianchi della gente normale, suo range di riferimento. E se non ci danno la possibilità di ricominciare a crescere, incentivando e migliorando il mercato del lavoro, con proposte sensate e rimboccandosi le maniche per davvero, e non per fare i fighi, la situazione potrà solo peggiorare. Altro che qualche parte d'Italia ci guadagna. Non si tratta di guadagnare. Ora come ora si tratta di ripartire.
      Bacio.

      Elimina
  5. Ciao Mari!
    Un fine settimana da sogno,leggendoti ho notato il pericolare della quiete che regnava ,sai la meraviglia e poi ti sei fatta pure coccolare al centro benessere,ti sei ricaricata? Credo proprio di si
    Bacio amica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Orpo, a parte oggi che non è che stia benissimo, direi che mi ha dato proprio una bella carica.
      Coccolatissima. Massaggi da favola ecc..ecc...ecc...
      Bacio

      Elimina
  6. Compleanno tuo o del tuo man? Fa niente, gli auguri li faccio comunque, in ritardo ma sinceri.
    E' bello che siate riusciti a ritagliarvi qualche giorno di sano e meritato riposo in mezzo al lusso e coccole. Hai ragione, c'è la crisi e ci sono anche tante cose brutte che capitano tutti i giorni nella nostra quotidianità. Per questo occorre essere un pochino egoisti e pensare a noi stessi e a chi amiamo, nel presente, senza paura del futuro. Magari regalandoci anche un week end in un posto incantevole, in totale relax ed armonia. Next time....ti prego voglio una cartolina, una di quelle belle e datate cartoline di una volta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao More!
      Allora. Francesco ed io compiamo gli anni lo stesso giorno. Il 9 luglio. E' il regalo di compleanno che mi hanno fatto mia sorella Dani e suo marito lo scorso anno. E ci abbiamo messo quasi un anno intero per poterlo realizzare.
      Gli auguri li accetto lo stesso perché mi fanno sempre molto piacere.
      Concordo al cento per cento con l'egoismo sano. Che a volta ci vuole proprio.
      La prossima volta cartolina. Promesso.
      Scritta e vergata a mano con la mia bellissima grafia da gallina.
      Bacio grande, amica.

      Elimina
    2. Ma dai!!!! Lo stesso giorno? Io e la mia mamma siamo nate lo stesso giorno! 4 marzo. Dio li fa e poi li accoppia. Ah il destino....

      Elimina
    3. Già anche io quando ci siamo conosciuti non ci potevo credere. Ed è solo una delle tante coincidenze che fanno parte di tutta la nostra vita...


      Elimina
  7. Mari e monti: una vacanza annuale completa.
    Ciao Mariella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Addio Monti. Il libro che ho appena finito di leggere.
      Grazie Nicola!

      Elimina
  8. Bellissimo.
    Io in Trentino non ci sono mai stata ma tutti ne parlano benissimo.
    A dire il vero una mia amica mi ha proposto per quest'anno una vacanza estiva ma sai Mari che tutto non si può e se devo scegliere fra mare e montagna scelgo il primo.
    Tuttavia mi piacerebbe andarla a trovare anche solo per qualche giorno.
    Certo il tuo è stato un fine settimana di completo relax.
    Avete fatto bene e penso che ogni tanto tutti ne abbiamo bisogno.
    Lavorate tutto l'anno e una pausa fra piscina e massaggi può fare solo che bene.
    Se poi aggoiungi un paesaggio spettacolare è fatta.
    bacio veru

    RispondiElimina
  9. Già. Non si può. Una frase che raccoglie la summa di quanto ci stiamo dicendo a proposito del mio post.
    Certo sarebbe bello eh scappare solo noi donne e farci un fine settimana in quel posto.
    Fammi vedere se a forza di Gratta e Vinci da grattare mi capita una botta di culo che poi ci ragioniamo meglio.
    Bacio!

    RispondiElimina
  10. Ciao! Sul mio blog c'è un premio per te! Corri a ritirarlo : )

    RispondiElimina
  11. avrei effettivamente bisogno di una settimana di totale relax... sto sognando però

    RispondiElimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)