AVEVO SAPUTO QUEL GIORNO CHE LA SCRITTURA ERA CAMPO APERTO, VIA D'USCITA.
(ERRI DE LUCA - IL PIU' E IL MENO)

05 giugno 2016

A CENA CON...




Aderisco ben volentieri all'invito della blogger Fata Confetto di partecipare ad un gioco che coinvolge amiche e amici blogger. Tutto nasce per favorire contatti tra i blogger e stimolare lo scambio di idee e nuove proposte. 


Il banner del gioco è questo:




Qual è l'idea? Quella di immaginare di invitare a cena un personaggio del passato che sia storico,di fantasia, dello spettacolo e dedicargli un menù ad hoc.
Chiaramente mi ci sono buttata a capo fitto, poiché un gioco che coinvolga cibo e personaggi mitici mi piace un sacco e poi avevo già in mente, nel momento stesso in cui ho letto le regole, il personaggio e il menù.
Per cui, ringrazio Marilena del blog Parole di contorno, che mi ha chiesto gentilmente di partecipare e inizio immediatamente.
Le regole sono semplici per chi di voi volesse partecipare:
1) inserire l'immagine del personaggio;
2) una breve motivazione della scelta;
3) il menù con il link delle ricette o la citazione della fonte;
4) foto delle ricette (facoltativo);
5) lasciare un commento di adesione nello spazio commenti di questo post;



Ed ora iniziamo:

Il mio personaggio è  AUDREY HEPBURN. Lei amava molto cucinare e aveva raccolto tutte le sue ricette in un librino sfilacciato che un giorno Luca Dotti, suo figlio,  ritrovò. Alcune erano complesse ma non arrivarono mai sulla sua tavola, altri invece sono esattamente quelle che lei amava per davvero e che le appartenevano. Dietro la sua passione per la cucina c'era il trauma della guerra, e la perdita di tutto ciò che contava per una bambina. Indelebile nella sua memoria il tempo in cui non c'era più nulla da mangiare se non erba e tulipani bolliti, quando sei ridotta a mucchietto di pelle e ossa e riesci a sopravvivere grazie a qualche tavoletta di cioccolata portata dai liberatori prima che sia troppo tardi. Audrey si salvò e considerò la sopravvivenza un dono che non andava sprecato. Lavorò duramente per riconquistare quello che aveva perso. E tutto, anche la sua passione per la cucina, è riconducibile a questo. Nulla di più.
Amando appassionatamente la donna (più che la star) per quello che ho imparato leggendo moltissimo su di lei, mi piaceva dedicarle un tributo grazie al piccolo gioco, nel quale sono stata coinvolta. Donna, attrice, mamma, e magnifica persona.










Il menù è così composto: caprese tricolore, pennette alla vodka, vite tonnè e crumble di mele. Lo accompagnano un vino bianco delicato come il Sauvignon per il primo, uno Syrah per il secondo e per il dolce uno spumante classico.

Tutto il menù è tratto dal libro che ha scritto suo figlio Luca Dotti "Audrey mia madre" e le ricette sono pubblicate lì per chi volesse approfondire. Io sono riuscita ad inserire solo il link del primo piatto.






52 commenti:

  1. Grazie Mariella,
    quando ho visto la tua ospite mi sono commossa:una donna eccezionale, in tutto, oltre che come attrice. Un'icona di stile che ha saputo cominicare al pubblico di tutto il mondo un modello di vita ricco di valori vissuti e praticati,con coerenza e impegno.
    Rilancerò abreve il tuo post da "parole di contorno" con cadenza bisettimanale,per intervallare gli ospiti e non togliere troppo spazio alle ricette.
    Grazie infinite per la tua presenza e per aver aderito all'iniziativa:-)
    Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marilena, ho pensato immediatamente a lei quando ho deciso di partecipare al tuo contest.
      La sua bellezza interiore era di gran lunga superiore a quella fisica. E lei poi, amava la nostra terra in maniera speciale. Ci sono molte ricette italiane adattate da lei, nel libro da cui ho tratto il materiale per partecipare.
      Tutto nella vita di una persona è riconducibile al suo passato, e lei è un ottimo esempio.
      Grazie per avere gradito il mio post.
      E grazie per la bellissima idea che hai avuto.
      Un abbraccio!

      Elimina
  2. Ciao... Non conoscevo quello che c'era dietro al mito di questa grande donna.. La fame, la paura.. Spesso sono quei particolari che non si vogliono arrivare a leggere, oltre lo charme, la bellezza e la bravura. Grazie per questo spaccato che mi ha sicuramente arricchito leggere..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dani, benvenuta nel mio blog.
      Grazie per la tua attenzione, sì Audrey era molto di più di quello che appariva nei film o sulle pagine patinate delle riviste.
      Sono passata dal tuo blog e ti seguirò volentieri.
      Alla prossima.

