AVEVO SAPUTO QUEL GIORNO CHE LA SCRITTURA ERA CAMPO APERTO, VIA D'USCITA.
(ERRI DE LUCA - IL PIU' E IL MENO)

15 giugno 2016

DIECI CANZONI PER UNA CITTA'.





Dieci canzoni per una città 





Questo post mi è venuto in mente mentre scrivevo di NYC.
La musica fa la parte da leone nella mia vita,del resto come poteva essere diversamente visto il titolo del mio blog.
E come le parole dei miei libri preferiti, accompagna e sottolinea ogni mio passo.
Riesco a leggere con il sottofondo musicale, impresa non da tutti.
Ho fatto pratica al liceo, quando studiavo. E devo dire, che pure con il mangiacassette (mitico) che andava a manetta, non ho mai avuto insuccessi scolastici, anzi.La mia capacità di concentrazione era sempre al massimo.
Dicevo, mi è venuto in mente mentre finivo il post su Nyc. anche quando scrivo, solitamente, ascolto musica. Voi?

A questo punto ho pensato ad un  collegamento ideale tra le città preferite e la musica che più ce le fa sentire vicino.

Io, ovviamente, ho scelto New York, (ma è stata dura la lotta con Milano). E ho stilato la lista che vedete in basso. Però sono curiosa di sentire i vostri di abbinamenti, se avrete voglia di partecipare al gioco.Lasciate nei vostri commenti la città e le canzoni che ve la ricordano. Di alcuni di voi, prevedo già la scelta della città e perfino qualche canzone.
Vedremo se ho ragione.

La mia song list:

Moon River - Henry Mancini



52nd Street -  Billy Joel






Englishman a new york - Sting




Angel of Harlem - U2



Central Park Blues  - Nina Simone


Off Broadway -  George Benson



The Rising -  Bruce Springsteen


Underpressure - Queen e  David Bowie



Uptown Girl -  Billy Joel



Walkin'on the wild side -  Lou Reed





50 commenti:

  1. veramente molto carino questo post! :-) io purtroppo non ho una cultura musicale tale da poter giocare al "test" ma ho letto con piacere la tua lista preferita (Lou Reed forever!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simo!
      Mi fa piacere che ti sia divertita a leggermi, anche se sono sicura tu abbia una playlist del cuore. Non necessariamente legata ad una città eh...
      Un bacio.

      Elimina
  2. ...alcune di queste canzoni sono veramente splendide...
    "Angel of Harlem" degli U2 ad esempio, è una di quelle che quando sento non posso che adorare...
    e poi, va beh, c'è "Moonriver", cantata da Audrey, su quel balcone, con quella chitarra... chi non l'adorerebbe immediatamente?
    Io, pensando a NYC penso a Liza Minelli con la classica "New York New York", a Frank Sinatra con "My way", e alla sigla d'apertura di "Sex & the city"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Belle anche le tue, soprattutto il theme di sex ad the city che approvo in pieno.
      Ma perché non la stili anche tu una lista di canzoni legate alla città che preferisci?

      Elimina
  3. Risposte
    1. l'ultima senza dubbio cosa?
      Non era questa la domanda...

      Elimina
    2. lo so, ma delle tue dieci canzoni newyorkesi quella è la canzone che preferisco.

      Elimina
    3. Come sai nicchiare tu, nessuno:)))

      Elimina
    4. ma lo sai che io non partecipo a giochi e catene dai.....

      Elimina
    5. le tue questioni di principio del cazzo, ti fanno travisare perfino lo spirito di un post. Potevi semplicemente rispondere se c'era una città a cui abbineresti delle canzoni e scrivere qualche titolo.
      Quando vuoi non sei così rigido, ma vabbè...

      Elimina
    6. Praticamente sei il solito talebano :)))

      Elimina
  4. Sarò banale, ma a me viene in mente Napoli, cui sono state dedicate tante e tante canzoni, cominciando da: "'O sole mio" di Capurro e Gambardella... per finire a "Napule è", del compianto Daniele.
    Ognuna canzone è stata ispirata da un angolo preciso della città e naturalmente Mergellina e Posillipo l'hanno fatta sempre da padroni.
    Un cordiale saluto e buonanotte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Banale un fischio:
      se penso a Napoli, al primo posto ci metto "Maruzzella" la canzone preferita di mia nonna.
      Poi tutto il repertorio che ricordo di Renato Carosone e "Malafemmina" di Totò.
      Anche Pino Daniele certo.
      Indimenticabili le sue canzoni che hanno accompagnato la mia adolescenza e mi accompagnano ancora.
      Ti abbraccio.

