AVEVO SAPUTO QUEL GIORNO CHE LA SCRITTURA ERA CAMPO APERTO, VIA D'USCITA.
(ERRI DE LUCA - IL PIU' E IL MENO)

05 gennaio 2012

E' L'ORA DI X-FACTOR



E’ arrivato il momento di fare il punto della situazione:
l'ultima puntata è ormai vicina e senza se e ma mi aspetto che picchiate duro sui concorrenti arrivati alla finale e su quelli che all’ultimo momento sono stati esclusi.
Su quali sono state le mosse sbagliate dei  giudici e su quello su cui invece ci hanno azzeccato.

Comincio io in attesa di questa sera:

Antonella







È la mia preferita quella che vorrei vincesse, una che non ha sbagliato una mossa o una canzone mai.

Arisa quando l’ha scelta qualche dubbio ce lo aveva, anche io all’inizio se ben vi ricordate dicevo che mi piaceva di più l’altra quella che poi non è stata scelta;
ma non mi ricordo nemmeno più il nome, deducete voi…

Anto mi ha conquistato definitivamente quando ha portato sul palco una canzone magnifica di Giuni Russo, nostra grande interprete troppo presto volata lontano.

Era credo la seconda puntata, la sua voce limpida senza alcuna iperbole, cristallina e matura.
Riesce a stare sul palco come se ci fosse nata, è perfetta.
L’altra sera, quando mentre cantava “Total Eclipse of the heart”( la versione in inglese è splendida quella in italiano che passa ora alla radio orrida), il ballerino l’ha alzata in alto e lei ha continuato a cantare senza alcun tentennamento come se si fosse trovata ancora a terra sui suoi piedi, io ho pensato che se la musica riesce ancora grazie a personaggi così ad emozionarci ancora, possiamo goderne per tanto tanto tempo.
L’inedito è duro però, di non facile ascolto e questo può danneggiarla.


Francesca.








È stata la mia prima scelta la mia preferita, quella che avevo votato nel blog.
Ha impiegato tantissimo a far capire alla Ventura ( che anche platealmente ha sempre preferito Nicole) quali erano i pezzi che voleva cantare.

Da dimenticare poi, la sua esibizione sulle note della canzone dei Baustelle, pessima scelta, le canzoni di Francesco sono difficilissime e solo loro riescono a cantarle dando al pezzo l’enfasi giusta.
Francesca sembrava sparita.
Poi il capolavoro che le ha scritto Elisa, bellissimo pezzo, nelle sue corde che ha cantato meravigliosamente e senza alcun dubbio.

Sicuramente sarà un successo, la piccola veneta, ha trovato la sua strada tra mille difficoltà.




I Moderni.







Elio ci aveva visto giusto e i ragazzi scelti,  anche se mi ero incazzata da morire visto la mia passione per i Malviventi esclusi a favore delle 5 che non ci dovevano nemmeno arrivare al serale, sono partiti in sordina ma man mano cresciuti e ormai hanno assunto netta l’anima dei nuovi Black Eyed Peas italiani.

Ottima miscela di voci  e miscuglio perfetto di colori e di suoni.

Questo è quello che mi è piaciuto e sinceramente credo che in finale quest’anno ci siano arrivati i migliori.

I giudici.
 Morgan che malgrado sia sempre stato il mio preferito, quest’anno è stato eccessivo nella sua assenza.
Non ha morso come ha sempre fatto e per di più mi è sembrato troppo stretto nel personaggio che si è creato.
Lo preferisco libero…

Elio
Una conferma, moderato corretto, grande esperto e camaleontico il giusto.

Arisa
All’inizio pensavo avrebbe fatto scintille, invece le scintille le hanno fatte Fiorello e Baldini imitando lei e Morgan.
Peccato, il suo successo?
Antonella sicuramente.

Simona Ventura
Per lei vorrei scrivere una puntata a parte, perché si può dire quello che si vuole può piacere o meno, ma non sbaglia mai un colpo.
In vent’anni di carriera, questa donna, è stata l’assoluta artefice dei suoi successi ma anche dei successi delle reti su cui ha lavorato.
Poi magari di musica ne capisce pochino ( certo con Francesca ci ha azzeccato quasi niente) ma è un animale da spettacolo che non si arrende mai e si reiventa sempre.
Certo i golfini di Ballantyne da vecchia zia ce li poteva proprio risparmiare…
E’ che il ruolo da "sciura" proprio non fa per lei.

