AVEVO SAPUTO QUEL GIORNO CHE LA SCRITTURA ERA CAMPO APERTO, VIA D'USCITA.
(ERRI DE LUCA - IL PIU' E IL MENO)

02 febbraio 2015

Miguel Bosè e tutto il trash della mia adolescenza: ailovviuuuuu!




Il Bosè anni '80

Che sia chiaro, adoro Bosè.
Mi piace pure adesso che è largo quanto un barile di rum. Ha ancora lo stesso sguardo languido con il brillio dell'ironia che lo ha sempre contraddistinto.

E mi piaceva un sacco allora, quando era un figo stratosferico.

Perchè diciamocelo: facevamo le fighette impegnate a tutta birra  e parlavamo di musica citando grandi band, alternative rock, indie rock, rock and roll, punk rock ecc...ecc...ecc...Ma fondamentalmente, nei primissimi  anni '80 la maggior parte di noi ragazzine sbrindellate, appena lo si vedeva comparire all'interno della Superclassifica Show, ecco che  ci si scioglieva come neve al sole. Diari pieni zeppi di foto ritagliate da Cioè. Con i suoi sorrisi a novantasette denti che erano a prova di svenimento pubblico.


Copertina di Cioè 1981





E quando appariva, dal Festivalbar al Festival di Sanremo, si aprivano vere e proprie scene di panico con fanciulle pronte a  buttare reggiseni di ogni taglia e colore ai suoi piedi. Ho detto reggiseni... non andate oltre.

Ragazze di ogni età (anche mamme e nonne), tentavano di infilargli bigliettini con i numeri telefono  nei jeans. 
E bastava un movimento d'anca e la vista della sua canotta bianca, per farci venire le vertigini.
E le pulsazioni salivano, passando dai canonici 60 a i limiti antecedenti l'infarto.
Bene, potrei trascendere e parlarvi di sogni mica tanto mostruosamente proibiti.
Forse, se non ricordo male, è stato lui il protagonista del mio primo sogno erotico.
Eh già.
Ma questo è un blog moderato, mi trattengo. QUINDI IMMAGINATE.

E i concerti? No dico, i concerti? Due ore intere di canto e svenimenti  trallallà!

Alzi la mano chi tra voi amiche,  non ha mai  cantato a squarciagola le sue canzoni più famose. Da BRAVI RAGAZZI a SUPER SUPERMAN, passando per OLYMPIC GAMES, fino a perdersi nella dolcissima TI AMERO'.
Quelle più giovani? Io non ci credo che non ne conoscano almeno una!

NON AVEVAMO CAPITO NULLA!

Per mia fortuna, ho superato l'infatuazione. Che altrimenti dovrei riconsiderare la mia "povera" intelligenza. Ho imparato ad apprezzarlo come attore, meno come conduttore di talent. Esperienza disastrosa da lui vissuta alla fine degli anni '90.
C'è un film di Almodovar che non avrebbe avuto alcun senso se si fosse fatto a meno di lui e della sua versione di "Un anno d'amore" di Mina. Ma in tutto il film è bravissimo. Chi non ha visto TACCHI A SPILLO dovrebbe trovare il tempo per dedicargli una serata. Ne vale la pena.

Vero: allora il fisico reggeva.


Miguel Bosè anni '90


Ieri in pieno amarcord, me lo sono ritrovato di fronte, ospite in una trasmissione televisivo-sportiva della domenica. Doveva essere un bel tuffo nel passato. Per farmi dimenticare l'ennesima delusione calcistica.

E invece...
Quasi uno shock anafilattico. 

Vederlo così com'è adesso (un incrocio tra Dalì e una figura di Botero), mi ha fatto sentire come una a cui è scoppiato il palloncino dei ricordi.
Di solito il filo si rompe  lui va sù fino a scomparire perso  nell'atmosfera.

Invece Miguel è proprio imploso su se stesso.

E la domanda sorge spontanea: 
Miguel che caz.. (cavolo) ti è successo?

Fare il padre di quattro figli e contemporaneamente il cantante, non ha mai ridotto nessuno così...

Un po' di palestra?

E te lo dice una che di solito cambia strada quando vede le insegne luminose che finiscono od iniziano per Gym. Però potrebbe essere un'idea.

Altro suggerimento sarebbe un po' di sano sesso. Quello ognuno come gli va. Certamente. Ma direi che potrebbe essere una valida alternativa. E poi un parrucchiere e uno stilista decente che ci tolgano dall'imbarazzo di vederti avvolto come un pandoro imbiancato  in palandrane insulse. E anche quelle camicie a fiori da Magnum P.I. con colli che manco Kojak indossava ai tempi d'oro tra sigaro e borsalino. Arghhh...
Le brucerei con la fiamma ossidrica. 

