AVEVO SAPUTO QUEL GIORNO CHE LA SCRITTURA ERA CAMPO APERTO, VIA D'USCITA.
(ERRI DE LUCA - IL PIU' E IL MENO)

30 ottobre 2012

Questo mondo pieno di ipocriti






Avete mai pensato a tutta l'ipocrisia che ci circonda?
A chi si riempie la bocca di belle parole e frasi fatte?
A chi ci illustra la sua bella vita e poi si permette di provare una finta pietà per chi invece non è così fortunato e magari lo fa nello stesso discorso?

Ecco io sì.

E poichè tante volte mi rendo conto di quanto sono piccola e provo a tenere chiusa la bocca perchè così faccio una figura migliore, mi viene da vomitare.
E di brutto.



C'è veramente tanta gente che ha la faccia di merda.





49 commenti:

  1. Ragazzi, questa settimana salta il live blogging su X-FACTOR.
    Problemi familiari mi tengono lontana dal mio blog.
    Vi lascio però un bell'argomento su cui discutere.
    Vi abbraccio forte tutti.

    RispondiElimina
  2. GRANDE MARI.
    HAI RAGIONE TANTA GENTE HA LA FACCIA DI MERDA...GHGHGHGHGH
    PER X FACTOR NEMMENO TI DEVI PREOCCUPARE.
    L'IMPORTANTE SI RISOLVA TUTTO PER IL MEGLIO :-)
    BACIO VERU

    RispondiElimina
  3. Ciao Mari!
    Uhhhhhh quanta ce n'è se ne possono fare palte e io per non sentirne l'odore me ne sto lontana…
    Ti auguro che tutto si risolva presto e bene cara Amica
    Un abbraccio grandissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia, ne conosciamo tanta vero...

      Andrà meglio presto ne sono convinta.
      Ti abbraccio forte e grazie.

      Elimina
  4. Cito : "E poichè tante volte mi rendo conto di quanto sono piccola e provo a tenere chiusa la bocca".
    Non ci credo di chi stai parlando????Tu che tieni la bocca chiusa senza adirarti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questi giorni ce l'hanno messa tutti a mettere a dura prova il mio motto:
      "stai calma, stai calma, stai calma"
      Infatti non sono stata calma.

      Elimina
  5. Mariella, "non ragioniam di lor, ma guarda e passa".
    spero niente di preoccupante in famiglia.
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dieci minuti di applausi per la citazione dantesca corretta al posto della diffusa ma errata "non ti curar di lor".

      Elimina
    2. tra Alessandre ci intendiamo :-)
      Mariella, dacci tue notizie!

      Elimina
    3. ALE&ALE:

      Grazie 1000.
      Vi abbraccio forte.

      Elimina
  6. Stai attenta, perché per certi paragoni la merda si potrebbe offendere.
    Tienimi aggiornata e ricorda quello che ti ho scritto.

    RispondiElimina
  7. Un grandissimo in bocca al lupo per tutto!!
    Un abbraccio grande
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ana, porca puttana, ma tu non cambi mai??
      Sono anni che insisti con le solite frasi.
      E prova a scrivere qualcosa di diverso, benedetta ragazza!
      Certo che se Mari non ti dice niente.. ti lascerà sempre nel tuo brodino.

      Paolino Pap

      Elimina
  8. Certi post non nascono a caso: immagino che negli ultimi giorni hai vissuto tale cattiva esperienza.
    O hai letto qualcosa di particolare nei blog di riferimento ?
    Ma difficile strapparti nomi o fatti circostanziati.
    Ad ogni modo non sarei così drastico : e vorrei ridurre di negatività l' accettazione comune del termine “ ipocrisia “ , sottolineando che esiste pure una caratterizzazione “ benigna “, che è quella che spesse volte ci consente di rapportarci a persone – per il quieto vivere civile - senza troppi patemi d' animo. Anzi , se ben guardiamo alcune sono diventate talmente abitudinarie che quasi non ci facciamo caso : e tutto sommato ci vengono d' aiuto .
    Tipo certe frasi di circostanza ai funerali.
    E se siete seduti in uno studio medico, assorti nei pensieri, e qualcuno degli astanti cerca di coinvolgervi in qualche discorso sul tempo “ che caldo oggi … “ è davvero difficile rispondere : “ senti, a parte che non ho nessuna voglia di conversare, secondo te, il 27 di Luglio , dovrebbe nevicare ?? “ Così, magari, rispondendo , si balbetterà “ sì, è un caldo umido … “ impugnando subito poi la prima rivista sul tavolino per mettersi a leggere – o fingere - tanto per far capire che non è aria .
    Comunque il mondo impazza di coloro che con tante belle parole affermano di non sopportare l' ipocrisia: credo che tutti i blogger, prima o poi, a riguardo, abbiano scritto un post.