E ora che vinca il migliore, o no?

A voi la parola amici miei e pestate duro!!!



PS: Tania ecco il nome.


                                                THE WINNER IS:  FRANCESCA!!!






65 commenti:

  1. DorianGray5/1/12 1:11 PM

    Voterò Francesca perché credo sia stata l'unica che (a soli 16 anni) anziché vedersi imposto uno stile dal proprio giudice abbia traghettato Simona Ventura nel suo mondo facendola capitolare al rock. Oltre alle indubbie doti vocali vanta anche una presenza scenica innata oltre a una quasi perfetta pronuncia inglese, chapeau. I Moderni sono inascoltabili (Cleleste poi è di una presunzione senza eguali), chi acquisterebbe un loro disco? Antonella ha la vittoria in tasca (ma non è detta l'ultima parola) grazie alle scelte un po' gigione di Arisa che ha sempre proposto brani elettro-pop da Top Ten. L'aspetto fisico l'ha aiutata a fare breccia nel cuore del pubblico maschile. Il suo inedito è furbo ma, onestamente, niente di nuovo.
    Arisa insopportabilmente saccente, impreparata e permalosa. Morgan sottotono. Elio degno di stima umana e professionale. Simona Ventura vincitrice morale dell'edizione nonostante la sua "fissa" per Nicole, sopravvalutata sin dagli esordi. Cattelan rivelazione televisiva.

    RispondiElimina
  2. Hanno detto che questa è stata la migliore edizione.
    Sinceramente se riferito alla qualità dei cantanti in generale non sono molto d'accordo.
    Nel senso che trovo che ci siano stati ben altri talenti anche se poi finiti nel dimenticatoio.
    Di questa edizione non mi è rimasto nel cuore nessuno.
    Nemmeno Nicole,anche se bravissima.
    Comunque.
    Farei vincere Francesca.Niente da dire.C'è l'x factor.
    Antonella mi piace come tipo ed è brava.
    I Moderni simpatici ma non comprerei mai un loro disco.
    Morgan,come già ti avevo detto,schiavo del suo personaggio.
    Non mi è piaciuto.
    Sapere poi che questa sera fa il duetto con Asia lo trovo patetico.
    Elio promosso.
    Arisa pensavo più simpatica.
    La Simonona dai nonostante tutto ha il suo perchè.
    Se non erro questa sera inizia pure l'isola.
    Mi sa che senza la Ventura sarà dura.

    Superveru...ghghghgh

    RispondiElimina
  3. DorianGray5/1/12 4:21 PM

    No Veru, l'Isola parte il 24 (ma non so ancora se, orfana di Simona Ventura, la seguirò). Il duetto con Asia Argento non ha alcun senso, avessi capito ci fosse un disco o un film da promuovere ma così, tanto per fare scena lo trovo assolutamente gratuito.
    ps. Mariella un post su Adele? E' stata la regina del 2011 ma ne sentiremo sicuramente parlare anche quest'anno. Incrocio le dita :-)

    RispondiElimina
  4. Ragazzi, siete fantastici!
    Dorian, il post su Adele arriva presto promesso!

    mari

    RispondiElimina
  5. Quello meno fantastico stava ancora arrancando nel post precedente.
    Ma come corri!

    Paolino Paperino

    RispondiElimina
  6. Papero, ho ripreso il ritmo lavorativo!!1

    RispondiElimina
  7. Fan' culo il lavoro.
    Sono a casa in ferie e me la sto godendo da matti.

    Paolino Paperino

    RispondiElimina
  8. Vedo, non riesco a starvi dietro a te e alla Veru salto da un blog all'altro!

    RispondiElimina
  9. Sinceramente l'isolo l'ho sempre guardata.
    Incuriosita dagli abiti della Ventura e anche solo per vedere le scarpe strepitose che indossava.
    Poi alla fine pur avendola spesso criticata non si può togliere che è una calamita la Simonona.
    Adele mio marito l'adora.
    Vabbè Mariella il tuo post lo farò leggere pure a lui :-)
    Non ci stai dietro?
    E hai visto come abbiamo da cazzeggiare io e il Papero?
    Che poi mi venisse in aiuto almeno una volta.
    Macchè in tutte le scarpe sta stò pennuto.

    bacetti veru

    RispondiElimina
  10. Io non riesco a decidere tra Antonella e Francesca.