      Elimina
  5. Non ho mai associato canzoni ad una città, piuttosto allo stato d'animo del momento :P Non saprei proprio da dove iniziare...
    Però anche io ho sempre studiato con sottofondo musicale, e i miei must all'epoca erano John Lennon, Elton John, Simply Red e Nirvana :P Poi c'erano le cassettine - miste, che circolavano tra amici ;)
    Belle belle le tue scelte *_*
    Ciao Mariella ^_^ Abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio è un gioco, nato da un pensiero che mi ha sfiorato mentre preparavo il post su NYC. Mentre lo facevo, ascoltavo musica su YOUTUBE, cosa che faccio spesso quando sono sul blog e scrivo nuovi post.
      Mentre studiavo, la musica ascoltata era varia e a volte, come diceva mia mamma all'epoca, anche "avariata".
      Dai Depeche Mode ai Police, da Rino Gaetano a Pino Daniele, dai Beatles ai Pink Floyd.
      Anche quella anni '80 dai Wham ai Duran Duran, dai Talk Talk agli Spandau Ballet.
      E poi U2, Steve Wonder, Lennon, Al Jarreau.
      La musica mi completa.
      Un abbraccio a te.

      Elimina
  6. Una bella selezione. Io non mi concentro se c'è musica invece.

    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei per il silenzio?
      Io no, mi piace avere un sottofondo musicale.
      Un abbraccio Kylie.

      Elimina
  7. Una bella lista, comunque sono molte le canzoni legate a varie città del mondo.
    Serena giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza dubbio e tutte bellissime.
      Un abbraccio e buona serata.

      Elimina
  8. Ciao Mariella,la musica è sempre stata la colonna sonora della mia vita,una meravigliosa compagnia per lo studio,la lettura e il lavoro.Una ottima playlist, ma su tutti Bruce Sprinsteen,buono per ogni città e ogni occasione .
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bruce è ai primi posti, una delle colonne sonore della mia vita.
      C'è sempre, ogni giorno.
      Grazie Fulvio.

      Elimina
  9. Ciao Mariella, anche per me la musica ci deve essere e non solo quella leggera. Provo a stilarti una top ten per Roma che giudico la città più bella del mondo (anche se nel mio cuore ha vita dura con Parigi, si sorpassano di continuo!)
    - Roma nun fa la stupida stasera, N. Manfredi
    - Lella, Schola Cantorum
    - Roma capoccia, A. Venditti
    - Elucevan le stelle, da Tosca
    - I pini di Roma, O.Respighi
    - Arrivederci Roma, R. Rascel
    - Vacanze romane, Matia Bazar
    - Tanto pe' cantà, N. Manfredi
    - Te c'hanno mai mandato a quer paese, A. Sordi
    Ecco qua! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ops ho dimenticato
      - Chitarra romana, che hanno cantato un po' tutti!

      Elimina
    2. Ciao Carla, bellissima la tua lista dedicata a Roma.
      Ma l'aria tratta dalla Tosca, una delle mie opere liriche preferite, è semplicemente perfetta per descrivere la città eterna.
      Anche la canzone tratta da Rugantino mi piace moltissimo e mi ricorda le mie vacanze estive di ragazza, quando Roma per me era libertà e divertimento.
      Ti abbraccio forte, grazie!

      Elimina
  10. Che bella idea :) Io però a New York non ci sono purtroppo mai stato, quindi non ne conosco le esatte atmosfere, sicuramente comunque questi tuoi pezzi me la fanno ben immaginare :)

    Un abbraccio grande :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mauri, l'idea la puoi copiare se vuoi, magari collegandola ad una città che ami e alle canzoni che te la ricordano.
      NYC è un'esperienza che farai, sono sicura.
      E non da solo, ahahahah
      Un abbraccio grande a te.

      Elimina
  11. Io adoro "Moonriver", cantata da Audrey Hepburn!❤ "Colazione da Tiffany" è uno dei miei film preferiti!😍 Ho commentato il post "A cena con..." ottima scelta! Anch'io ho fatto quel giochino!😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vanessa, benvenuta sul mio blog.
      Audrey Hepburn è la mia attrice preferita. Nonostante non ci sia più è radicata profondamente in me.
      La cito spesso, la amo immensamente.
      Hai letto il mio post su di lei?
      Arrivo allora.
      Grazie per essere passata.
      A presto, spero.