    Paolino Pap

    RispondiElimina
  9. Per quanto riguarda la mancata diretta di X Factor stai tranquilla che non mi straccerò le vesti.
    Ti dirò di più : quella che avete fatto dal Direttore è stata una cosa tristissima e imbarazzante per la scarsità di partecipazione umana e per la pochezza contenuti espressi.
    C' era pure un folle che ha dichiarato che quello è stato un esperimento riuscitissimo.
    Ma mi facci il piacere !

    Paolino Pap.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con il fatto che la diretta dal Dir è stata una cosa davvero triste.
      Sicuramente ha gradito gli interventi di qualcuno e poco quelli di altri.
      Non è stato naturale e alla fine in alcuni momenti anche scortese.
      Il live blogging di X-FACTOR "l'ho inventato io" su questa piattaforma e mi diverto molto perchè siamo naturali e spietati.
      Non diciamo che sono bravi tutti e quando puntiamo su di un personaggio e sbagliamo lo ammettiamo.
      Andare dal Dir è forse molto più gratificante che essere altrove.
      Poi la follia ci può anche stare, c'è molta follia e assurdità ovunque nei blog.
      Ognuno è libero di fare ciò che vuole, ci mancherebbe.
      Però non è che abbiamo tutti l'anello al naso nèèèè.


      Io questa sera salto, ma la prossima ci sono, come sempre.

      Baci

      Elimina
  10. Ciao Pap!
    Ti ho pensato ed eccoti qui.
    E' vero esiste una sorta di ipocrisia positiva.
    Quella che inutile dirlo chi prima e chi dopo tutti vi abbiamo fatto ricorso.
    Come quando suona il telefono e tu stavi sonnecchiando.
    "Ti ho disturbato?"..."No...figurati anzi...".
    E' l'ipocrisia riguardo questioni serie che fa paura.
    Le persone che ti si fingono amiche e poi godono a un Tuo piccolo guaio.
    Quelle che parlano di buoni sentimenti ma in realtà poi fanno tutto il contrario ed agiscono di cattiveria.
    Non a caso "gente che ha la faccia di merda...".
    A volte riesci ad ignorare e passare oltre,altre se magari sei per motivi personali meno predisposta non riesci a reggerle.
    Riguardo X Factor qui da Mari a me piace perchè è vero si tratta di piccole frasi a rimando,ma effecaci se pensi che in contemporanea stiamo seguendo.
    Quindi esclamazioni che potrebbero scapparci se fossimo nella medesima stanza.
    Inoltre guardando la diretta non è che puoi soffermarti più di tanto sui commenti.
    Il Dir invece dai è stato di parola.
    Prendiamo quello che viene.
    Anche perchè meglio leggere di X Factor che certe cose che mi fanno veramente venire il latte alle ginocchia.
    Certo quando c'eri tu a fare l'invasato...ghghghghghgh (e non farmi il permaloso)...era tutta un'altra vita.
    baci

    MARIELLA BACIO GRANDE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno Mariella per X Factor prepara con cura un post riservato, allega foto, informazioni ... insomma, si può non essere appassionati del programma ma nello stesso tempo riconoscere impegno e dedizione per renderlo al meglio.
      Il Direttore ha infilato un ' approssimativa diretta tra discorsi di violenza e terremoto e non si può dire che il tutto - come scritto in precedenza - sia riuscito bene .
      Come il rifacimento del sito: stanno combinando pasticci su pasticci.
      Ma siamo nella piattaforma di Vanity Fair !
      No Veru: da parte mia non sono come te che per molte cose inerenti suddetto blog scrolli le spalle.
      Ovvio che vivo lo stesso: ma poco mi garbano, certe cose.
      Ma come si sta riducendo quel luogo?
      Magari a molti piace così: questione di gusti.