      Elimina
  3. Amo tantissimo Audrey Hepburn, icona di garbo e bellezza, che a sua volta amava l'Italia e gli italiani, tant'è che sposò un nostro connazionale.
    Per il resto, non avendo molta dimestichezza con la cucina, ti/vi auguro...buon appetito ^__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, non avrai dimestichezza con la cucina, ma penso che tu sia un buongustaio!
      Un'alta attrice e donna speciale che amiamo ambedue, a quanto pare.
      Un abbraccio e buona domenica sera.

      Elimina
  4. Grande attrice e ora la riscopro anche come grande Donna.

    Complimenti per il gradevole post.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianna, benvenuta nel mio blog!
      Grande donna sì.
      Grazie e a presto!

      Elimina
  5. Che bel gioco... Ho sempre adorato lo stile di Audrey :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena, benvenuta nel mio blog.
      Felice di averti fatto scoprire un gioco nuovo (a cui puoi partecipare se ti va) e qualcosa di più sulla vita di UN MITO quale Audrey!
      Buona domenica sera.

      Elimina
  6. Ciao Mari!!!
    Rita Levi Montalcini,grande,grandissima Donna e le chiederei di arricchirmi di parole e insegnamenti
    Ti abbraccio amica,un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia, quanto tempo!
      Ma non sto parlando di Rita Levi Montalcini (altra grande donna per davvero) bensì di Audrey Hepburn!
      Ahahah amica un abbraccio grande.

      Elimina
    2. Ma daiii, vabbè che sono anziana ma ho letto il post e ci sono le immagini che la ritraggono, il mio è un pensiero/ desiderio espresso
      Bacio amica

      Elimina
    3. Ahahah Claudia, giuro che da come avevi scritto non avevo capito fosse un desiderio.
      Una buona serata amica!

      Elimina
  7. Hai reso piu'umana una "divina"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era molto più "umana" che divina.
      Bacio.

      Elimina
  8. E' proprio vero che non si finisce mai di imparare. Io mi ero fatta di lei un'opinione totalmente opposta, di donna glamour, sofisticata e altolocata .. evidentemente mi ero fermata all'apparenza e questo è sempre un errore.
    Buona serata.
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è vero...anche fredda, distante.
      Molto bello Marì questo quadretto :))

      Elimina
    2. Cara Marina, è un errore che facciamo tutti. Però mi fa piacere se ho contribuito, nel mio piccolo, a farti cambiare idea. Un abbraccio.

      Elimina
    3. Gioia bella, la sua immagine pubblica le imponeva la distanza, la misura da diva però, le stava stretta.
      Poi l'ha usata da grande, quando ha imparato che essere un'icona sarebbe stato utile per portare avanti le cause Unicef, quando divenne ambasciatrice.
      Bacio.

      Elimina
  9. Risposte
    1. Grazie Luisa, partecipi anche tu?

      Elimina
  10. un gioco carino davvero
    essendo Audrey il mio mito, ho preso e già letto il libro, che ha degli aspetti intimi bellissimi davvero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il libro è davvero speciale, mi fa piacere tu l'abbia letto.

      Elimina
  11. Mariella hai scelto un bellissimo personaggio, un'icona. Bello e commovente che il figlio ci abbia permesso di sbirciare tra le sue ricette.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna Maria, benvenuta nel mio blog.
      I suoi figli sono i suoi capolavori. Era una madre meravigliosa.
      Un abbraccio e a presto.

      Elimina
  12. Parteciperò anch'io a questo giochino.. ho già in mente personaggio e menù.. e intanto grazie per la tua "ospite".. una bellezza attuale direi.. una classe indelebile..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai Franco! Non vedo l'ora di leggere a chi dedicherai il gioco.
      Bellezza quanto mai attuale, persona irraggiungibile.
      Bacio.

      Elimina
  13. Adoro questa attrice, proprio sabato ho rivisto in Tv il film Sabrina per me sempre meraviglioso!
    Non sapevo tante cose su di lei, bel post e bel menù, molto appropriato.
    Buona giornata da Gabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gabry, adoro quel film. Ma io sono di parte, li amo tutti i suoi personaggi.
      Ti ringrazio, mi fa sempre tanto piacere parlare di lei e cercare di svelarvi particolari non conosciuti.
      Ti abbraccio e ti auguro una buona serata.

      Elimina
  14. Ciao, arrivo al tuo blog grazie alla festa dell'amicizia di Marina e ti seguirò con piacere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marlin, benvenuta nel mio blog!
      Poi arrivo da te!
      A presto.