    L'una matura, pronta, con un brano di non facile ascolto ma duro e ora che lo ascoltato per la seconda volta mi piace di più, l'altra bravissima ma ancora troppo clone di Elisa con un brano molto più orecchiabile e alle cui sonorità( quelle di Elisa), siamo più abituati!
    Questa cosa, potrebbe molto influire sulla scelta del pubblico.

    mari

    Mari

    RispondiElimina
  11. e anche i Moderni, ragazzi!
    Ma come si farà a decidere stasera?

    RispondiElimina
  12. Veru, anche io l'Isola l'ho sempre guardata, soprattutto per la Ventura.
    Le ragioni le ho già dette.

    Ritengo che quest'anno Savino avrà vita durissima, e poi non vi sembra un tantino minestra riscaldata con tutti questi presunti vip già visti e rivisti?

    RispondiElimina
  13. Veru, il papero certe volte mi sembra un satiro...

    RispondiElimina
  14. Non sono a casa (yuppie)!
    Quindi dovrò subirmi la replica,sperando di non venire a conoscenza del vincitore,quindi non tornerò a trovarvi qui!
    Voterei Francesca,l'inedito della settimana scorsa era meraviglioso.
    Poi è bassanese come mia nonna,praticamente una garanzia ahah :D
    Mi è dispiaciuto tanto per Vincenzo e per la prima esclusa di Arisa (Rana o un nome simile?),per il resto tutti indifferenti ai miei timpani..
    Baci sparsi,Nick

    RispondiElimina
  15. Non tornare fino a domenica Nick!!!

    Baci sparsi anche a te, ma torna spesso dopo neèèèèèèèèè!

    RispondiElimina
  16. I miei buoni propositi sono crollati dopo pochi minuti,mi sono dimenticato di chiedere il silenzio stampa a mia mamma!
    Vabbè sono molto molto contento per Francesca!
    Torno tornooo ;)
    Nick

    RispondiElimina
  17. D' accordo, ho la barba ; e chissà, forse le corna.
    E sono brutto.
    A volte suono il flauto.
    Ma se per satiro, cara Mari ( la Ninfe) intendi quell' essere mitologico talvolta raffigurato con vistoso fallo quello non posso essere io.

    Paolino Paperino

    RispondiElimina
  18. Per satiro intendo uno che ha poca memoria e dimentica.
    Io perdono ad esempio ma non dimentico.

    RispondiElimina
  19. E così a vinto Francesca.
    Vincita abbastanza scontata.
    La sorpresa è stata di essere arrivata insieme ai Moderni.
    La Mannoia per me è fantastica,e come ho letto dal Dir,in effetti un duetto con lei può aver penalizzato Antonella.
    Morgan e Asia patetici.
    Per il resto continuo ad essere una voce fuori dal coro.
    Nel senso che non ritengo sia stata una delle edizioni migliori dal punto di vista canto.
    Ricordo talenti migliori.
    Alle stesse selezioni credo che sia stata scartata gente che meritava di stare su quel palco.
    Cattelan si è rivelato un grande professionista.
    Tuttavia resta l'amore in bocca quando si ha l'impressione si siano voltate completamente le spalle a Facchinetti.
    Insomma non mi piace il portare su un palmo di mano le persone finchè fa comodo.

    Bacetti veru

    RispondiElimina
  20. Mariella, non essere criptica : così mi confondi ancora di più le idee.
    A cosa ti stai riferendo?
    Fuori il rospo!

    Paolino Paperino

    RispondiElimina
  21. Poi scusa, intendere per “ satiro “ “uno che ha poca memoria e dimentica “ è come scrivere burro e intendere ferrovia.
    Che c' azzecca?

    Paolino Paperino

    RispondiElimina
  22. Veru, sono d'accordo.
    La vittoria di Francesca era scontata in virtù di un pezzo adattato a lei come un vestito splendido che le donava l'incanto giusto e che scalerà da domani tutte le classifiche italiane.