      Paolino Pap

      Elimina
  11. Ciao a tutti.
    Scusate se non sono molto presente, ma sono giorni duri.
    Appena riesco vi leggo e mi fa tanto piacere sentire il vostro calore, non potete immaginare quanto.

    Pap, l'ipocrisia in questi giorni la sto vivendo sulla pelle, ma poi senza andare molto lontano la viviamo tutti nella quotidianità, non credi?
    Poi ci sono dei periodi che, siamo particolarmente scoperti, senza pelle e allora non ce la facciamo proprio per nulla a mandarla giù.
    Se poi, ci capita di leggere anche delle gran minchiate,ecco quella è la goccia che fa traboccare il vaso.
    Purtroppo la mamma degli imbecilli è sempre incinta.





    RispondiElimina
  12. Anna cara, grazie.
    bacio a te.

    RispondiElimina
  13. la cosa peggiore che possiamo fare è abituarci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Difficile anche abituarsi a questi commentini di visita cortesia.
      Mi fanno sempre cagare.

      Paolino Pap.

      Elimina
  14. Ciao Mari!!
    Un abbraccio caro che scalda il cuore
    Bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche gli abbracci cari che scaldano in cuore mi danno un sacco di problemi di gonalgia ...

      Paolino Pap.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. il commento sopra l'ho eliminato perché scorretto nella stesura rifaccio né…
      Ciao papero!!!
      pensa che a me la gonalgia viene in forma acuta quando scrivi certe scemenze,ma che te frega dei miei abbracci che scaldano il cuore!
      Mentre apprezzo alla grande leggere i tuoi commenti, ovviamente quando non vai fuori di brocca

      Elimina
  15. Bene, avviso ai naviganti del mio blog, il papero ama le scorribande notturne.

    Potete tranquillamente rispondergli per le rime se vi va, oppure ignorarlo.
    Ricordando che nel mio blog, niente è visto come visita di cortesia, amo chi con poche parole mi dimostra tutto il suo affetto, adoro gli abbracci che scaldano il cuore.

    E i paperi in monopattino.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma scusa Mari, tutti a belle parole criticano la fantomatica " ipocrisia ", e quando uno in perfetto aderente topic scrive quello che pensa, anziché digli " bravo ! " istighi a rispondere per le rime o ignorare ??
      Che ipocrita che sei...

      Paolino Pap.

      Elimina
    2. Ma al monopattino, circolando a gran carriera in salotto, non posso agganciare sulle ruote quelle lame in stile bighe romane nelle corse al Colosseo?

      Paolino Pap

      Elimina
    3. Hai visto troppe volte Ben Hur, ghghghhghghghghgh

      Elimina
  16. Perchè ti sembra che io non scriva quello che penso o che non lo scrivano da me?
    Non ti capisco papero, davvero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me pare evidente che quello che scrivi riguardo i tuoi ospiti rappresenti espressione sincera.
      Al limite dubito di Veru che alle volte sta zitta o fischietta distrattamente guardando l' intonaco sul soffitto per timore di scrivere che certi ( certi) tuoi post fanno un po' venire il latte alle ginocchia.

      Paolino Pap.

      Elimina
    2. Paolino non scrollo le spalle.
      Come avrai notato vi partecipo molto meno.
      Mi hanno rotto un po' di cose.
      Ghghghghghgh...fischietto?no,non ho problemi a dire se un post di Mari non mi piace.
      D'ora in avanti sarò più esplicita.

      Elimina
    3. Le critiche a me piacciono, sono costruttive e servono a migliorare.
      Ben vengano da voi che siete lettori attenti e partecipativi.
      Non sopporto solo quelle dettate dall'invidia e quelle assurde.
      Come quando mi si diceva che non si capivano le mie domande.
      Che poi, fossi stata mai Albert Einstein.
      ghghghghghhghghgh

      Veru, ti ci vedo proprio fischietto alla mano pronta a segnalare un attimo di noia o un fuorigioco!

