AVEVO SAPUTO QUEL GIORNO CHE LA SCRITTURA ERA CAMPO APERTO, VIA D'USCITA.
(ERRI DE LUCA - IL PIU' E IL MENO)

03 febbraio 2018

LA PRIMA VOLTA.



La prima volta di ogni cosa.

La prima volta che hai assaggiato un gelato.
La prima volta che hai preso un bel voto.
La prima volta che hai letto il tuo libro preferito.
La prima volta al cinema da solo.
La prima volta ad un concerto.
La prima volta che hai varcato la soglia di casa tua.
La prima volta che hai baciato.
La prima volta che sei stato in vacanza con amici.
La prima volta che hai ricevuto un premio.
La prima volta al lavoro.
La prima volta che hai pianto per amore.
La prima volta che hai pianto per rabbia.
La prima volta che ti sei accorto di essere innamorato.

La prima volta di/che...

Qual è stata la prima volta che ricordate?


E quanto siete cambiati nel tempo da quella prima volta?
C'è ancora bellezza e provate nostalgia per quei ricordi?

Raccontate che sono curiosissima!



70 commenti:

  1. La prima volta che ho marinato la scuola (che ho salato): nella V° ginnasio, che batticuore.
    La prima volta che mi sono trovato solo con una donna (io 16, lei 27). Rimasi impalato e col fiato corto mentre lei faceva tutto da sola.
    La prima volta che sono morto. In una stupidissima guerra due secoli prima di Cristo. Non avevamo niente da mangiare, io ero un volontario di nemmeno 18 anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma perché per voi uomini fa "figo" avere avuto la prima storia con una donna più grande?
      Possibile che a nessuno sia capitato un incontro con una più imbarcata di voi? Ahahah
      La prima volta volontario, ecco mi pare un ricordo duro e bellissimo.
      Buona domenica amico mio.

      Elimina
    2. Vuoi sapere il perché alla mia prima "prima volta" con una donna vera? Ma perché noi maschietti siamo più fragili di voi femminucce soprattutto a quell'età anche se molti di noi -quasi tutti- facciamo gli sboroni e inventiamo relazioni appena sognate. Quando capita -e a quelli forse più delicati capita- che una donna di qualche anno più vecchia ti metta le mani addosso e ti faccia da nave scuola NON LO DIMENTICHIAMO MAI.

      Elimina
    3. Ecco..a nessuna età avrei cercato un ragazzo molto più giovane. Manca proprio l'appeal, per me.

      Elimina
    4. @ Enzo: prima cosa era imbranata non imbarcata, ma ci siamo capiti.
      Il discorso è che tutti, ma proprio tutti (amici, conoscenti & co) mi hanno raccontato mirabolanti avventure con donne più grandi di loro. Per cui io non ci credo per il 90%. Poi che voi siete più fragili: ma vaaaaaaaaaaaaa

      @Gioia, a me i ragazzi più giovani fanno tenerezza. Punto :-)

      Elimina
    5. Il 90% di balle mi sembra esagerato, per il 50% sono con te. Comunque la mia non er poi vecchia, ma solo ero io troppo giovane per lei e non avevo nessuna esperienza. Deve essere stato quello il motivo che l'ha così stuzzicata; oggi l'avrebbe intrigata ma allora non si usava questa espressione. Comunque mi ha solo insegnato a baciare...con la lingua...e poco di più.
      In quell'occasione siamo fragili, oh sì, molto imbranati e fragili, almeno di sicuro molto più di una ragazza giovanissima alla prima volta....sicuro sicuro sicuro. Noi le mani mon sappiamo dove metterle a quell'età, a voi lo dice la cicogna mentre vi trasporta.....



      Elimina
  2. Non ricordo il primo gelato, ricordo più la prima pizza (ne parlerò più avanti dalle mie parti). Ricordo la prima volta al cinema, ma non quella da solo. Per amore ho pianto solo una volta, ma è stato un pianto breve, una sorta di musica per i titoli di coda. Niente però di eclatante. Però vero, da quelle prime volte che hai citato è passato tantissimo tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prima pizza era quella di mia madre.
      Sarà sempre la migliore in assoluto, a parte la caterva di ricordi che mi arriva addosso ogni volta che ne sento l'odore.