    Il problema è che si è preferito non fare un salto nel buio visto la giovane età della fanciulla e andare sul sicuro grazie al pezzo.
    Questo senza niente togliere alla bravura della Franci.

    Simona Ventura è stata bravissima e lo ripeto.

    Ma Francesca rischia di diventare il clone di Elisa ( un pò come l'Aura hai presente?) e di perdersi senza che si faccia il tentativo di formarla come identità a parte.

    Altro discorso invece Antonella, la ritengo matura, pronta ad affrontare il mondo della musica con una sua identità precisa e con una presenza scenica indubbia.

    I Moderni piacciono ai GGiovani e faranno una fatica enorme ad emergere dopo X-FACTOR!

    Morgan ieri sera era patetico e inguardabile ancora perso dietro una donna che ... va beh si sa come sono gli uomini, e che palle!!!

    Io ricordo e fortunatamente sono delle conferme, due talenti o meglio due stelle: Marco Mengoni e Noemi!
    Ma a chi ti riferisci per quanto riguarda le selezioni?

    A dire il vero non ricordo nessuno di particolare, forse Tania, ma poi Antonella ha dato grande soddisfazione ad Arisa.

    Vuoi dire Giulio forse?

    Fuori i nomi!
    Continua la partita...
    cerchiamo di essere easy!

    RispondiElimina
  23. Il satiro (in Greco, Σάτυροι — Sátyroi) è una figura mitica maschile, compagna di Pan e Dioniso, che abita boschi e montagne. È personificazione della fertilità e della forza vitale della natura, connessa con il culto dionisiaco.
    I satiri sono generalmente raffigurati come esseri umani barbuti con caratteristiche animali, come le corna, la coda e le zampe di capra. Il loro aspetto perse gradualmente, con il passare del tempo, qualche attributo animale.
    Il satiro secondo la mitologia greca era convinto di suonare meglio di Apollo e amava ammaliare le Muse con il suono del suo flauto.
    Tralasciando l'aspetto fisico, non mi riferivo assolutamente a quello,
    in te riconosco che, con la scrittura riesci come lui con la musica, a far correre ai tuoi piedi tante care fanciulle.
    sei bravo!

    Simpaticamente noto che anche quando magari vieni colpito duramente da qualcuna di loro, riesci a dimenticare.

    Questo volevo dire, io invece se le parole e gli atteggiamenti mi colpiscono duramente, posso perdonare, ma difficilmente dimentico.

    Sono stata abbastanza chiara?

    Lo sai che ti vogliamo bene noi qui!!!

    RispondiElimina
  24. Aggiungo una cosa, Cattelan è stato bravo, ma senza il mordente che ha sempre avuto e che mi piace molto.

    E di Facchinetti mi piaceva la spontaneità.

    Come Veru, penso che questo voltargli le spalle solo perchè è rimasto nella rete che lo aveva lanciato, non mi pare proprio corretto.

    RispondiElimina
  25. Mengoni che piaccia o meno quando ancora era sconosciuto capivi già dalla prima esibizione che era un artista punto e basta.

    Altro che X Factor...era speciale,difficile da dimenticare.

    Noemi una voce incredibile.

    Giusi Ferreri impossibile da scordare.

    Intendo dire che a prescindere dal piacere o meno personale,nelle scorse edizioni anche chi magari non ha scalato le classifiche è rimasto comunque in memoria.

    Pure certi gruppi.

    In questa edizione invece nessuno mi ha colpito in modo particolare,certo bravura intonazione etc etc ... ma l'x factor sinceramente no.

    Ho comunque fiducia in Francesca.E' vero con l'inedito sembra inevitabilmente la copia di Elisa...vedremo poi cosa ne verrà fuori.

    Ora è presto per stabilirlo.

    Riguardo le selezioni mi riferisco anche a gente che non è arrivata nemmeno alla finalissima,eppure secondo me non erano da meno di Vincenzo o Valerio.

    Purtroppo non ricordo i nomi.

    Si,di Giulio mi ricordo e mi è spiaciuta la sua eliminazione.

    Davvero non ho capito lo scopo del duetto Asia Morgan.

    BACIO veru

    RispondiElimina
  26. Veru, lo scopo dell'esibizione di Asia vs Morgan è la pace per Anna Lou.
    Second me...

