AVEVO SAPUTO QUEL GIORNO CHE LA SCRITTURA ERA CAMPO APERTO, VIA D'USCITA.
(ERRI DE LUCA - IL PIU' E IL MENO)

08 giugno 2016

UNA SERA COME LE ALTRE.








Qualche sera fa, camminavo verso casa, con la testa per aria e il cuore altrove.
Sentivo tutto il profumo della primavera che mi entrava nelle narici, arrivava a mescolarsi con il sangue.
Il cielo azzurro, limpidissimo, mi donava sensazioni bellissime, foriere di promesse.
Il sole sulla testa riscaldava tutto il corpo.
Nonostante la stanchezza dopo la giornata lavorativa, camminavo celermente e sorridevo.
Ho un'età che dovrebbe farmi andare a testa bassa, quasi senza sogni. Dicono.
Invece, avevo nel cuore la stessa gioia dei miei vent'anni, la stessa allegria sulle labbra. 
Un sorriso appena accennato, come se aspettasse l'invito a sbocciare, come una rosa.
Lampi di pensieri felici, onesti, semplici.
Nulla di eccessivo, ma avevo voglia di proteggere.
A posto con me e con il resto del mondo.

Vorrei raccoglierla tutta questa serenità, conservarla per i momenti difficili.
Come un fiore delicato, senza esporla troppo, ma riservandole una veste bianca, da sposa.

@Mariellaesseci - tutti i diritti riservati

57 commenti:

  1. che belle quelle giornate quando ti guardi attorno e vedi che ti sta scorrenno l'acqua pe' l'orto
    ecco bisognerebbe avere l'accortezza di farle durare in eterno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' nel farla durare il difficile ;)

      Elimina
  2. Insomma sei esattamente il mio contraltare per adesso

    RispondiElimina
  3. L'allegria, la spensieratezza, la speranza non hanno tempo, sono attimi ma possono valere un'eternità.
    Buonanotte gentile amica e a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intanto quando arrivano ce li godiamo, che chissà il domani.
      Buona serata amico caro, arrivo presto da te.

      Elimina
  4. Risposte
    1. Grazie Azzurro Cielo, a te un bacio speciale. Grande, grande, grande.

      Elimina
  5. Ciao Mariella,
    quello di legare la spensieratezza all'età non è altro che un luogo comune.I giovani spesso sono tutt'altro che spensierati, per i noti motivi.
    I momenti sereni e positivi con il tempo non saranno solo ricordi, ma diventano risorse per quando il vento cambia...
    Saluti cari
    Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero Marilena, io passo per una irriducibile ottimista, nonostante le botte quotidiane e il tempo che passa.
      Ma lo scorrere, almeno fino ad ora, non ha ancora scalfito la mia voglia di vivere e di camminare.
      I binari sono irregolari, ma io mi applico tutti i giorni.
      Ci sono quelli difficili e allora faccio la conta di quelli belli, respirando a fondo.
      Buona serata a te, un bacio.

      Elimina
  6. ...ma che brutta età è quella in cui teoricamente non bisognerebbe più sognare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io li lascio parlare quelli che si sono dimenticati di sognare. O che non l'hanno mai fatto. E come dice un amico comune continuo a pensare che "sono sempre i sogni a dare forma ai giorni".

      Elimina
  7. Ti auguro che questa gioia,questa serenità,questa pace ti possa accompagnare sempre e che non sia relegata a pochissimi e rari momenti...penso che anche non avendo più 20anni si possano avere momenti d spensieratezza..e questi acquisiscono ancora più valore in quanto sono accompagnati da consapevolezza e maturità,cosa che,se siamo troppo giovani il più delle volte non abbiamo ancora raggiunto...
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Rosy, che bell'augurio!
      Diciamo che, il quotidiano, riserva sempre periodiacci. Sta a noi trovare la forza per andare avanti. E a me capita di trovarla proprio nel mio cassetto segreto, quello in cui ho lasciato il sorriso di ieri.
      Sai cosa penso? Che i bei momenti alla mia età vengono assaporati meglio. Con equilibro e attenzione. E li conserviamo con amore.
      Ti bacio forte pure io.