      Elimina
  3. Molte prime volte non le ricordo, mi piacerebbe rivedere in mente quelle legate a certi cibi.
    Però dai, almeno ricordo tutte le ultime... ultime fino a ora, s'intende (e alcune spero ultime per sempre XD)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah sei proprio un crapulone, comunque anche io ho tanti ricordi legati alle prime volte dedicate al cibo.
      Le ultime per sempre: ci insegnano a non rifare gli stessi errori :-)

      Elimina
  4. Mariella grazie! Penso tu sappia quanto ami i Negramaro...Abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia prima volta?
      Talmente stupida ed ingenua da vergognarmi ancora oggi.

      Elimina
    2. No Pia, non sapevo ti piacessero, tu racconti così poco dei gusti musicali come di altro.
      Ma no, mica intendevo quella, il mio post chiede altro.
      Buona domenica.

      Elimina
  5. La prima volta... di che Mari? Mica mi ricordo sai... ah no! Aspetta una prima volta me la ricordo.
    Ritirato la patente al mattino, dopo pranzo ho portato mia mamma a prendere un caffè fuori ASti. La prima volta che guidavo da sola (lei non ha mai avuto la patente). A momenti finiamo in un fosso :)
    Poi però giuro che ho imparato a guidare ahahahahahhaahh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E meno male che hai imparato, altrimenti che pericolo pubblico saresti!
      Io invece, non guido proprio.
      E non sopporto le donne alla guida, ci dovrei fare un post ahahahah
      Bacio.

      Elimina
  6. La prima volta che ho mangiato le patatine fritte, la prima volta che ho visto Parigi e che ho preso un aereo, la prima volta che mi è stato pubblicato un libro.
    Bellissimi momenti!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello il ricordo delle patatine fritte...
      Parigi, anche per me è stata la prima volta di una città estera e del primo volo. Non sarei mai scesa dall'aereo.
      Che soddisfazione poi, la prima volta di una pubblicazione!
      Un bacio a te.

      Elimina
  7. La prima volta che mi misero in braccio il mio cane.
    La prima volta in cui vidi mia figlia dissi "che bruttina" e un' amica presente si mise a piangere
    La prima volta che vidi Madrid.
    La prima volta che un libro mi conquistò pienamente : Pip Grandi Speranze.
    E le tue prime volte no ce le dici?
    Cristiana
    Per favore copia il mio nuovo URL e dimmi se mi leggi.Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prima volta e il mio primo libro: Piccole Donne di Louise May Alcott.
      Ad ogni vostro commento aggiungo una mia prima volta ispirata dalle vostre.
      No Cristiana, mi da sempre il segnale del virus entrare da te, non posso rischiare.
      Secondo me è il pc che è infettato.
      Non serve creare nuovi blog, genera solo confusione.
      Dovresti portarlo in assistenza.
      Attenzione se hai cambiato pc e hai copiato le vecchie cartelle sul nuovo è molto probabile che hai infettato anche il pc nuovo.
      Per cui, fino a quando non sistemi tutto, non c'è alternativa. Almeno per alcuni di noi che non potranno seguirti.
      Abbraccio.

      Elimina
  8. la mia prima più bella volta che ricordo è stato quando mi hanno messo tra le braccia il mio scricciolo biondo :))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima volta straordinaria.
      Molto bello.

      Elimina
  9. Mi ricordo bene la prima volta che ho guidato. Mi ricordo bene anche la prima volta che ho pianto per amore. Ma mi mancano alcune prime volte, ad esempio al cinema da solo non sono mai andato!
    Un bacio Mariella, buon fine settimana :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dacci dentro con le prossime prime volte.
      Trovo sia fantastico andare al cinema da solo. A me piace tantissimo.
      Un bacio a te ragazzo, sono contenta tu sia tornato a trovarmi.

      Elimina
    2. Cerco di farlo sempre Mariella solo non sempre ho modo di lasciarti un commento :)
      Mi toccherà andare al cinema da solo! Ci devo provare :)

      Elimina
  10. La prima volta che sono andata in bicicletta senza le rotelline.
    La prima volta (in assoluto) che sono stata al cinema, con mio papà, mio fratello e 3 miei cugini (Uno sceriffo extra terrestre, con Bud Spencer)
    La prima volta che ho scritto sul mio diario segreto da bambina.
    La prima volta che ho sono stata da sola ospite dei miei zii nell'amata Spoleto.
    La prima volta che sono stata sveglia fino all'alba per finire un libro (Il gabbiano Jonathan Livingston).
    La prima volta che ho cucinato per mio marito, di ritorno dal viaggio di nozze, a casa nostra(spaghetti al sugo con capperi e olive).
    La prima volta che ho sentito il battito del cuore della mia monella, al pronto soccorso ostetrico, proprio quando temevo di averla persa.