    Morgan io lo adoro letteralmente e aspettatevi un post, presto.
    Credo stia tentando di semplicemente di fare una pace armata con la ex compagna per amore della figlia.
    Ad Asia invece serve qualche apparizione televisiva prima dell'uscita del nuovo film.

    RispondiElimina
  27. Su Vincenzo Veru, sono con te.
    E credo che presto il ragazzo (lo spero), si faccia strada.
    Su Valerio no.
    Non capivo la sua presenza sul palco di X-Factor.

    E poi vogliamo parlare delle Cafè Margot?

    Altre perle lasciate per strada, ma andranno avanti nonostante le scelte fatte dai giudici!

    RispondiElimina
  28. Mariella, un soggetto dal mio stile di scrittura non può pretendere di essere trattato a rose e fiori.
    Deve essere preparato – eventualmente - ad incassare.
    Anche colpi duri.
    Non è che dimentico.
    O non vacillo.
    Probabilmente ho l' asticella piazzata abbastanza in alto.
    E magari non ritengo certe cose così gravi da irritarmi particolarmente.
    Spesso, quando scrivo, riesco a mantenere la freddezza necessaria per controllarmi.
    Tuttavia non mancano dubbi: a volte mi chiedo se sia davvero necessario utilizzare determinati toni.
    O se non sia il caso di relazionarmi attraverso modi più ortodossi.
    È che mi viene così: spontaneo .
    Il fatto che la cosa, tutto sommato – funzioni – e che ricevo ( non sempre) considerazione e affetto ( come il vostro) rappresenta indubbiamente stimolo benefico.
    Colpa vostra!
    Ma non è detto che prima o poi mi arriverà addosso mazzuolata tale da provocare lo spennamento per effetto del contraccolpo.
    Il Direttore??
    A parte che non la racconti tanto giusta: in realtà le ninfe, corteggiate ( ma io corteggio?? ) dai satiri, tendevano a fuggire, trasformandosi a volte – per nascondersi – a fattezze vegetali.
    Ma non vedo in giro melanzane, cetrioli , zucchine.
    A meno che non li avete nascosti nei cassetti della camera da letto.
    Satiro o non satiro capita che vada a parare da quelle parti lì...

    Paolino Paperino

    RispondiElimina
  29. Dapprima credevo si parlasse di musica. La Mary, secchiona, vira sul mitologico. Poi si arriva alla frutta... E alla verdura del Papero! Che a sua detta non si sente un satiro, ma neppure un ortolano! Vedi perché e' così bello passare di qui??!! Ad ogni modo, non posso entrare nel merito poiché non conosco gli antefatti a cui vi riferite... Ma devo dire che lo stile del Papero non sta solo nell'uso corretto della lingua italiana, delle sue metafore e della sua ironia... Paradossalmente sta anche nella misura con cui riesce a interagire: modi e parole ben dosate. Un chimico delle emozioni scritte, verrebbe da dire. Magari nella polemica potrà anche sguazzarci, da buon papero, ma sempre attento al giusto peso delle cose. E' una gran bella cosa. Anche se non sono preparata in ornitologa, penso che le 'paperine' alla veru o alla mary abbiano ben poco da spartire con le oche starnazzanti... Io, leone ascendente scorpione, ho un temperamento assai diverso: solo con gli anni ho imparato a tenere a bada l'istinto di usare gli artigli e le fauci. Il modus operandi l'ho reso piu ortodosso... La museruola alla Hannibal e un'accurata manicure giornaliera mi hanno reso una creatura mansueta... A prova di Papero! Piu o meno...
    Emanuela

    RispondiElimina
  30. Vado totalmente o.t.!
    Ho visto Midnight in Paris,un sogno ad occhi aperti.
    Poi ho visto J.Edgar e sono tuttora sconvolto,mi si è spezzato il cuore.
    Nick

    RispondiElimina
  31. Papero, certo che corteggi, a tuo modo con la tua prosa.

    Non è forse così? E lo sai molto bene mi pare.

    RispondiElimina
  32. Emanuela, qui da noi non ci sono confini.
    E talvolta apparentemente, saltiamo di palo in frasca.
    Ma attenzione tutto condito con ironia dosata nella maniera giusta.
    Senza polemiche, perchè quello no, non ci interessa.