      Elimina
  8. Mariella, non esiste un'età per camminare a testa bassa e senza sogni!!! No!!! Assolutamente!
    Possono esserci momenti in cui si è così stanchi e demoralizzati da non riuscire a raddrizzare collo e spalle, da non vederli questi sogni ma non si può farne a meno.
    Ogni età poi ha le sue bellezze, i suoi meravigliosi momenti. Basta saperli cogliere e mi pare che tu lo abbia fatto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo Pat, eppure tanta gente, senza sogni, vive così, turbata dalle nubi.
      Nella valigia della vita, conserviamo il bello e il brutto. Cadiamo, ci rialziamo e guardiamo avanti. Ce la portiamo sempre dietro, ogni anno più pesante. A volte, però, basta uno sguardo luminoso, un alito di vento, per alleggerirla. E allora, sorridiamo più spesso, nonostante tutto, per consentire alla parte bella di noi, di continuare a guidarci. Nonostante tutto.
      Io ci provo, noi ci proviamo.
      Ti abbraccio forte.

      Elimina
  9. Hai scritto una poesia in prosa, vera e profonda come certi sogni che ci trovaimo in testa quasi senza pensarci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia verità. Quello che sento. Tutta me stessa nelle parole che lascio. Senza veli, senza maschere.
      Grazie Enzo.

      Elimina
  10. Ci farei dei manifestini con questo post! In questi giorni mi trovo a dover lavorare con gente perennemente sintonizzata sul vittimismo e sul lamento cronico. Capisco che la vita non è facile, ma proprio per questo va affrontata con il sorriso e un pizzico di speranza. Soprattutto quando l'età avanza e se ne sono già passate di ogni... grazie, Mari, grazie davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, ma che bello che sei tornata ad affacciarti da me!
      Liberissima di stampare tutto quello che vuoi e ti mettere questa paginetta e le sue frasi sconclusionate, sotto il naso di tutta quella gente che non fa altro che lamentarsi del nulla.
      Qui, fra alti e bassi, si regalano attimi di speranza.
      Ricordati di tornare a prenderne quanta ne vuoi.
      Ti abbraccio forte.

      Elimina
  11. Trasferiscimi ti prego questa serenità amica mia, questo desiderio di bianco intorno, mentre invece vedo tutto così scuro( anche se è il mio colore preferito)!!!
    Ce la farò mai? Sarà dura, ma dopo le tue parole ci provo , che dici, non è affatto una cattiva idea...
    Ma fuori c'è una tromba d'acqua...mah, trasferisco tutto a domani.." dopo tutto domani è un altro giorno"
    Bacissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te la ricordi la borsa incredibile che aveva Mary Poppins? Ecco, chiudi gli occhi e immaginami mentre prelevo "mari" di sogni, di bellezza, di speranza, di dolcezza e ti investo come il vento del sud.
      Nonostante fulmini e saette e piogge a catinelle anche qui, non ci faremo abbattere da nulla.
      E domani per noi e per fortuna, "sarà sempre un altro giorno".
      BACIO GRANDE.

      Elimina
    2. Bella la mia Mariellina con la sua borsa di Mary Poppins!!!!
      Ma me la tiri dietro o butti fuori tutto!?
      Ti adoro!

      Elimina
    3. Ahahah puoi ben immaginare cosa può esserci in una delle mie borse!
      Ti adoro pure io!

      Elimina
    4. Non mi "spiezzare " in due ti prego..hai dei concorrenti!!!!!

      Elimina
  12. L'eta' del cuore ci porta oltre i nostri limiti! Ma che scarpe indossavi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Sara, nessun limite mai! Avevo delle scarpe comodissime mi sembrava di camminare tra le nuvole.
      Un paio di vecchie new balance grigie e fucsia!!!

      Elimina
  13. Camminare sorridendo e a testa alta: una cosa così semplice ma così rara che quando lo faccio mi guardano tutti male... Forse mi invidiano, più probabilmente mi prendono per matto. Bello essere matti. Se no che si vive a fare?
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che bella coppia di matti che siamo! A quando il prossimo giro insieme? Tutti e due a testa in su a guardare il cielo...
      Ti abbraccio forte anche io.

      Elimina
  14. Bentrovata cara Mariella! grazie per i tuoi apprezzamenti al mio blog e per esserti unita, mi fa davvero molto piacere, così come mi fa piacere aver contraccambiato :-) dici.. testa bassa? quasi senza sogni... ETA'??? ma si scherza vero? guarda.. io per postura cammino sempre a testa decisamente alta, chi non mi conosce mi bolla come snob, chi mi conosce sa che non è affatto così ma è caratteristica somatica di una parte della mia famiglia, penso ai cavolacci miei mentre cammino in realtà oppure semplicemente non vedo un fico secco e quindi passo per una che se la tira, come si suol dire, lasciamolo credere chi se ne impippa..quindi controlla di non avere l'insalata tra i denti, smile e naso in sù ! Un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona, benvenuta nel mio blog!
      Diciamo che qui ci stiamo burlando dei musi lunghi e degli insoddisfatti perenni, quelli che non si rilassano mai e hanno tutti i mali del mondo sulle spalle!
      Ma dai, allora siamo gemelle! Pure io cammino a testa alta, per postura genetica.Come te vengo etichettata da chi non mi conosce come antipatica e snob, ma per fortuna sono amatissima da chi vede oltre le apparenze!
      Io poi strizzo pure gli occhi a volte perché sono cecata.E cammino eternamente persa nei miei pensieri! Sono giunta alla conclusione che me ne frego altamente di quello che pensano gli altri e vado avanti per la mia strada, incrociando le dita e sperando di non inciampare, visto che non guardo mai per terra.
      E' stato un vero piacere scoprire il tuo blog, davvero molto bello e sarà una gioia seguirti!
      Un abbraccio!