    E si potrebbe continuare a lungo... :)

    Buon fine settimana, Mariella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prima vota a Spoleto è stato molto bello. Come tutta la mia prima volta in Umbria. Ora ci torno appena posso. Uno dei miei luoghi del cuore...
      La prima volta senza rotelle. Ho respirato libertà assoluta.
      Vero si potrebbe continuare all'infinito, e per me è delizioso leggervi, mi fate venire in mente tante cose...
      Grazie bella Maris , buona domenica a te.

      PS: la prima volta del battito del cuore della tua monella mi ha fatto pensare alla mia prima volta (io non sono mamma ma ZIA) in cui ho visto i miei tre monelli con l'ecografia. I miei nipoti sono la mia vita vera ed è stato straordinario vederli così piccini e sentire il battito del loro cuore. Forse è la mia prima volta più bella.

      Elimina
  11. Ci saranno tantissime prime volte ma quella che mi viene in mente in questo momento è la prima volta che ho fatto un volo intercontinentale e la prima volta che ho dovuto dire addio a una persona cara perché “loro due” avevano deciso che era meglio troncare una relazione e io non l’avrei più rivista come d’ abitudine. Bel post. Buona serata.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Com'è difficile salutare una persona per sempre quando non dipende da te l'addio.
      Ma la tua prima volta da maestra?
      Un abbraccio cara e grazie.

      Elimina
  12. laprima volta con una calibro 9, poi il MAB, poi la carabina di presisione che è rimasta la mia preferita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia prima volta con un'arma è stata con una fionda.
      Poi sono passata ai coltelli. Con quelli in mano sono pericolosissima. Come affetto io, nessuno mai.
      E poi sono un'arma bianca, vuoi mettere la finezza?

      Elimina
  13. La vita è un crocevia di prime volte. Nascere l'esempio massimo di prima volta. Prima non eravamo e dopo siamo.
    L'essere umano è un’anima in continuo mutamento sia nella vita che nella società. Quindi il dono ultimo che ci dona la vita è proprio questo, il non poter mai dire che non ci saranno mai prime volte dopo l'età adulta. Tutto può essere, niente è stato scelto preordinatamente. Questo ci regala l'eterno sogno di una fanciullezza protratta nel tempo. Ad ogni prima volta possiamo essere candidi come allora o di più di allora.
    Le mie prime volte non me le ho mai godute davvero, tutte quelle che ho avuto e voluto sono state ampiamente rimaneggiate dalla mente affinché non risultassero che tentativi e quelle dopo che erano le vere prime volte. Che non funzionava così lo sapevo fin da allora ma mi sarei annoiata a morte se fossi vissuta di sola realtà quotidiana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi trovi d'accordo con l'idea che le prime volte in realtà sono una continua evoluzione di noi stesse. E continueremo il cammino con tante altre prime volte. Anche molto bello come pensiero.
      Ma io ho dei ricordi nitidi di alcune. Tipo la prima volta che mi sono rotta il braccio (anche l'ultima per fortuna) cadendo dall'albero di ciliegie di mia nonna. Me lo ricordo benissimo altroché ahahahah
      Buona domenica.

      Elimina
  14. La prima volta che sono salita su un aereo, andavo a Madrid per una settimana di vacanza, con un'amica. Ero agitatissima, non ho dormito tutta la settimana, prima di partire. Ma, una volta che l'aereo è decollato, mi sono tranquillizzata e ho pensato che era inutile fare ore e ore di treno, molto meglio prendere l'aereo. Però, ora che di viaggi in aereo ne ho fatti moltissimi, provo sempre l'ansia e l'agitazione della prima volta. Buona domenica

    RispondiElimina
  15. La prima volta che sono andata in vacanza con le amiche, a Roma, tanti...tanti anni fa !
    Ed era anche la prima volta che vedevo Roma ! Ciaoo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, questo mi manca: mai stata via qualche giorno da sola con le amiche.
      Bisognerà provvedere al più presto!
      Grazie Mirtillo e buona domenica!