    Ti abbraccio, buona giornata!

    RispondiElimina
  33. Nick, ma chi ti ha colpito nel film di Clint Eastwood?
    Spero non quel gigione di Leo Di Caprio.

    Mi sto già irritando al pensiero che possa interpretare la parte di James Gatz, che se ben ricordi è un personaggio che amo molto.

    Baci ragazzo!

    RispondiElimina
  34. Accidenti, non ero conscio di possedere l' arte del Casanova.
    Mariella, ti sei spazzolata un vasetto di ciliege sotto spirito?
    Suvvia, se dovessi partecipare corteggiatore al programma della De Filippi ( Uomini e Donne ) mi riderebbero in faccia.
    E come tronista mi farebbero sedere sopra un water.
    Del resto la mia fantomatica “ prosa “ ( ah ah ah ) passa talvolta attraverso pestilenziali loffe.
    Neppure, cara Emanuela, farei molta strada ad un eventuale x Factor grammatica: al massimo passerei il provino di selezione.
    Ma verrei segato alle prime difficoltà.
    Secchione alla Mari mi passerebbero sopra.
    Ma visto che la scrittura è fatta anche di grammatica penso sia doveroso affrontarla senza perdere di vista il perfezionamento di questa disciplina.
    Per cui cerco ( cerco) di non trascurarla.
    Diciamo che non sono un talento naturale: rappresento cantiere grammaticale in costruzione.
    Talento naturale per il canto appariva Nicole, la ragazzina acqua e sapone che agli inizi aveva incantato tutti: sembrava favorita.
    Ma non ci avrei puntato neppure un centesimo.
    Non perché ai miei occhi sembrasse scarsa: ma perché spesso le regole televisive sfuggono logiche.
    A parte che i tutor, anziché valorizzarla, sembravano più occupati a farle perdere consensi.
    L' impressione, avvalorata dalle edizioni precedenti, è che la stragrande maggioranza di questi ragazzi finirà ben presto nel dimenticatoio.
    Magari già seppelliti dai nuovi volti della prossima stagione.

    Paolino Paperino

    RispondiElimina
  35. Adoro le ciliegie sotto spirito, GNAM!

    RispondiElimina
  36. Nick ciao carissimo!
    Si,racconta qualcosina in più riguardo al film J.Edgar,però tieni presente che non l'ho ancora visto.

    Papero,Mariella secondo me ha ragione.
    Dai tu con la scrittura affascini.
    Non ci sta nulla che tenga.
    Poi magari per fare il tronista non saresti idoneo,però è anche vero che quelli mica devono avere una buona dialettica.

    Insomma da quel che dici non sei un gran figo,ma sai ha volte mica conta solo quello.

    Certo l'impatto fisico conta,non lo nego...nella vita aiuta...però se poi manca la sostanza.

    Ricordo il mio secondo esame al primo anno di università.
    Il Prof insisteva con parecchie domande su Kant.
    Scorretto.
    Kant c'entrava una piccola parte,pertanto nessuno di noi era ben preparato,inoltre essendo all'inizio non eravamo così sgamati da riuscire ad arrampicarci sugli specchi con una serie di bla bla bla.

    Bocciò un numero consistente di studenti.
    Noi che aspettavano il turno sapevamo di essere spacciati.Lui non cambiava rotta.

    Tocca a me.
    Mi siedo.
    Chiede una pausa e chiede se qualcuno ha una sigaretta.
    Io dico di averla.
    "Come non mi dica che con quel faccino lì(avevo 19 anni,oggi ho superato i trenta con rughe annesse)lei fuma".

    Torna.
    Domanda:"mi parli di quello che più l'ha colpita nei testi che ha letto".
    29.

    Grazie.Ecco ha volte l'aspetto fa miracoli.
    Poi se ho detto stronzate e lui non se ne è accorto pazienza.

