I LIBRI DEL 2020

1) sempre al massino De Giovanni. Ultimo capolavoro dello scrittore con cui inauguro il 2020




2) Il nuovo romanzo della mia scrittrice preferita non mi delude. Anzi, forse è il suo migliore tra gli ultimi. Amore, storia e politica in proporzioni perfette.



3) Torno a leggere Viola Ardone dopo qualche anno. Un libro che mi ha spiazzata. Evocativo e bellissimo. 










4) Il libro di Claudia Durastanti mi è sembrato infinito. L'eccessiva accuratezza e ricerca di finezza letteraria, l'ha resto oltremodo pesante. Ho battuto tutti i record di tempo nel leggerlo. Quasi un mese. La dice lunga su quanto non mi sia piaciuto e sul mio volermi intestardire nel finirlo. Alla fine ho detto: alleluia. A mai più.

Nessun commento:

Posta un commento

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)