      Elimina
  16. Eccomi qui a curiosare nel tuo blog ... mi piaceva il nome e ora ho capito ... Baglioni ... mi piace molto e anche quella canzone ... ho ancora la cassetta pensa te ...chissà se funziona? ....ti faccio ancora i complimenti per il premio che hai ideato ....e ora questo gioco cattura parecchio sai???

    La prima volta che ho mangiato un gelato ... non ho più smesso meritava continuare
    La prima volta che ho preso un bel voto .... ero contenta e ho continuato anche se solo fine al termine delle scuole medie
    La prima volta che ho letto un libro che mi piaceva .... ho continuato tutte le notti e rileggerlo
    era Piccolissimo di Antonio Amurri mi divertiva troppo
    La prima volta al cinema da solo deve ancora accadere
    La prima volta ad un concerto ....idem che vergona
    La prima volta che ho varcato la soglia di casa mia mi sono chiesta ce la farò a pagarla ? ce l'ho fatta
    con tante rinunce ma si fa così
    La prima volta che ho baciato mi sono detta non mi piace il gusto al limone meglio la menta ma poi ha smesso di mangiare le caramelle ed è rimasto il suo gusto vero
    Anche una vacanza con amici non ho mai fatto ....
    La prima volta che ho ricevuto un premio ... il terzo posto ad un concorso canoro da ragazzina e poi ancora qualche altro ..
    La prima volta che ho pianto per amore ne sono seguite altre ma succede e poi impari che è la vita
    La prima volta che ho pianto per rabbia ....no per rabbia non ho mai pianto solo per dolore
    La prima volta che mi sono accorta di essere innamorata sono stata fortunata non ci siamo più lasciati
    anche se ci sono state tante tempeste .
    La prima volta che ..... ho guidato il vespino si è impennato e sono volata contro il box del garage ...il buco è rimasto per sempre
    ma il ricordo più bello è la visione di mio figlio il momento in cui ci siamo visti e i nostri occhi si sono incontrati anche se per poco tempo perchè poi li ha chiusi e ha continuato a piangere ,ma i miei sono rimasti stregati per sempre.
    Ma spero ci saranno ancora tante prime volte perchè sono curiosa

    Mamma mia quanto ho scritto .... che solfa dirai !!! ti è passata la curiosità???
    grazie di essere passata
    Buona domenica


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giusi e benvenuta sul mio blog!
      Hai scritto tanto? Ma figurati, mi fa tanto piacere, vuol dire che il mio post ti è piaciuto molto.
      a proposito delle tue prime volte: la prima volta della propria casa, anche per me è stata una sensazione unica; era e sarebbe costata tanti sacrifici visto che è nata solo dalle nostre forze (mie e di mio marito) a maggior ragione è stata un'emozione impagabile!
      Anche a te grazie per il bel ricordo legato a tuo figlio.
      Un abbraccio e buona domenica.

      Elimina
  17. La prima volta che ho guidato...avevo 32 anni e la patende da 10 anni, intonsa per la paura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, almeno tu ci sei riuscita a superare la paura! Io sono ancora qui...

      Elimina
  18. La prima volta che ho amato e mi sono sentito amato completamente,ovviamente era un cavallo la mia prima dolce metà :)
    Ammetto però che non ho neanche dei gran ricordi delle prime volte, ricordo molto molto più facilmente e intensamente le sensazioni “high vibes”: la prima volta che mi sono amato completamente, avrò avuto 20 anni; quando mi sono sentito in armonia con l’universo, quando ai tropici mi sono accorto che il paradiso è anche un temporale improvviso, si insomma, quei momenti di emozione e commozione improvvisi che ti lasciano per la prima volta a realizzare cosa ti sia capitato.
    Buona domenica bellissima,un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai Nick, non avevo dubbi che avresti parlato dei tuoi amori più grandi!
      E sei stato anche molto fortunato ad amarti così presto. Io ci ho impiegato più anni di te!
      Buona domenica a te, ragazzo bello.

      Elimina
  19. Per me, che di prime volte ne ho ancora tantissime da esperire, posso dire che ricordo la prima volta che ho baciato un ragazzo :-)
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luz cara, saranno così tante da vivere, ahahah che invidia tesoro!
      Ecco, la tua prima volta per me è stata devastante, troppo imbranata!

