11 luglio 2019

VINCENZO IACOPONI: PRECEDENZA

Un lampo, 
un desiderio antico,
una parola 
ascoltata in un treno,
in un vicolo,
il suono di un violino,
di un musicista di strada,
la brezza del vento
improvvisa
sui rami più alti di un albero
il latrare di un cane
nel lontano
buio della notte,
la frenata a morire
di una macchina,
lo scoppiettio di un tronco
nel camino di casa,
lo svegliarsi all'improvviso
per qualcosa che è successo
e di cui non conosci ancora nulla;
il sorriso sognato
su di un volto
misterioso,
che non appartiene a nessuna
delle donne che hai amato,
di quelle che hai odiato.
Tutto, ma proprio tutto
può darti l'idea
per una poesia
che certo
stava dentro di te,
covando nell'ombra,
e che adesso
prorompe senza
lasciarti requie
come una scultura all'interno
di un blocco di marmo
abbandonato al suo destino

(Vincenzo Iacoponi - Antologia n.21 - 2019)



Questa poesia è stata pubblicata recentemente in un'antologia di cui Enzo mi fece dono, qualche mese fa.

Per lui i prossimi saranno  giorni difficili di vita e di affanni, ci sarà un intervento e poi una lunga terapia che lo terranno lontano da noi amici e dal suo blog.
Passeranno mesi, ma noi saremo tutti qui ad aspettarlo a braccia aperte.
Appena avrò notizie vi aggiornerò.

In bocca al lupo amico mio, ti voglio bene.
























13 commenti:

  1. Io sono mancata dal web per un po' e non sapevo cchje Vincenzo non stesse bene così. Mi dispiace tanto!
    Grazie a te se ci fornirai notizie.
    Ciao ;ari

    RispondiElimina
  2. Ti sono vicina, ti penserò e aspetterò e tu Mariella tienici aggiornati. Forza Vincenzo. Un abbraccio.
    sinforosa

    RispondiElimina
  3. Un abbraccio a Vincenzo, forza!!

    RispondiElimina
  4. Avevo saputo delle difficoltà... ma Vincenzo è uno tosto, una scultura che prorompe da un freddo blocco di marmo... tutti gli auguri del mondo!!!

    RispondiElimina
  5. Cara Mariella, veramente bella questa poesia, complimenti a Vincenzo!!!
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  6. Avevo capito che qualcosa non andasse...
    Non avendo risposto alla mia email volevo scrivergli un nuovo messaggio ma ho pensato che non potesse leggere e quindi ho desistito.
    Speriamo vada tutto bene.
    Ti abbraccio forte Enzo!!!

    RispondiElimina
  7. Ho saputo, ma come hai giustamente scritto anche tu noi lo aspettiamo a braccia aperte con tutto l'affetto del mondo. Forza Vincenzo!

    RispondiElimina
  8. Forza Vincenzo...mi associo a tutti quelli che ti vogliono bene e , torna presto.
    Ciao

    RispondiElimina
  9. Ringrazio tutti gli amici che sono passati di qua ad fare un grosso in bocca al lupo ad Enzo.

    RispondiElimina
  10. Forza Vincenzo, anch’io ti voglio bene e ti abbraccio come mi sento abbracciata dai tuoi versi tutte le volte che li leggo.
    Ti aspetto. In bocca al lupo per tutto.

    RispondiElimina
  11. Una poesia veramente meravigliosa, l'ho letta con il cuore <3
    mi dispiace tantissimo per lo stato di salute di Vincenzo, anche se non lo conosco spero che possa stare bene e che non sia nulla di grave...

    RispondiElimina
  12. Vengo da anni difficili e il dolore altrui mi mette in difficoltà perchè mi fa rivivere quanto ho passato. Auguro a Vincenzo di superare questa prova e spero di rileggere al più presto i suoi versi!

    RispondiElimina
  13. Per ora nessuna novità. Continuerò ad aggiornarvi. Grazie di cuore a tutti per gli interventi e l'affetto.

    RispondiElimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)