      Elimina
  15. Buongiorno cara :)
    Carina questa iniziativa e ottima la tua scelta circa il personaggio ma anche sul menu'!!
    Buon Lunedi'......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Grace!
      Sono sicura che anche tu potresti fare molto bene se decidessi di partecipare al gioco.
      Buona serata e buona settimana.

      Elimina
  16. Ciao Mariella, sono arrivata qui grazie al gioco della Cuochetta. Mi sono iscritta fra i tuoi followers, perché con libri e caffè vado d'accordissimo. Se ti fa piacere ti aspetto da me, un abbraccio
    Carla Emilia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carla Emilia ( adoro il tuo secondo nome, è il nome della mia mamma), benvenuta nel mio blog.
      Andremo d'accordo di sicuro.
      Poi arrivo da te.
      Un abbraccio e a presto.

      Elimina
  17. Ciao Mariella mi piace molto questo gioco e anche il personaggio scelto,della quale generalmente vengono evidenziate qualità quali bellezza,classe,eleganza ma della quale spesso vengono ignorati particolari legati alla sua vita privata,che io per prima non conoscevo e che inducono a constatare come oltre l' esteriorità vi fossero doti di importante rilievo...grazie mille per l'interessantissimo post:)).
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosy!
      Hai ragione, spesso le qualità conosciute ( o quelle dettate da obblighi pubblicitari) di personaggi pubblici, offuscano la persona e ne sminuiscono il valore. A volte loro stessi lo preferiscono, per proteggersi e per proteggere la famiglia.
      Grazie a te per avere gradito!
      Un bacio grande.

      Elimina
  18. Ho sempre amato Audrey,complimenti per la scelta del personaggio,ho sempre pensato che fosse una grande donna,bellissima, elegante e raffinata! Una bellezza che non si dimentica una donna vera!
    Complimenti per il blog!
    Dimenticavo, arrivo dal blog di Marina link party dell'amicizia!
    Grazie di cuore per la visita, ti seguo con piacere!
    Un caro abbraccio e felice giornata
    Laura💚💛💖!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura!
      Mi fa molto piacere ti sia piaciuto il post.
      Un piccolo omaggio (davvero minuscolo) ad una Donna Magnifica.
      Un abbraccio a te e a presto!

      Elimina
  19. Bello questo giochino...la Hepburn era una grandissima e bravissima attrice, comunque il menù mi piace tanto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pietro, perché non provi anche tu che hai una passione "smodata" per il cinema a dedicare a qualcuno una "cena con...?
      Ahahah, anche a me il menù scelto piace moltissimo!
      Un abbraccio.

      Elimina
  20. Eccomi di nuovo, Mariella, grazie per essere passata da me, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma scherzi? E' stato un vero piacere.
      Come lo sarà seguirti.
      Un abbraccio a te.

      Elimina
  21. l'ho sentita nominare, l'ho vista sicuramente in qualche film, ma non la conosco tanto... mi piacciono i libri o i racconti che svelano chi c'è dietro un nome famoso, un'icona, per questo leggerei il libro su Audrey. Anche l'iniziativa "a cena con..." è interessante, istruisce in maniera giocosa.
    Mariella!, sono passata di qua a curiosare e trovo libri libri libri: è bellissimo! Adesso ti seguo, ma penso che per starti dietro dovrò fare la tanto rimandata tessera della biblioteca :D
    Buona giornata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elle, benvenuta nel mio blog.
      Anche la tua, di casa, mi è piaciuta tantissimo. Prevedo che ambedue ci seguiremo con piacere.
      Ahahah, la tessera della biblioteca! Per anni non mi decidevo a farla e poi, quando due anni fa ho cambiato città e mi sono ritrovata con la biblioteca civica sotto casa, ho scoperto che non era neppure necessario farla visto che basta la carta dei servizi, almeno nel mio comune.
      Solo che adesso, sono sempre lì, a sfogliare a a ritirare e consegnare libri. Un trafficoooo!
      Ti abbraccio e ti auguro una buona serata, a leggerci presto!

      Elimina
  22. Un sorriso di passaggio.
    ^__^

    RispondiElimina
  23. E che Donna hai scelto!!!! :)

    RispondiElimina
  24. Audrey Hepburn è la mia attrice preferita del passato: una grande donna, una straordinaria attrice e una vera icona di stile!❤ Anch'io ho partecipato al tag a cena con... ➡ http://gattaracinefila.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccomi, io amo profondamente la donna che ho conosciuto oltre i film, grazie ai libri delle persone che l'hanno amata e grazie a quello che è riuscita a fare per gli altri, utilizzando molto bene la sua fama.
      Poi anche l'attrice, chiaro.

      Ora passo da te.

      Elimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)