      Elimina
  12. Mi riuscirebbe difficile stilare un elenco perché le mie preferenze sono troppo mutevoli, legate allo stato d'animo del momento. La canzone che oggi ascolterei per 10 volte di fila, domani forse...:-)
    Felice fine settimana, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma con la musica è così, nella maggior parte dei casi. E anche se il giorno dopo cambi pagina, quelle ascoltate a lungo restano indelebili nella memoria. Bacio Enrico!

      Elimina
  13. Anche io ho sempre ascoltato molta musica come colonna sonora, sottofondo di tutte le mie azioni. In tutti i posti di lavoro, se si ascoltava musica era la radio, io rivoluzionavo e portavo le mie compilation su cassetta, poi su cd, negli ultimi anni su chiavetta usb ;) Ora ne ascolto molto meno, e mi sento più fiacca. In questi ultimi iorni sto provando ad ascoltare di nuovo musica almeno quando sono sola in casa, perché qui dentro sono l'unica che si concentra anche con la musica. Parlando di studio: avevo delle compilation apposite, poi anche i miei cd da viaggio, canzoni appositamente scelte per accompagnarmi alla guida, nei viaggi più lunghi. Canzoni che mi ricordano il lavoro, che mi ricordano qualcuno... Ora ho una situazione un po' diversa, Alli ascolta musica "per lavoro", se ascolta due volte lo stesso cd non riesce a concentrarsi sulla recensione, e così quando finisce il suo ascolto me lo lascia sulla mia scrivania e io lo ascolto il giorno dopo quando lui non c'è... perché se mi piace lo metto a ripetizione per otto ore di seguito :D
    Gioco simpatico, di quelli che mi danno un po' di limiti entro i quali trattenermi nel mio costante ripensare al passato :D Ne riparleremo, per ora ti auguro un buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Elle, è un discorso lungo. Ma mi ha fatto molto piacere leggere quello che hai scritto, mi ci sono ritrovata intera, salvo il fatto che per me non cambia mai nulla e l'ascolto di musica è continuo. Hai un compagno che lo fa per ragioni di lavoro? Ahahah se sapessi, mio marito ha un passato da musicista di quelli bravi e un po' saccenti, diploma di conservatorio. E nella sua famiglia tutti musicisti, capisciammè. Alla sua musica impegnata, rispondo con la mia ribellione rock. E con la radio perennemente accesa. Ne riparleremo. Un abbraccio grande!

      Elimina
  14. E che cavolo Mariellina...con queste canzoni non si può fare altro che sentirle risentirle e sentirle ancora...
    Cosa scelgo ora io? ma buttiamoci nei meandri della mente e vediamo cosa ne esce fuori.Un bel tiro mancino , però..che inquadratura musicale adorabile amica mia.
    E andiamo nel New Jersey e precisamente a Freehold , cittadina dove il Boss trascorse la sua infanzia e adolescenza e che io spaziai per molti anni .
    E allora scelgo:
    " New Jersey" di Bon Jovi per onore allo stato
    " Tenth Avenue Freeze Out "per onore a Bruce che neppure lui sa spiegarne il vero significato ma ogni strada di questo "garden state"può testimoniare
    " Jersey girl" di Tom Waits, ma il duetto con Bruce è epico perchè si aspetta volentieri l'amore con uno dei due sotto un porticato
    " My Way" di Frank Sinatra, altro cittadino onorario, per non perdere mai la strada della nostra vita
    " Graceland" di Paul Simon, per ricordarci che tutto il mondo è paese anche se nati in una piccola cittadina di questo stato.
    " I will always love you " per ricordarci di amare sempre anche se non si può e lo diceva lei, questa bellezza locale perduta
    " The Wish" dedicata a tutte le mamme del NJ da Springsteen e raddoppio, perchè visitarlo vi accentua l'amore in tutte le sue forme.
    Ciao Mariellina , bacionissimi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arrivata a " I will always love you" sono quasi crollata.
      Perché io non la nomino mai. E non perché non mi piaccia, perché l'ho amata e l'amo ancora moltissimo. La mia cantante preferita, l'usignolo del New Jersey. Lì, in una piccola città, in un piccolo cimitero, c'è la sua tomba. Ogni volta che sono stata a New York, ero convinta che ci sarei riuscita ad andare a portarle un fiore. Ma non sono ancora pronta, chissà se lo sarò un giorno. E ho tutti i suoi dischi, compilation, musicassette dei miei vent'anni. E tu, non nominandola (non volontariamente certo) mi hai fatto pensare che c'è un filo che ci lega, me e te Nella.
      Pure nel ricordarla, con amore e rispetto.
      La nostra Whitney.
      Bacio grande.

