12 aprile 2021

[POSTITIZIE] UNA BARCA A POLIGNANO DIVENTA LIBRERIA

 

Cala Portalga - Repubblica.it

Una vecchia barca di legno per la pesca, un gozzo di quasi sessant’anni chiamato “Gozzo Carlino” dal nome del suo proprietario, è stata trasformata dai pescatori che si prendono cura della caletta di Portalga in un suggestivo punto di bookcrossing, dando nuova vita alla barca ormai troppo vecchia per essere utilizzata, 

la barca è stata divisa a metà, una metà ha ospitato il presepe durante l’inverno, mentre l’altra metà è stata adagiata in un bellissimo angolo panoramico, su una scogliera, davanti al mare e riempita di librifermarsi e godersi la bellezza, farsi riempire gli occhi dal mare e l’anima dalle parole scritte. Nel principio del Bookcrossing la consultazione è libera e chiunque può prendere il prestito un libro, oppure aggiungere libri che vuole condividere, al momento sono presenti circa 100 volumi, che riempiono completamente i tre scaffali inseriti nella barca, 

mentre i pescatori che hanno partecipato all’iniziativa raccontano che la loro libro-barca sta riscuotendo successo e che nelle giornate di sole non sono rari i visitatori e gli amanti della lettura che prendono in prestito un libro e lo vanno a leggere in riva al mare, 

I pescatori hanno voluto, allo stesso tempo, valorizzare sia la caletta, con la sua cultura e tradizione, che la lettura, che la possibilità di vivere più lentamente, fermarsi, “gettare l’ancora” e riassaporare piaceri che molto spesso nella fretta vengono trascurati, come godersi qualche pagina di un buon libro, di fronte al mare. 

Un modo semplice e bellissimo per valorizzare le tradizioni e la cultura del luogo.


LEGGETE, RESPIRATE, AMATE.

Dal sito POSITIZIE.IT

42 commenti:

  1. Ma è tutto gratuito?
    È una splendida idea, un libro in riva al mare... wow! A Polignano poi... 😍
    Ciao e buona giornata Mari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes, tutto gratis. È un bookcrossing in riva al mare😘

      Elimina
  2. Ma se piove come si fa?
    Perché anche qui volevamo fare una cosa similie, NON con le barche ovviamente (ma sarebbe bello, un bel contrasto con la montagna) però ci siamo posti vari problemi (un bookcrossing è stato fatto, ma nei locali al chiuso con degli angolini creati ad hoc)...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me lo sono chiesto anche io. Non ho una risposta.

      Elimina
    2. E poi non solo la pioggia: mettici anche... i vandali! :)

      Moz-

      Elimina
    3. Oh mamma, ma sei un catastrofista!!!
      Dai speriamo di no, che sappiano proteggerli;)

      Elimina
  3. che bello leggere di queste cose... fa bene al cuore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho trovato splendida la notizia!
      Ciao ELISA!

      Elimina
  4. Davvero una bella iniziativa, e poi davanti al mare, stupendo.

    RispondiElimina
  5. Iniziativa bella. Nell'androne della delegazione comunale di dove vivo c'è un vecchio frigorifero adibito allo scambio di libri. 😊

    Da amante dei libri però, non terrei mai dei volumi vicino al mare, ubicazione suggestiva ma che col tempo li rovina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo, sicuramente il vento e la salsedine non aiutano.
      Ma che bello leggere davanti al mare!
      Dai noi, prima del coronavirus, c'erano in centro dei piccole librerie fuori dai negozi e tutti potevano attingere.
      Chissà se si tornerà alla normalità anche con questo.

      Elimina
  6. Vorrà dire che la useranno d'estate e poi potrebbero mettere un telone antipioggia che si ancora anche in basso. E poi...è l'idea che conta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, il telo antipioggia può essere utile. Ma d'inverno secondo me non è possibile utilizzare il bookcrossing sulla barca, tra vento e mareggiate, secondo me, è un'iniziativa che solo d'estate ha ragione d'esistere.

      Elimina
  7. Bello leggere una barca di libri.

    RispondiElimina
  8. Una bellissima inizistiva che spero duri nel tempo. A trieste un vecchio chiosco nato come fermata del bus e stato trasformato in Bookcrossing ma l'iniziativa ha un avuto un breve successo per causa di cittadini ignoranti e vandali.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiaro che la stupidità umana non è possibile in alcun modo arginarla.
      Che peccato Fulvio, era una bella idea!
      Chissà magari lo ripristinano, in che zona era?

      Elimina
  9. Zona ex rotonda di Barcola, viale Miramare, lato giardino, fermata 6.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul lungomare allora. Spero si possa ripristinarlo. Grazie Fulvio!

      Elimina
  10. Un bel modo per rendere ancora vivo un oggetto destinato alla morte. Ottima idea. Buona giornata Mariella.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, visto che non tutte le biblioteche accettano libri usati, è un bel modo per far circolare cultura.
      Buona serata.

      Elimina
  11. che cosa meravigliosa, ci vorrebbe più cose del genere in giro nelle nostre città

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ultimamente se ne vedono poche, penso che il covid c'entri qualcosa...
      Ma ho speranza per il futuro.
      Un abbraccio Ernest.

      Elimina
  12. Altra ottima iniziativa.
    Sereno pomeriggio.

    RispondiElimina
  13. La notizia mi piace molto, mi fa sempre piacere che nascano nuovi punti di bookcrossing.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono sempre entusiasta quando scopro notizie che riguardando il bookcrossing.
      Abbraccio Nick, buona serata.

      Elimina
  14. Si potrebbe adattare una cabina in tante spiagge libere con il medesimo scopo e una bella telecamera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche l'idea della cabina è ottima. Molti stabilimenti hanno già le telecamere per cui si potrebbero adattare benissimo le cabine vicine.

      Elimina
  15. Bellissima iniziativa.
    Diciamo che il posto aiuta non poco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, il posto è meraviglioso😉 buongiorno ragazza bella😘

      Elimina
  16. Bellissimo! Chi ha avuto questa bellissima idea, saprà anche come conservarla! Bravi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo di sì, non avrebbero ideato il progetto senza averne cura. Un abbraccio Nou, buona serata!

      Elimina
  17. Che bello. Un'idea fantastica.

    RispondiElimina
  18. Una bella idea, anche per arredare un angolo della sala sarebbe carino. Bravi. Ciao Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu te ne intendi di arredo, sarebbe bello in una casa sul mare, le finestre aperte verso la spiaggia e la barca appoggiata di lato con i suoi beli libri in mostra.
      Un abbraccio a te.

      Elimina
  19. Il bookcrossing purtroppo è a rischio vandali e svariati ladri.. a Roma si sviluppo' sulle panchine nei parchi e presto i libri finirono sulle bancarelle dell'usato.. :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si purtroppo lo è. Ma che facciamo, gliela diamo vinta?

      Elimina
  20. Mi piace molto come idea, poi magari trovi un bel giallo e via sotto l'ombrellone (con la mia carnagione dopo 3 minuti di sole estivo sono praticamente cotto a puntino).

    Io e alcuni amici stiamo lavorando a qualcosa di simile in questi giorni, anche se a staffetta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sto sempre sotto l'ombrellone altrimenti brucio e il miglior compagno della mia estate, almeno sulla spiaggia, resta il libro.
      Dammi notizie dell'idea a cui state lavorando e magari ne parliamo anche qui da me.
      Un abbraccio.

      Elimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)