Concordo che non sia più il tempo di un jeans e una maglietta. Quello vale anche per me. Ma un po' di sano cachemire? 
Ti darebbe GIUSTO  l'aria di un artista maturo, felice nel suo buen ritiro e circondato dall'amore dei suoi cari...

E io continuerei a pensare che c'è stato un tempo in cui la giovinezza era quanto di più importante possedessimo e quasi non ce ne rendevamo conto.Vivevamo a 1000 all'ora.
E adesso la maturità è il più bel premio a cui possiamo ambire. SLOWLY.

Che ce la meritiamo tutta. Ma se tu non torni...





















60 commenti:

  1. Cara Mariella,
    indubitabilmente Miguel è un uomo attrente, ma - per sua stessa dichiarazione - è bisessuale.
    Questo naturalmente non è un problema in sé, ci mancherebbe!, ma me lo rende meno appetito ;-))
    Abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma lo so cara Giovy, è il motivo per cui ho detto che poi mi sono ripresa. Tuttavia questo non toglie, che quando avevo quindici anni non c'era nessun altro al mondo capace di farmi sognare quanto lui, seppur per un brevissimo periodo.
      Ed è bello pensare che la mia adolescenza sia stata più dolce anche grazie a ciò.
      Per me e molte altre ci sarà stato Miguel. E per milioni di altre ragazze dell'epoca ci saranno state tantissime altre star del video o della musica che ci regalavano emozioni e lacrime. Cose semplici ma che riempivano tutto il nostro mondo.
      Ed io stasera voglio celebrarlo in maniera dolce e piena di malinconia.
      Un abbraccio a te.
      Ti abbraccio.

      Elimina
    2. Uno dei miei preferiti è stato Paul Newman, ma sino ad una settimana fa, quando ho letto un articolo che mi ha fatto saltare sulla sedia. Se vuoi, ti spedisco il relativo link in privato.
      Bacioni, amica cara ;-)

      Elimina
    3. Aspetto l'articolo! Buona giornata!

      Elimina
  2. Eheh, passano i tempi ma non passano le mode!! Non dico Bosé, che pure apprezzo, intendo la moda delle ragazzine di innamorarsi dell'idolo di turno ;)
    Se lui non vuole andare in palestra... sta bene così, si vede^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti. Certo quando guardo le ragazzine che si strappano i capelli per gli One Direction un sorriso appare e mi video (ma sicuramente è così)!se pure io ai tempi apparissi tanto ridocola. E la risposta è si'!

      Elimina
  3. l'ho intravisto anche io ieri. una roba tipo 30 secondi al massimo. ne abbiamo già parlato, a 59 anni (nel suo caso) bisogna uscire di scena. faccia il produttore, scriva un libro, si dedichi al giardinaggio. ma non compaia in televisione per carità di patria !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ci ho impiegato qualche minuto in più a realizzare! Fermo restando che ti do ragione. Sarebbe veramente caso si eclissasse.

      Elimina
    2. si dedichi al giardinaggio, cosa significa?

      Elimina
    3. Sull'eclissasse mia cugina mi ammazzerà...

      Elimina
    4. @Sara: che se ne stia a vita privata

      Elimina
    5. guarda che il giardinaggio è una cosa seria!

      Elimina
    6. Vorrei spezzare un'arancia a favore di Miguel. Sembra sia molto bravo come giardiniere :-)

      Elimina
    7. certo che è una cosa seria. anche cantare. se improvvisi però è meglio che non ci vai in televisione

      Elimina
    8. Ma lo stai massacrando, Frà. Dicci la verità: avresti voluto indossare pure te canotta bianca e jeans strappati e quel delirio di donne attaccate al palco. Pensale tutte pugliesi;)

      Elimina
    9. Francesco intendeva: la pianti!

      Elimina
  4. Io dico solo: Tacchi a spillo!!! *__*

    Per il resto, non è l'unico a non saper "crescere"... Penso ai vari attoroni che si prestano per pubblicità deficienti (galline e mulini, passata di pomodoro e pezzettoni, caffè -_- ).

    Ciao, un abbraccio Mariella!!!

    P.S.: io ero fanciullina e atipica al tempo del boom-Bosè :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah ci ho pensato a fare un post dedicato agli uomini che parlano alle galline in pubblicità. E quindi Glo' quali erano le tue passioni adolescenziali?

