AVEVO SAPUTO QUEL GIORNO CHE LA SCRITTURA ERA CAMPO APERTO, VIA D'USCITA.
(ERRI DE LUCA - IL PIU' E IL MENO)

17 agosto 2015

La luce della vita.






Immagine presa dal web.





Quando nasciamo,
incominciamo il nostro percorso sulla Terra.
Quando nasciamo,
vediamo una luce accecante
sentiamo il calore dei nostri genitori.

Quando cresciamo,
capiamo il senso della vita,
capiamo che è come un treno che prendiamo...
e ad ogni fermata
conosciamo persone nuove
che iniziano il loro cammino.

Ma il treno si ferma sempre...
e ti sembra che ti toglie le persone più care.

Ma in un momento
di tutte quelle fermate,
devi scendere proprio tu...
e le tenebre lì giù,
e il mare lì su,
e il rumore...
e il silenzio della vita...
che sta scorrendo come un fiume in mezzo al vento...
che ti prende...
e ti porta...
nel tuo destino.



(AnnaStella Piccialli)


Piccole nipoti e  poetesse promettenti crescono...

buon proseguo d'estate amici.



31 commenti:

  1. wow una tua promettente nipote? ho capito bene ?!
    direi che ha molto della zia.
    buone vacanze a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Core di zia sua!!! Diciamo che scrive e scrive e scrive e annota tutto su di un quadernetto. E mi somiglia molto. Come me alla sua età... Un abbraccio e buon proseguimento di vacanze...

      Elimina
  2. Ben arrivata Mariellina...che poesia splendida e chissà perchè mi ci sono trovata dentro soprattutto nell'ultima parte, perchè non ricordo di aver avuto una nascita e un'infanzia cosi' realizzata, ma dimentichiamo...
    Complimenti..Sempre un piacere venire da te ..
    Ti stringo forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho voluto cambiare nemmeno una virgola. Era bellissima così. Diretta e splendente nella sua semplicità e nel suo arrivare al centro. Vero, noi dimentichiamo; meno male che ci sono loro a ridare corpo alle nostre emozioni lontane. Un abbraccio a te amica mia.

      Elimina
    2. E hai fatto benissimo a non cambiare nulla!!! :)

      Elimina
    3. Infatti Gioia! Abbraccio ;)

      Elimina
  3. Tua nipote Anna è già una grande STELLA nel firmamento della poesia.
    Penso che darà e riceverà grandi soddisfazioni.
    Un abbraccione,
    aldo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa ALDO che ha solo dieci anni. Mi auguro con tutto il cuore che possa proseguire il suo bello e intenso cammino! Un abbraccio amico!

      Elimina
  4. Tematica seria e importante, brava la nipote *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Glo' cara! Vero, riflette su temi
      Che difficilmente i ragazzi della sua età' prendono in considerazione. Grazie! Un abbraccio!

      Elimina
  5. Ma che bella scoperta, questa nipotina!
    Se il buongiorno si vede dal mattino...
    :-)
    Ti aspetto sulle mie pagine.
    Un sorriso per la giornata.
    ^_____^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero eh? Un abbraccio e a presto!

      Elimina
  6. La parabola della vita racchiusa in un brano conciso e efficace..
    Sorprende che una bambina di dieci anni sia capace di cogliere il senso dell'esistenza con tanta profondità.
    Complimenti all'autrice, ai genitori e alla zia. ^__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nigel. Impressionante davvero la profondità e la sensibilità! Non si rimane indifferenti. Amico caro, sono appena tornata. A presto ;)

      Elimina
  7. Mi sembra di vederla, una piccola Mari scribacchina, in miniatura, dolce e sensibile, dall'animo pastello come la zia... :)
    Mari, come mi sono mancati i tuoi post, il tuo cuore grande!
    Un abbraccio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poetesse in erba crescono! Bentornata anche a te, poi passo a salutarti 💛

      Elimina
  8. A occhio dato che si tratta di tua nipote dovrebbe essere tanto giovane. È bello scoprire pensieri così profondi e malinconici in giovanissimi talenti. Ma questa....ce l'ha nel DNA. Speriamo che non abbia anche la lentezza nel rispondere alle mail.....
    Buone vacanze bella signora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nipotina acquisita ma brava davvero. Ti ho risposto eh!!!

      Elimina
  9. Che pensieri profondi e non banali, complimenti alla tua nipotina per il bel componimento, e un abbraccio a te :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La banalità non è di casa da lei!!! Ahahah un abbraccio Mauri, spero tutto bene...

      Elimina
  10. Certo che le ragazzine di 10 anni non sono più come quelle di una volta!
    Megacomplimenti alla poetessa in erba e alla sua adorabile zietta, ma la prossima volta, magari meno Leopardi e più Jovanotti!
    Che se proprio si vuole essere tristi c'è tutta una vita di tempo; oppure quella della fanciullezza spensierata è una favola che ci raccontiamo da adulti?
    Abbraccio gioioso a tutte e due!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende dalle ragazzine. Lei è un tantino profonda. E Jovanotti non le piace, con gran dispiacere della zia ;) Ma si può correre ai ripari. Ciao Annamaria, spero tutto bene, un abbraccio!

      Elimina
  11. Non chiedermi come sia approdata a questo blog, cercavo Baglioni ed eccomi qui!
    Bella poesia, mi ha emozionata.
    Penso che continuerò a seguirti e conoscerti, sono una neoblogger ancora inesperta di questo mondo e avere nuovi amici fa sempre piacere.
    Un abbraccio, Elsa.

    Se vuoi farmi visita ti lascio il mio indirizzo: http://wearenotfamily.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elsa e benvenuta. Se il mio blog si chiama così è proprio in relazione al titolo di una famosa canzone di Claudio Baglioni. Sono contenta che ti piaccia il mio angolo e passerò a trovarti. Scusa il ritardo ma sono rientrata oggi dalle vacanze. Un abbraccio!

      Elimina
  12. ciao Mariella, da oggi mi trovi qui

    www.correndosulnaviglio.blogspot.it

    un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ho trovato Franceso. Ma ho perso un po' di cose, credo.

      Elimina
    2. tantissime Mariè, tantissime

      Elimina
    3. Che devo fare per saperne di più?

      Elimina
  13. E' sorprendente leggere versi di questa "profondità esistenziale" da una bambina! ...dieci anni mi sembra di aver capito...
    Beh dopotutto si dice che i bambini hanno la purezza negli occhi! Qui però c'è anche nel cuore e nella mente.

    Ciao Mari.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pino.
      Che belle parole nel tuo commento. Ma del resto sei un poeta.
      Un abbraccio caro amico, ben trovato.

      Elimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)