      BACI

      Elimina
  17. Ciao Mari,ho poco tempo e tanti problemi, quindi saltello qua e là senza regole nè tempi.Odio l'ipocrisia ma purtroppo fa parte del nostro mondo ,nel mio lavoro, ad esempio, la trovo in grande quantità.La scuola è una istituzione ipocrita al cento per cento per una infinità di ragioni che non sto ad elencare, anche perchè mi ci arrabbio sempre tanto a pensarci.Non è tanto facile mettere in pratica la frase"Non ragionar di loro ma guarda e passa".A volte non puoi andare via, devi conviverci con l'ipocrisia ed è brutto.
    Devo spezzare una lancia in favore di Pap, credo che sia una delle poche persone che conosco che non trovo ipocrita.Lo seguo nei blog, ed è sempre vero, non entra mai in contraddizione,anche se a volte con le sue uscite fa l'effetto di un paralizzante emotivo!
    Bacio amica, spero tutto bene per te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'Ambiente scolastico lo conosco bene, tra parenti e amici che ci vivono.
      Ritengo però che tutti gli ambienti lavorativi siano ad alto tasso di ipocrisia.
      Se non riesci a conviverci cercando di evitarla il più possibile,ma senza farti travolgere, ti aspetta una vita intera di rospi amari da ingoiare.

      Io ad esempio l'avevo così somatizzata, che per oltre cinque anni ho sofferto di emicranie fortissime e di gastrite.
      Fino a quando non ho capito che era l'ambiente malato che dovevo allontanare.
      Sono rinata in un ambiente diverso, dove c'era più rispetto per gli altri.
      Non era esente da ipocrisia ma era meno feroce.
      Ho imparato a tenere a bada la rabbia e quando ci sono cose che proprio non riesco a sopportare, perchè la falsità mi arriva alla gola, esco dal discorso o dalla situazione di gran corsa.

      Sul papero, condivido di brutto.
      E' talmente sincero e brutale a volte che, riesce a farmi incazzare visto che sono molto permalosa.
      E' un mio grande difetto, non ci posso fare niente.
      Questo comporta il fatto che poi ho bisogno di tempo per metabolizzare, rielaborare e anche superare.
      Ma indubbiamente è uno dei suoi maggior pregi.

      Bacio a te Lucy cara.


      Elimina
    2. Mari si tu sei un pochino...pochino ho detto...permalosina...ghghghgh
      Ma il Papero non scherza.
      In effetti non ha mai negato di non esserlo.
      LO E'.
      Comunque a quanto pare ho dato l'idea al Pap di "fischiettare" evitando il tuo confronto diretto riguardo i post.
      A dire il vero invece credo che tu metta molto impegno ed emozione nello scriver
      Sei brava.
      A volte magari non reggo lunghe dissertazioni...ma solo perchè mi sono rammolita ;-)

      Elimina
    3. Io permaloso ????
      Che cavolo stai dicendo Veru?
      Non sono permaloso!
      Come vedi sono molto tranquillo.
      Diciamo che se ricevo critiche chiamo gli avvocati e mi difendo energeticamente.
      E poi che mi frega se qualcuno osserva che non alzo bene il mignolino mentre degusto il thè?
      Ma che vadano fan' culo.
      Comunque concordo su quello che hai espresso di Mariella: è una blogger in gamba.
      Nel senso che tiene aggiornato il sito, lo innaffia adeguatamente, si prende cura, è ospitale con i viandanti, ci mette passione ed impegno, possiede una scrittura fluida e corretta, allega molte informazioni.
      Tuttavia ha le sue preferenze argomentative . E alla trentesima riga di un post sulle magnificenze di Assisi le ginocchia iniziano a ricevere i primi sintomi di affaticamento.
      E pure il suo stile “ pulito” , per chi ha gusti più movimentati, alle volte non spacca .
      Ma ci sono cose, per quanto riguarda l' amicizia di blog, che vanno oltre una mera analisi letteraria.

      p.s. Comunque in questo post ha scritto “ faccia di merda” …
      più che servire cioccolata calda in tazze posate sopra una tovaglia linda a fiori sul tavolo del salotto calda ha sbattuto sul ruvido tavolaccio della cantina caraffe di birrozza accompagnate dal digrignar di denti.