      Elimina
  20. Mmmmm. La prima volta che ho guidato la mia A112 da sola...in autostrada. Tremavo tutta. Piansi per 80 chilometri!!! :D

    RispondiElimina
  21. Mi riprometto sempre di vivere come se ogni singolo giorno fosse una prima volta, o una inesauribile miniera di prime volte. Ma non è facile, perché spesso l'abitudinarietà e la routine ci schiacciano, o almeno ci provano, per farci sentire dei robottini ammaccati. Ma quando ci si riesce, perché si è abbastanza sereni, liberi e ispirati, se ne ricavano emozioni meravigliose, che ci ripagano di quella che spesso è la pena di vivere. Un abbraccio immenso, amica mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non girare al largo eh, e dicci di una "tua prima volta" !
      Tipo: la volta che ho finito il mio primo libro :-)

      Smack.

      Elimina
    2. No, lo sai che sono scolaro indisciplinato e allergico ai temini (anche se questo è un bel tema... :D)
      Il fatto è che ci sono prime volte importantissime ma al tempo stesso un po' banali e prevedibili (tu, conoscendomi, non ci hai messo più di mezzo secondo per andare a parare sul primo libro... :D :D) e altre così intime e private che uno se le tiene per sé... Quindi no, confermo il commento qua sopra.

      Ri-Smack.

      Elimina
    3. Eh si che lo so dove andare a colpire eheheh
      Bacione.

      Elimina
  22. Credo di ricordare tutti, e quella che sento è tanta nostalgia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La nostalgia ti accompagnerà sempre. altrimenti la bellezza dove sarebbe?
      Abbraccio.

      Elimina
  23. Tante prime volte ed ancora adesso sono contento perché posso averne ancora molte altre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E mi sembra perfetto.
      Te ne auguro tantissime.
      Bacio.

      Elimina
  24. Ciao, se vuoi passare da me, ti ho lasciato un premio. Ciao

    RispondiElimina
  25. Bel post, la prima volta spesso è la migliore, così si dice e quella che si ricorderà più a lungo.
    Le Prime volte si spera che non finiscano mai - prime volte di tante cose ma sempre prime volte
    Un saluto buon pomeriggio e mese di febbraio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Arwen, bellissimo quando dici che non si vorrebbero finissero mai, pensando solo a quelle belle però :-)
      Un abbraccio grande e a presto!

      Elimina
  26. Bellissimo post, meravigliosi i commenti, quante prime volte *.*

    La prima volta che ho sentito il mio cantante preferito e poi dopo di allora ho cominciato a capirlo davvero profondamente.
    La prima volta che ho dato il primo bacio alla persona che amo.
    La prima volta che sono andata all'università e mi scoppiava il cuore.
    La prima volta che ho scoperto di avere un bel corpo.
    La prima volta che ho accarezzato il mio cane.
    La prima volta che ho scritto un post.
    La prima volta che ho detto ti amo a Maurizio (bellissima, ricordo ancora che per la prima volta - appunto - mi sentii profondamente soddisfatta, piena, completa).
    La prima volta che ho PROVATO a fare l'amore.
    La prima volta che ho confidato un mio segreto.
    La prima volta che ho visto una stella cadente.
    La prima volta che ho tagliato i capelli.
    La prima volta che ho pianto per dolore.
    La prima volta che ho perso una persona cara.
    La prima volta che ho letto un libro.
    La prima volta che fatto una figuraccia, il rossore sulle guance...
    La prima volta che ho creduto in me stessa ed ho smesso di vergognarmi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prima volta che ho sentito il mio cantante preferito avevo quasi trent'anni.
      Eppure compresi all'istante, che quella voce e quelle parole, sarebbero state mie per sempre.
      Ho amato e amo diversi cantanti, gruppi e autori. Il mio blog nasce da una delle mie passioni musicali.
      Ho i miei preferiti che difendo a spada tratta in ogni dove. Ma lui mi appartiene e lo so. Lo sento.
      Lo amo quando canta, con la sua voce unica, riconoscibile sempre. Lo amo quando scrive, perché mi ricorda da vicino il grande Carver. lo amo quando dirige film con lo sguardo attento sulla gente, su di noi. Farà parte di me fino alla fine dei miei giorni. Restando leggero.
      La musica ha attraversato la mia
      vita praticamente dal primo istante.
      Forse ho sentito il canto che ero ancora nella pancia di mia mamma.
      Perché la musica è di famiglia, è famiglia. Almeno per me.
      Grazie a te Paola per le tue prime volte. Belle e indimenticabili. Nel bene e nel male.
      Ti abbraccio ragazza, ho sorriso leggendone qualcuna in particolare, che mi ha commosso tanto.
      Sei bellezza.