    Le ciliegie sotto spirito?fantastiche!

    veru

    RispondiElimina
  37. Pero', Veru, se permetti... Da che mondo e' mondo gli uomini ammirano la bellezza femminile; le donne vanno oltre, ma per alcune lo stereotipo del 'vecchio/inguardabile/odioso purché coi soldi' regge ancora adesso...! Arcore e la via Olgettina non sono un'invenzione dei nostri tempi, eh!!
    Certo, e' triste che in università ci siano elementi del genere a fare i docenti. Ma in fondo qui in Lombardia abbiamo anche consigliere regionali dal curriculum sui generis... Par condicio, verrebbe da dire. Abbassando l'asticella del merito e del buon senso al di sotto del minimo sindacabile della decenza... Detto questo, io ritengo che la bellezza abbia un fascino indiscutibile, sono pur sempre un'esteta...! Ma nei rapporti interpersonali la piacevolezza esteriore scade alle ultime posizioni. E non e' retorica: mio marito ve lo confermerebbe perché a conquistarmi e' stata proprio la sua perseveranza e la sua padronanza della scrittura. L'aver costruito per me, per me soltanto, un mondo di fantasia che di sera in sera si arricchiva del contributo di ognuno di noi. Penso di essere l'unica donna sul Pianeta ad essersi innamorata per colpa del sequestro dei surgelati del mio freezer da parte di un famelico Gatto con gli Stivali! Ergo... Ha ragione Veru: c'e' qualcosa di seducente nell'uso della parola. E ne siamo vittime soprattutto noi donne. Forse perché ci insegnano ad ascoltare prima ancora di parlare. Vuoi perché gli uomini spesso si esercitano nell'eloquio piu nobile per coprire le azioni meno llusinghiere... Fattosta' che ordire trame seppur letterarie crea pur sempre un intreccio... Etimologicamente 'sedurre' deriva dal latino: se-ducere, condurre a se'. Alla fine gli interventi del Papero divertono per la sua ironia forbita e dilettano anche l'orecchio perché sono scritti con cura, in una forma che in rete si trova difficilmente. Ma e' quello che potrei dire anche di Mary: solo che qui gli uomini sono in netta minoranza e quindi il suo fascino ammalia senza complicazioni, diciamo così...! Ad ogni modo mi sentirei di rassicurare la signora Papera, a questo punto: amiamo lo stile del suo consorte, ma il suo becco e il suo piumaggio resteranno saldamente tra le sue zampe palmate!!!

    Emanuela

    RispondiElimina
  38. Manu (posso?) brava come sempre.
    Io per spiegarmi ho riportato un esempio banale tu come sempre porti la completezza.
    Seduzione tramite la scrittura a prescindere dall'aspetto fisico.
    In fondo il Papero ci tiene a ricordarci sempre che non è una bellezza.
    Il fatto è che ormai saperlo Raoul Bova o tarchiatello non cambierebbe niente.
    In questo sta la forza della scrittura.
    Perchè ci ha svelato una parte di sè più importante.
    Certo è invece che quando conosci una persona se non hai avuto modo di conoscerla precedentemente in altro modo,il primo aproccio è solo fisico.
    A volte c'è un bell'involucro (passami il concetto piuttosto maschilista) e ti auguri che anche il resto sia così.
    A volte c'è solo quello e allora ci si dimentica facilmente.
    Riguardo invece il vecchio ricco,credo che si tratti esclusivamente di opportunismo e pelo sullo stomaco.
    Utilizzo il mio corpo per ottenere con molta facilità quello che mi costerebbe fatica conquistare.
    Scelte.
    Riguardo al docente...dai gli ho fatto tenerezza.
    Avevo 19 anni con la faccia di una di 15.
    Sono pur sempre esseri umani ;-)

    bacetto veru

    RispondiElimina
  39. “ Non è un gran figo “ , “ non è una bellezza “, “ saperlo Raoul Bova o tarchiatello …
    diamine Veru, nel citarmi – affrontando un certo tipo di discorso - sei molto gentile nell' utilizzare eufemismi.
    Per quanto sassolini della scarpa da togliere non mancherebbero.
    D' accordo, non possiedo il fisico dell' Elephant man ( ma neppure la sua delicatezza d' animo) : ad ogni modo, la mia battuta preferita nel descrivermi è l' affermare che assomiglio a Ligabue.
    Il pittore.
    E per quanto tutto sommato il docente non ti ha regalato niente ( ma ti ha reso la vita meno difficile rispetto ad altre compagne) è sintomatico di come talvolta funzionino le cose.
    Se la Rosy Bindy avesse posseduto il corpo di Belen probabilmente la politica nostrana avrebbe avuto un' altra storia.
    O forse no: magari la sua vita, potendo contare su di un corpo affascinante avrebbe preso altre strade.
    In quanto a gentilezze nei miei confronti pure l' Emanuela non scherza: ma se posso riconoscere che l' ironia nella quale spesso intingo i tasti rappresenta fattore naturale di verga il presunto forbitismo è decisamente più costruito.
    Nel senso che per stare dietro alla Mari alle volte devo consultare l' enciclopedia: che oggigiorno non è formata dalla mitica raccolta di volumi “ Conoscere “ ( o "Capire" ) ma dalle fonti Internet.
    Più che altro il punto a favore è ( talvolta) nella curiosità e nel desiderio di ampliare orizzonti.
    E stare con voi, care fanciulle, , è davvero stimolante.