      Elimina
    2. Scusa la digressione su Whitney. Volevo aggiungere che la tua lista è da urlo, canzoni magiche.
      Tom Waits, Giovanni Bongiovanni, Paul Simon, Frank Sinatra.
      E zio Bruce, tutta dedicata a lui. Grande Nella. Ti abbraccio forte.

      Elimina
    3. E ti strapazzo di coccole....

      Elimina
  15. Io sono pigra e poi sono cresciuta ascoltando Pupo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Donna fortunata. Hai saputo apprezzare Pupo. Io non ci sono mai riuscita.

      Elimina
  16. Cara Mariella sai, io sono solita associare le canzoni meno alle città e di più alle persone o agli stati d'animo miei o degli altri o a momenti o episodi della mia vita soprattutto passata (forse sono troppo particolare!). Se il gioco prevedesse questo giocherei facile facile e parteciperei con tanto piacere in quanto la lista sarebbe copiosa ma così....non voglio andare fuori tema...perdonami quindi..io adoro la musica, mi è sempre piaciuta e negli ultimi anni ho imparato ad apprezzarla sempre più:).
    Un bacione e complimenti anche per la scelta dei pezzi: apprezzo molto Under Pressure cantata da Freddie e David Bowie, The Rising, walk on the wild side di Lou Reed..e associata alla città di New York trovo attinente Englishman in New York di Sting;)
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Affatto Rosy, pure io associo le canzoni ad episodi di vita come stati d'animo. Il mio gioco era un tentativo sulla scia delle emozioni che mi aveva procurato il redigere un post dedicato alla mia città preferita. È anche vero che, quando sono in viaggio, ho con me una colonna sonora preparata per l'occasione che ascolto durante la vacanza. Mi hai dato in ogni caso una bella idea per un prossimo post, stay tuned!
      La canzone di Sting direi che è perfetta per NYC.
      Un bacio e grazie!

      Elimina
  17. Bel post... vediamo un po' anche se forse non saranno dieci :)
    - California Dreaming dei Mamas and Papas = Los Angeles
    - Surfing in USA dei Beach Boys = LA
    - Hotel Calaifornia degli Eagles = LA
    e poi.... non ricordo altro :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pat sei unica!
      Tutta dedicata alla California la tua colonna sonora. E cosa mi hai fatto ricordare grazie agli Eagles!
      Un bacio grande.

      Elimina
  18. Tutti classici assoluti che spaziano da un genre all'altro. Io ti dico una cittadina del Kentucky, Elizabethtown, molti anni fa e
    - Carly Simon, you're so vain
    - James Taylor, fire and rain
    - Carole King, Tapestry
    - Aretha Frankli, you make me feel
    - Keith corradine, I'm easy
    - Harrry Nilson, everybody talkin'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tua lista e le tue scelte sono molto evocative per me.

      Elisabethtown mi ricorda un film di qualche anno fa che mi era piaciuto molto, con Orlando Bloom e Kirsten Dunst.
      Invece a proposito della tua lista, vorrei aggiungere qualcosa su alcuni artisti che hai nominato. James Taylor. Non sai quanti dischi ho di Taylor, credo quasi tutti. Perché è uno dei cantautori preferiti di mio marito per cui, lo ascolto da almeno trent'anni e l'ho visto dal vivo innumerevoli volte. Mi piace ed è uno dei fili che congiunge la nostra vita insieme. E la sua ex moglie Carly Simon, è immensa quanto lui.
      Tapestry di Carol King è uno dei miei vinili feticcio. Ho il cd da tantissimo tempo, prima avevo la cassetta. Qualche anno fa a NYC in uno strampalato negozio del Greenwich, ho trovato il vinile originale dell'epoca. Adoro la musica della cantautrice americana generosa nel regalare dei grandi classici a tutti i suoi amici e adoro quello che scrive.
      Per tutti gli altri che hai nominato a partire da Aretha Franklin, ci vuole un grande applauso.
      Grazie Enzo.

      Elimina
  19. molte di queste nemmeno le conosco!
    Lifen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luisa, spero di averti incuriosito e che tu sia riuscita ad ascoltarle.
      Sono ottime colonne sonore per momenti belli e malinconici.
      Un abbraccio!

      Elimina
  20. Ciao Mariella, ricambio la visita con enorme piacere.Complimenti per il tuo blog, mi unisco ai tuoi lettori fissi.A presto, Creazioni Filò

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Filo, sono contenta tu sia passata da me, anche il tuo blog mi era molto piaciuto!
      Grazie e a presto!

      Elimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)