      Paolino Pap.

      Elimina

    4. Ghghghgh...è vero su Assisi ha esagerato!
      Comunque parlando sempre d'ipocrisia.
      Mi sento un po' in colpa.
      Ha ragione il Pap.
      Tendo a scrollare le spalle.
      Ma non da ora...da sempre.
      Mi sono avvicinata al blog del Dir perchè gli avevo spedito un paio di lettere e non mi aveva mai risposto.
      Pensandoci ora lo capisco.
      Si trattava di politica e rilleggendole ora dire che parevo un'invasata sarebbe pure eufemismo.
      Me la prendevo con degli articoli di cui non condividevo il contenuto.
      Da lì sono passata al blog di Paola.Storia nota per gli amici-blog di vecchia data.
      Parentesi che ricordo con affetto seppure le cose non sono andate a buon fine.
      Succede nella vita figuriamoci in un blog.Niente di grave.
      Di buono di quel periodo è rimasta la mia amica Mariella,vera e presente e il mio amico Pap presenza più virtuale.
      A dire il vero non che io me la sia presa più di tanto.
      Ho scrollato le spalle abbastanza alla grande.
      Insomma nessun ferito.
      Però ho evitato terreni non conosciuti.
      Troppe paranoie nella vita figurati se me le devo andare a cercare via blog.
      Quindi calpesto terreni certi e sicuri.
      Mariella e altri due blog.Nulla di più.
      Il Dir?
      Volentieri,se poi mi rompo scrollatina e via.
      Niente patemi.
      Da un lato ho scoperto che seguire il blog di Mari mi gratifica maggiormente.
      Non è una sviolinata.
      E' vero.Sicuramente conta il rapporto che c'è fra di noi.
      Scrollatina non significa dimenticare gli amici del cuore.
      Quelli restano.
      Poi i momenti di stanca succedono.
      Comunque mi pare che anche il settimanale sia cambiato.
      Ne parlerò in sede Dir.Ho solo bisogno di valutarne ancora qualche numero.

      Elimina
    5. Certo Veru: questo è un bel posticino intimo ed accogliente.
      Se volessi serrarmi in un convento internauta sarebbe posto ideale.
      Tuttavia il blog Direttore ha sempre rappresentato un luogo di raccolta di soggetti vari dispersi in tutti i mari in tutti i laghi.
      Un collante di gruppo.
      Comunque - se non mi hai ancora letto - sono tornato , da Luca Dini.
      Siete pronte a ballare ?

      Paolino Pap.

      Elimina
  18. DIMENTICAVO.
    MA COS'E' LA GONALGIA?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahhaah
      provoca dolore al ginocchio..ma intesa dal papero come latte alle ginocchia!
      Ciao Veru

      Elimina
    2. Claudia se non ci fossi tu che mi pensi ;-)
      Sul dolore immaginavo.
      Ginocchio avevo intuito.
      Ma mi sembrava troppo semplice...ghghghgh

      Elimina
  19. Vi ringrazio ragazze per l' attestato di stima per quanto riguarda un certo mio modo diretto di esprimermi esente da ipocrisia: tuttavia tenderei a distinguere quelli che sono le situazioni da blog, e quelle che rappresentano situazioni del vissuto quotidiano - se così si può dire.
    Insomma : il computer esercita anche una funzione di schermo.
    Senza di questo probabilmente qualche ceffone me lo sarei già preso .
    Diciamo che nella vita di tutti i giorni me ne sto più sulle mie: e non assalto i trenini.
    Vero anche che il banditismo internauta mi ha conferito un aurea che è un misto di attrazione e desiderio di prendermi a calci in culo quasi come esercitassi un fascino malandrino.
    Ma è stato necessario – ed è, necessario - tutto questo od avrei potuto ottenere gli stessi risultati con un atteggiamento più assertivo? Insomma, criticare sì : ma con una certa cautela e delicatezza d' animo.
    Uaaaaaahhhhhhhhh!
    Non ce la farò mai ...