      Elimina
    2. Eh... John Lennon, Pink Floyd e Nirvana (ultimi anni del liceo, questi ultimi) :P
      Però non disdegnavo Duran Duran & Co., ma più per spirito di gruppo, credo, essendo popolarissimi tra le amiche!

      Ero la pecora nerissima, bèèèèèèè! XD (Non è che sia cambiato poi tanto da allora!)

      Elimina
    3. Di sicuro John Lennon era un mito anche per me. A dire il vero, ieri oggi e domani. Ma di certo, non mi ha mai fatto alzare la pressione. Diciamo che il fisico non era il suo lato migliore. Dei Pink Floyd, pur amandoli, ricordo soprattutto le diatribe interne E Kurt beh, lui mi faceva solo una tenerezza infinita.
      Io ero una Spandsiana. Ma loro sono arrivati dopo, la fase adolescenza era finita.
      Bacio pecorella ahahahah

      Elimina
    4. Però però... A pensarci bene, gli Spandau li amavo abbastanza! Sicuramente li preferivo ai Duran! XD

      Elimina
    5. I Duran suonano meglio ora.. ^_°

      Elimina
    6. Mio dio... qualche anno fa mi sono sorbita tutto il concerto di ritorno dei Duran all'Idroscalo di Milano. ERANO MEGLIO LE ZANZARE.

      Elimina
  5. Ciao Mari,
    a costo di sembrarti un po' snob, confesso di non conoscere le performance artistiche di questo, ormai attempato, signore.
    Tuttavia, posso capire la tua infatuazione giovanile, perché effettivamente era un bell'uomo.
    Ti auguro una serena giornata ^__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi? Anche lui mandava in giro foto non veritiere ahahah... Buona giornata amico!

      Elimina
  6. Mariella?? è un uomo per fortuna!! ben vengano i kili in più ...io lo adoravo !! sono stata ai suoi concerti , ho pianto e vederlo com'è adesso non mi fa impressione,anzi. Lo trovo irresistibile nel suo modo di essere , nel suo porsi. anch'io non sono più la Nicoletta di anni fa.. e poi ha un'ironia che mi piace da morire. ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nicoletta e benvenuta. Che sia uomo in quanto "tale" non ho dubbi ahahah
      Il mio post è ironico ma allo stesso tempo molto affettuoso nei suoi riguardi, spero si capisca. Io ai suoi concerti non ho mai pianto ma mi sono divertita parecchio. E penso sia questo il bello in fondo.
      Ti dirò che pure io trovo sempre irresistibile la sua intelligenza (se così non fosse la sua carriera non durerebbe ancora oggi) e la sua ironia. Adesso molto di più del suo aspetto fisico. In realtà mi sono solo divertita, ma come dico sempre, guai a chi me lo tocca.
      Un abbraccio e a presto.

      Elimina
  7. Trash?
    Non dire, nel film "Tacchi a spillo" di Almodovar è stato eccellente e ha anche creato canzoni che ancora oggi si ricordano, come "Bravi ragazzi".
    Sii clemente, non guardare all'aspetto fisico: gli anni passano per tutti, è la mente quella che resta e direi che Miguel Bosè ha da dare mille volte più di tanti cretinetti fighi di oggi.
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mel è la mia adolescenza ad essere stata trash, spinta dalle convulsioni nel suo nome e dai diari chiazzati di foto...mica lui.
      Lui forse lo è un pochetto adesso che si è lasciato un po' andare ma allora ai tempi di massima gloria era tutto un fulgore.
      Come dicevo a Nicoletta, il mio post è scherzoso ed ironico. Lo considero un personaggio di primo piano nell'ambiente musicale e di gran lunga migliore di tanta spazzatura che si vede in giro. I ragazzini di adesso che si credono arrivati provassero a fare una carriera così.
      Bacio...

      Elimina
  8. Lo ammetto, su questo homo del triassico mi sono dovuto documentare. Ho visto le fotografie di quando era un giovane homo e devo dire che non era niente male... era propio bellino. Adesso il tempo è passato, ha subito un'evoluzione (magari fisicamente può essere un'involuzione) è maturato non solo anagraficamente. Il nuovo aspetto che ti ha tanto sconvolto non può essere interpretato come un segno positivo? Magari ora che non deve più concentrarsi sull'aspetto fisico vive molto meglio ed è più felice.
    Ciao donnina dalle scarpette rosse :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti sei informato sul personaggio triassico? Ma che onore ragazzo! Ne valeva la pena vero? Pensa a noi fanciulline all'epoca, quando ancora non avevamo capito un bel niente di lui...
      Sono sicura che oggi sia più sereno di allora. Ai tempi doveva combattere contro certi fantasmi...
      Ti abbraccio forte.