      Elimina
  27. Credo che ogni prima volta sia emozionante e io vivo pensando di vivere sempre nuove prime volte.... vuol dire rinnovarsi sempre un po’... ciao Mariella. Un abbraccio

    p.s. Ah dimenticavo di rispondere alla tua domanda... non ricordo quale e cosa è stata la mi prima....prima volta! 😉😄

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pino!
      condivido l'idea del rinnovarsi attraverso nuove prime volte. Credo che questo sia il senso migliore per farle proprie e andare avanti.
      Ti abbraccio forte, spero tutto bene.

      Elimina
  28. Accidenti le prime volte che avrei da spulciare... che poi parliamo di quelle prime volte che ti restano nel cuore e nel cervello. Il primo bacio più del primo sesso. Il primo ti amo. La prima poesia. La prima volta a teatro (da recitante non da spettatore..). Il primo mare senza toccare. La mia prima isola.
    ...tra qualche giorno la mia prima, vera, crociera... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io il primo bacio vorrei dimenticarlo ahahah fu una roba orribile., due imbranati...
      Il primo mare, ero piccolissima ed era il tuo.
      Restano nel cuore stampate a fuoco.
      Che poi ci servono eh, per continuare.
      Beh poi ci racconti tutto e della prima crociera.
      Io ADORO. Sarei sempre in mare e a cena con il comandante eheheheh

      Elimina
  29. A volte ho pensato che mi si potrebbe chiedere cosa preferisco della musica, dell'arte, dei libri e sinceramente mi si crea un improvviso vuoto...ma le mie prime volte, tutte, mi si presentano nitide, belle, e orgogliosa di averle vissute, anche quelle che sono venute meno bene perché da quelle ho imparato di più.
    Un abbraccio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io alle stesse domande ho un momento di vuoto, perché scegliere un libro, un brano musicale, un quadro solo, è difficile per me.
      Sulle prime volte invece, ho una lista infinita.
      Verissimo: abbiamo imparato, siamo cresciuti. Fanno parte di noi.
      Un abbraccio Nou.

      Elimina
  30. Ciao Mariella, ti racconto due mie prime volte legate al suono:
    La prima volta che sono entrata in un bosco d'autunno e ho ascoltato le foglie vibrare sugli alberi come pioggia che scende senza bagnare, è stato inaspettato e mi ha dipinto un sorriso sulle labbra.
    La prima volta che ho ascoltato il placido e avvolgente canto dell'oceano Pacifico, mi ha commossa.
    Un post interessante, un abbraccio e buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che meraviglia di prime volte, cara Sciarada.
      Mi hai fatto pensare alla mia prima volta in un piccolo bosco avellinese a raccogliere muschio per il presepe. Io ero così piccina eppure quegli odori e quei colori me li sto portando dietro da sempre.
      Grazie per la tua visita e i tuoi ricordi.
      Bacio.

      Elimina
  31. Ne pesco una dalla mia scarsa memoria: la prima volta che ho mangiato la cotenna! Hahahah... è che fino circa ai 25 anni i cibi grassi, formaggi compresi, mi facevano senso. Pregiudizi sensoriali. Poi un giorno, in una meravigliosa zuppa in una meravigliosa trattoria durante la seconda meravigliosa vacanza con la mia dolce metà, c'erano quei pezzettini di "chissà cosa" che si scioglievano in bocca... il mio compagno ha fatto finta di niente e solo mentre mi leccavo i baffi col piatto vuoto mi ha svelato cos'erano quei pezzetti che mi piacevano tanto! E poi... ho capito che avevo un sacco di pregiudizi alimentari e pian piano ho imparato ad apprezzare tanti cibi. Ora peso qualche kg di più e ne sono ben felice, gnam gnam! 😃

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah anche io ho avuto la prima volta con la cotenna. Da bambina a casa di mia nonna.
      E l'adoro eh fin da allora!

      Elimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)