      Elimina
  15. sono quelle giornate senza età, quelle dove di accorgi realmente di tutto ciò che hai intorno, in fondo la vita dovrebbe essere questa
    a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelle in cui respiri a pieni polmoni e sei in pace con il resto del mondo :)))

      Elimina
  16. sarebbe bello coltivare una cosa così...e il paragone con l'abito da sposa è bellissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai che ci proviamo!
      Un abbraccio

      Elimina
  17. Non è una questione di età, ma di tempo .. si ha sempre troppa fretta, troppi impegni, troppi pensieri che spesso non si ha il tempo di godersi i momenti anche quelli più semplici.
    Felice week end cara.
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisognerebbe riprendercelo il nostro tempo. Io ci sto provando da un po'. Ogni giorno piccoli attimi solo per me.
      E tra questi, una passeggiata naso all'aria e cielo negli occhi.
      Un felice fine settimana anche a te Marina.
      Ti abbraccio.

      Elimina
  18. È una meraviglia questo tuo post, cara Mariella!!! Quanta arricchente semplicità e rara leggerezza! E credimi, non c'è limite ai sogni!!!!
    Grazie e un grande abbraccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annamaria, grazie!
      Il mondo che mi circonda continua a deludermi. Ma io non mi arrendo. E vado avanti col sorriso sulle labbra.
      Un abbraccio a te.

      Elimina
  19. Ciao FIORELLA,
    "Parole di contorno" è lieto di ospitare l'indimenticabile Audrey Hepburn per la cena raffinata che tu hai gentilmente preparato per lei!
    Grazie ancora:))
    Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marilena,
      arrivo da te.
      Grazie.

      Elimina
  20. Ciao ,
    sono arrivata sul tuo blog grazie alla Festa dell'amicizia !
    Felicissima di aver avuto l'opportunità di conoscere il tuo blog al quale , ovviamente , mi sono unita ! E' davvero molto molto interessante .
    Un abbraccio
    Clelia
    http://kleliacrea.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Clelia, benvenuta nel mio blog.
      La festa dell'amicizia è luogo di scoperta e comunione.
      Arrivo da te presto.
      Un abbraccio.

      Elimina
  21. Ciao Mariella, anche io ho l'età della stessa bassa, ma come te mi godo l'aria di questa primavera che cede all'estate e mi fa invariabilmente tornare a quando ero bambina e aspettavo le sospirate vacanze... un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, le vacanze estive, che gioia, cosa mi hai fatto ricordare.
      Anche tu col naso in aria, meraviglioso.
      Un bacio grande a te.

      Elimina
  22. L'ottimismo e la voglia di vivere non hanno età! Bacio bello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non devono mancare mai.
      Bacio a te!

      Elimina
  23. Io non credo che ci sia un età per camminare a testa bassa! Non ci penso nemmeno...é cosi bello camminare a testa alta fiera e altera, ma soprattutto con la gioia nel cuore!Dolcissima giornata cara Mariella!
    Laura💚💛💖

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura!
      Dice uno dei miei "poeti" preferiti: nella testa un di sole ed in bocca una canzone!
      Bacio

      Elimina
  24. Testa alta sempre :)
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniela!
      Esatto, sempre in alto!
      Bacio

      Elimina
  25. Andare a testa bassa tu? assolutamente no, tu devi andare sempre a testa alta, e infatti ci vai, con "sulla testa un po' di sole ed in bocca una canzone" :)

    Un abbraccio grande cara Mari :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah direi di sì. Testa alta anche sotto l'uragano come oggi pomeriggio.
      Bacio Mauri!

      Elimina
  26. La serenità è preziosa e difficile da mantenere. Ma di sicuro non impossibile da recuperare.
    Un sorriso per la settimana.
    ^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è facile. Ma preferisco recuperare piuttosto che piangermi addosso.
      Un abbraccio.

      Elimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)