      Elimina
  9. Quel "lire 500" in copertina... perbacco: erano davvero altri tempi. Che dire della evoluzione (?) dell'artista: si cambia, a seconda di certe ottiche in meglio, a seconda di altre in peggio. L'importante, io credo, sia stare bene con se stessi.
    Un sorriso per la giornata.
    ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel "lire" dice solo che sono vecchia ahahahah
      Ciao Alberto e grazie!

      Elimina
  10. 1.era un figo iperbolico
    2.lo adoravo
    3.per dimagrire suggerisco la dieta vegana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 4) ti adoro!
      Ciao Sara bella.

      Elimina
    2. Grazie Mary! sei troppo carina!

      Elimina
  11. Cara Mariella, nonostante tutto penso che se tu potessi incontrarlo di persona e parlargli, dopo poco dimenticheresti i chili in più e gli anni trascorsi e ti ritroveresti affascinata anche più di quando eri giovane. Questo perché lo ritengo una persona interessante, con mille cose da trasmettere e, al di là delle fantasie giovanili, lo definirei un "encantador", un uomo fascinoso, dalle mille sfaccettature.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che riuscirebbe a travolgermi. Io riconosco in lui la maestria dell'intelligenza e della cultura che si accompagna ad una visione del mondo niente affatto comune.
      Un affascinante signore che potrebbe interessarmi molto di più e in maniera completa oggi, rispetto a ieri.
      Encandador è il vocabolo perfetto.
      Un bacio Nessie.

      Elimina
  12. Mariella io amo Miguel Bose'.
    Ahahaha il tuo post mi ha fatto ridere.
    Però devo essere sincera, forse ero più piccola, non ho mai avuto pensieri sconci ghgh nei suoi confronti, ma l'ho sempre amato.
    Quel modo di fare così speciale.
    Per me un'artista di quelli veri.
    A suo modo.
    In Tacchi a spillo l'ho visto e rivisto.
    Bellissimo e vero.
    Non so come sia diventato ora, mi hai incuriosita, magari sbircio nel web e lo trovo.
    Ma dai va bene così, gli anni passano anche per lui.
    Resta un mito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ero adolescente io, tu eri neonata. Per cui vorrei vedere se fossi stata in grado di fare sogni erotici con il Miguel!
      Ahahahah
      Mito puro, mito vero.

      Elimina
  13. Considera una cosa Mariella, a quindici anni dormivo nella stanza di mia nonna. Donna di una volta con il fazzoletto nero in testa ed il gonnone lungo. Le ho tappezzato la camera con i poster di Miguel. Lei non riusciva a dire nemmeno il nome figurarsi se poteva capire quanto adorassi quel ragazzo spagnolo bello come il sole , figo da paura. Canottiera e jeans, uau!! Per vederlo in televisione, una volta ho disubbidito a mio padre. Per punizione (allora si faceva sul serio con l’educazione), mi proibì di uscire ed andare in discoteca. A quei tempi perdersi un sabato in disco era come per un sommozzatore rimanere senza ossigeno. Rivederlo domenica su Raidue mi ha fatto lo stesso effetto della prima volta che ho rivisto, dopo tantissimi anni, il mio primo amore, quello vero intendo. Mi è caduto un mito. Anche il mio primo amore era bello come il sole e figo da paura (per me ovviamente) ma è invecchiato male. Se mi guardo allo specchio però, nemmeno io sono più la stessa, anzi, il tempo passa e non concede sconti. E allora sai che ti dico? I chili si accumulano, le rughe sono vere, il ritmo rallenta. Ok ma meglio così che vedere finti giovani rifatti che non si arrendono alla loro età. E poi dove lo trovo un altro che canta “Morena mia”? Bacio, More

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, la mia Morena. Che pure grazie alla canzone ci siamo avvicinate, ricordi?
      Non poteva essere diversamente, doveva andare così. Ma ti ricordi che quando ballava ( maluccio come dice Nellina sotto ma chi se ne accorgeva) noi ci dondolavamo al ritmo del suo ancheggiare?
      INSOMMA UN DELIRIO.
      Hai posto l'accento sul punto. Tutti invecchiamo e ognuno di noi non è di certo quello che era quando aveva vent'anni. Ma perché invecchiare male? Come quelle signore che a cinquant'anni decidono di non tingersi più i capelli perché infastidite anche solo dall'idea di dovere andare dal parrucchiere tutti i mesi. E di colpo aggiungono altri dieci anni alla loro età anagrafica. Io penso che il nostro corpo, pur senza dovere essere ritoccato con artifizi estetici debba essere rispettato. Per cui, con un po' di attenzione si può invecchiare molto bene. Senza essere i finti giovani di cui parli tu. E senza eccessi. Ci può essere classe ed eleganza anche nello scorrere del tempo.
      Che ne pensi?


