AVEVO SAPUTO QUEL GIORNO CHE LA SCRITTURA ERA CAMPO APERTO, VIA D'USCITA.
(ERRI DE LUCA - IL PIU' E IL MENO)

05 gennaio 2015

I SAY I'STO CCA'...




Foto privata di Mariella S.





Pensavo che avrei sempre avuto tempo.
Per scrivere di te, di quello che sei, della mia prima canzone cantata a squarciagola in fondo ad un pullman, in gita scolastica.
La prima in assoluto.









E invece te ne sei andato di notte. Senza far rumore. 
Chian... chian.
Pino ma che dolore. Fortissimo.
Sto piangendo e non me ne vergogno.
Vero è che tre giorni fa mi avevi salutato a tuo modo, mentre lasciavo la mia città. La tua,nostra.
Avevo ascoltato, nel viaggio sul bus che porta da Benevento a Napoli, tutto NERO A META'.
Tanto che mi ero chiesta sorridendo, se era possibile che anche tu volessi farmi sentire con la tua voce e le parole, tutta la malinconia di quell'ennesimo distacco.
Così duro, stavolta.
Per quello che era accaduto a casa. Per la mia famiglia.
Per il pensiero di ciò che lasciavo. E l'incognita del futuro.
E invece mi stavi dicendo addio.
Tu, parte di me.

Ciao.


I say i'sto cca'
me'mbriaco e c aggia fa'
me gira'a capa ma voglio parla'
i say i sto cca'
'a tristezza se ne va
'o vino scenne ma poi finirà
mi muoverò
toccando quello che non ho
sorriderò
piangendo forse un po'
ma faccio da me
i me'mbriaco pe nun ve vede'
ma so che sbaglierò
me sento'a guerra il resto non lo so
i say i sto cca'
e'a paura se ne va
e si m addormo n'terra nun me sceta'
i say i sto cca'
ogni tanto s adda fa'
pe tutto sto burdello ca ce sta
mi muoverò
toccando quello che non ho
sorriderò
piangendo forse un pò
ma faccio da me
i me'mbriaco pe nun ve vede'
ma so che sbaglierò
me sento'a guerra il resto non lo so
mi muoverò
toccando quello che non ho
sorriderò
piangendo forse un pò
ma faccio da me
i me'mbriaco pe nun ve vede'
ma so che sbaglierò
me sento'a guerra il resto non lo so

(I Say i' sto cca' - Pino Daniele - Nero a Metà)








19 commenti:

  1. Grande dispiacere per la perdita di questo artista. Stamattina davvero ci sono rimasto molto male nello scoprire la notizia, perchè la sua musica era davvero piacevole, delicata, bella e sentimentale, oltre poi ad avere una grandissima abilità anche come chitarrista.
    Sicuramente, un personaggio che mancherà nel panorame musicale, e che ci ha lasciato decisamente troppo presto.

    RispondiElimina
  2. Non ci posso ancora credere...mi mancano le parole

    RispondiElimina
  3. Era il mio cantante preferito e adesso c'è una grande tristezza. Una voce inimitabile e cantava testi che dicevano quanto grande fosse il suo cuore, perché i testi erano suoi.
    Non ci sono parole, Mariella. Si piange dentro.

    RispondiElimina
  4. Anche se non ero una sua fan, riconosco che era un bravo artista ed è dispiaciuto anche a me apprendere della sua scomparsa. Capisco e condivido il tuo rammarico, amica cara.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Anche lui è andato via... che tristezza :-(
    Bacio

    RispondiElimina
  6. Non sono una fan, però capisco te che ci eri affezionata.

    Un bacio

    RispondiElimina
  7. Sono cresciuto con la musica del grande Pino e sono rimasto veramente male.
    Saluti a presto

    RispondiElimina
  8. Quando muore un Artista siamo tutti più poveri.
    Onore a un musicista che ha onorato Napoli e l'Italia intera.
    Ti abbraccio, nobile amica.

    RispondiElimina
  9. Un grandissimo, che se n'è andato troppo presto.
    Mi piaceva un sacco, una volta lo incrociai anche dal vivo.

    Moz-

    RispondiElimina
  10. Le più belle parole di sincero cordoglio che abbia letto per un Artista.
    E lo dice una a cui la sua musica non piace.

    RispondiElimina
  11. Decisamente un innovatore. Il precursore di una contaminazione che ha fatto storia.

    RispondiElimina
  12. Tra l'altro ho l'impressione che poteva salvarsi. Non se ne sta parlando ma mi sa che è così

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .. il suo cardiologo ha ribadito che è già tanto sia arrivato a quell'età...

      Elimina
    2. ci sono state tante negligenze e corto circuiti nella vicenda. lo so bene che era malato di cuore da sempre però questa storia ha avuto del grottesco

      Elimina
    3. Sono d'accordo con Francesco. La piu' grave secondo me e' averlo portato a Roma in macchina, facendo tornare indietro l'autombulanza.

      Elimina
  13. Un grande dispiacere per il valore artistico indiscusso.
    A te, Mariella, un abbraccio.

    RispondiElimina
  14. Un altro grande che ci ha lasciati ma che rimarrà sempre con noi!
    Un sorriso per il nuovo anno.
    ^___^

    RispondiElimina
  15. Grazie a tutti per i bei commenti...

    RispondiElimina
  16. Capisco quando ci si rivede in quelle parole e in quella musica e in quella voce...

    è sempre brutto perdere qualcuno che sa parlare per noi con la musica.

    RispondiElimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)