    Paolino Pap

    RispondiElimina
  20. Brava Claudia !
    Esauriente e sintetica.
    Infatti la gonalgia è il male al ginocchio; ed è appunto la derivazione dal gergo “ latte alle ginocchia: “ sta ad indicare, per quanto riguarda i commenti o post, quelli magari impostati bene, con intelligenza, correttezza lessicale e “politica “ , rispetto per le idee altrui ecc ecc … ma che sono un po' noiosetti, che ti fanno sbuffare , salire gli zuccheri nel sangue … insomma, la solita retorica, le solite idee, le solite cose che si sentono ovunque .
    Roba che non “ spacca” .
    Diciamo che è il gradino precedente al post o commento “ pesante, pesante, pesante...”

    Paolino Pap

    RispondiElimina
  21. Ciao Papero!
    Grazie per il punto esclamativo,sai quanto ci tengo..
    Dipende sempre da cio' che si cerca nella lettura di un post o nei commenti,io personalmente non vado alla ricerca di "stimoli" letterari dentro i blog o di sentirmi soddisfatta e senza noia sfogliando le pagine,non mi interessa valutare non ne avrei nemmeno il tempo e poi credo che la personalità'di ognuno di noi ha le sue caratteristiche saperle cogliere non è da tutti,non vado alla ricerca di persone che devono essere a tutti i costi intelligenti o istruite,tutto fa brodo l'importante è trovare persone affabili,ironiche e disponibili al dialogo qualunque esso sia,dopo una giornata lavorativa dove la concentrazione e l'impegno non devono mai mancare nemmeno per un minuto hai voglia se riesco a formulare qualcosa di meglio…eeheheheeh

    RispondiElimina
  22. Lo so che con Francesco D'Assisi ho esagerato nei vostri confronti. Non dovevo ci ho preso la mano e poichè amo pochi personaggi storici quanto lui sono andata avanti ad oltranza.

    Però raga, vi sto risparmiando capitoli su capitoli dedicati a Federico II di Svevia il mio number one.

    Pregate Francesco che non mi venga in mente a breve di parlarvi di cavalieri, di arte e di amore.
    E soprattutto del Puer Apulie.

    Grazie per i complimenti alla blogger che deliziata ha arrossito.

    E ora argomento duro.

    RispondiElimina
  23. Certo che tornare a leggere il Papero dopo un po' e trovarlo così saggio mi fa pensare che la mia assenza non possa che avergli fatto un gran bene :D Mi aspetto come minimo un calcio in culo di ringraziamento. Per di più mi tocca anche dargli ragione: i rapporti interpersonali portano un po' di ipocrisia dentro le eliche del loro DNA. Essere "duri e puri" non è sempre possibile: persino la buona creanza nasconde un po' di ipocrisia. Magari sotto una bella veste, ma insomma... non lasciare andare a ruota libera la lingua è purtroppo una conseguenza del vivere in società. Diciamo che spesso e volentieri, nelle situazioni "a rischio", cerco di defilarmi, anche perché mi costa molta fatica tenere a freno le parole. Però purtroppo ci sono situazioni (a lavoro, in famiglia) in cui un bel tacere conviene. Rientra in un atteggiamento ipocrita? Io direi che si tratta di sopravvivenza. Io quello che proprio non riesco a mandare giù sono le doppie facce. Preferirei essere attaccata frontalmente che accoltellata di spalle. Se non altro avrei modo di difendermi. O quanto meno di non sciupare le mie giacche a cui tengo tanto. Almeno quanto alla mia faccia :-)

    E con questo commento mi auguro di tornare ad essere più presente. Ahimè, ho difficoltà a gestire il mio tempo. E credetemi, non è una frase da faccia di merda (tanto per stare in argomento :D)

    un bacione a te, Mary, e al resto dei miei amici di blog :)

    RispondiElimina
  24. Certe volte Rue, bisogna fare di necessità virtù.
    Pertanto negli ambienti lavorativi, come dicevo di sopra anche a Lucy, ci tocca sopportare per non perire.
    Non la ritengo affatto ipocrisia però. è la dura legge della sopravvivenza. come dici tu.
    Ti aspettiamo qui il tuo posto sul divanetto c'è sempre.
    Quando vuoi.

    Bacio

    RispondiElimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)