      Elimina
    2. http://youtu.be/MKaeF-bYOLk

      Ecco qua, Morena mia.

      Elimina
    3. Ti rispondo dopo aver ascoltato la "mia canzone". Muchas gracias del link Marielita! Hai ragione, una maggiore attenzione verso noi stessi, senza esagerare, senza ricorrere al bisturi, significa anche volerci bene. E se non ci vogliamo bene noi, come possiamo pretendere che ce ne vogliano gli altri?

      Elimina
  14. Ma Mariellina come poteva non piacere anche a me?Identico alla madre, con quel padre fedifrago e peggio ancora toreador..Non cantavo le sue canzoni , non le ricordo, ma ricordo lui ballare( non benissimo) ma chi guardava il ballo?! E ti dirò ho avuto l'occasione di vederlo non tanto tempo fa con la sua mamma e ti assicuro, la cosa che ti affascina maggiormente ancor oggi è la classe , il sorriso e l'enorme gentilezza...
    Allacciamoci con Miguel Mariella, ne vale la pena..peccato che abbia altri gusti..ma quattro figli , non due..questa mi giunge nuova..Abbraccionissimo in questa notte gelata!

    RispondiElimina
  15. Lucia Bosè, credo sia una delle donne del cinema più belle ed eleganti che io mi ricordi. E ancora oggi, nonostante i capelli blu, resta un'icona di stile, eleganza e bellezza. E come poteva una donna tale fare un figlio diverso?
    Del padre Dominguin, ricordo l'arroganza durante le corride e poco altro. Mi fa piacere la tua descrizione, nata da un incontro di vita. Non fa altro che confermare quello che ho sempre pensato di lui.
    Sì sono quattro i figli. Tutti e quattro avuti grazie ad un utero in affitto. E lui adora fare il papà. Deve essere bellissimo avere un padre di cotanta statura.
    Abbraccio forte Nella bella. Freddissimo pure qui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volevo salutarti e lo faccio con tanto affetto!

      Elimina
  16. Lo scrissi in un post...ho una lontana parentela con i Bosè. Che mai nessuno mi credeva.
    Ora, è una carta che non vale la pena giocare, vista questa ultima versione di Miguel pandoro :))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non lo sapevo. Adesso ti chiamerò "la cugina di Miguel" :-)

      Elimina
  17. No, non mi dire che anche lui s'è impazzuto? :(

    Un bacino

    RispondiElimina
  18. Io ero grandicella ai tempi d'oro ma lo trovavo veramente bello,ora devo dire che non mi dispiace anche se mi disturba un poco il suo occhio bistrato.Questi quattro figli mi lasciano un poco perplessa anche perchè li cresce la nonna che senso ha?La canzone che hai postato è meravigliosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lucy: come sei elegante quando scrivi "veramente bello" mica come me che mi sono sp... Con tutti quei "figo". Ma davvero li cresce nonna Lucia i bimbi? Non si, fa allora non ha nemmeno la scusa dei figli per evitare la palestra! La canzone per me è la sua più bella. Ti abbraccio forte forte :-)

      Elimina
  19. cara Mariella purtroppo non è l'unico artista ad aver fatto questa brutta metamorfosi ,ma è peggio vedere visi e corpi ricostruiti in modo orrendo.
    Un bel post,ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cettina, sono proprio contenta tu sia passata a trovarmi! Concordo con te sul discorso del meglio così he rifatto, ma non bisogna mai dimenticare di rispettare il nostro corpo. Per cui nemmeno trascurarlo in quel modo va bene. Un abbraccio forte!

      Elimina
  20. Eppure qualcosa mi era pure piaciuto di quel cantantino.. ma sto invecchiando.. ogni tanto ripesco qualche mito male in arnese e mi spavento per me.. uff!!.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco che viene fuori il lato "neomelodico" di Francuccio ;)

      Elimina
  21. ...questo post mi ha fatto particolarmente sorridere, perché la SuperMamma era una sfegatata fan di Miguel, e mi disse che gli mandò anche un reggiseno via posta... e se penso a quelle poche volte che l'ho visto sbraitare dalla De Filippi che pena, mamma mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tua testimonianza è la prova provata che è tutto vero! Supermamma una di noi!!!
      Ma dai, io dalla De Filippi me lo sono perso...

      Elimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)