    Paolino Paperino

    RispondiElimina
  40. Bè, ma non era mia intenzione ferire l'orgoglio-Papero, eh!!! Io non ho toccato il discorso dell'estetica: nel mio intervento, ho sottolineato cio' che attrae degli interventi vergati con penna di Papero. Ad essere sincera, io ritengo che tu, caro Paolino, sia diverso da cio' che ci lasci intendere... Oddio, forse non un Brad Pitt della Bassa (che francamente non è proprio il mio ideale di uomo...) o un più casereccio Ligabue (il pittore) del Cremasco... A onor del vero, io ti immagino alto, con un fisico atletico (come faresti a "battezzare" il nipote sedicenne al tavolo di ping-pong, altrimenti???) con i capelli cortissimi e gli occhi sul verde-nocciola. Ci ho beccato?! Ma anche se non fosse, per me resta immutata la stima per chi ha ancora la voglia di conoscere e di sapere. Di questi tempi è assai raro...

    Alla Veru, dico: che tenerezza leggere quel "posso?" accanto alla richiesta del diminutivo del mio lungo e un po' impegnativo antroponimo!
    Sì, chiamatemi pure Manu, anche se ammetto di non amarlo moltissimo. A rovinare l'idillio con il mio nomignolo è stato quello sketch antidiluviano della Littizzetto con Sabbry e la sua amica, Manu, per l'appunto. Insomma... immaginatemi pure la Pina di Fantozzi (se non proprio la figlia Mariangela), ma non una inurbana burina! Con tutto il rispetto per la categoria...

    RispondiElimina
  41. Mi sembra quasi inutile il mio intervento a questo punto.
    Tu hai stuzzicato papero, tutti ti hanno risposto.
    Hai avuto conferma di quello che già pensavi e scommetto che stai gongolando un bel po'!
    Dal canto mio ritengo che questo blog ogni giorno che passa, grazie alla bravura, l'intelligenza e l'ironia di chi partecipa stia davvero diventando per tutti quanti noi estremamente stimolante e interessante.
    Riusciamo a farci coinvolgere da qualsiasi argomento, discernendo di esso e sezionandolo talvolta.
    Il fatto di vedere le cose poi attraverso i nostri punti di vista non sempre uguali, acutisce il senso di conoscenza e comprensione.

    Sono proprio fiera di voi tutti.

    Ma dato che adoro e per davvero, le ciliegie sotto spirito, spero che prima o poi, quando ci incontreremo e potremo verificare dal vivo, se la descrizione che ha fatto Emanuela del papero è stata vaticinante, promettete di portarmene un barattolo intero?

    E adesso Emanuela (mi piace di più per intero il tuo nome) ti tocca fare una descrizione virtuale di tutti noi.
    Beh, io sono esclusa, del resto la mia foto spicca ben in vista lassù in alto!

    RispondiElimina
  42. Cara Mary, ma resta ancora molto da scoprire sul tuo conto! Io vedo un meraviglioso sorriso e un viso luminoso dai lineamenti regolari. E la bella fronte spaziosa, da Madonna rinascimentale...!
    Penso che tu sia alta sul metro e 65, corpuratura media. Penso che tu abbia delle belle gambe con caviglie sottili e piedi magri. Non chiedermi perchè, ma ti "vedo" così!

    La Veru ha già detto molto di sè: è sicuramente bella nel senso più canonico del termine. Del resto, la Mary ormai la omaggia sempre con l'appellativo "gnocca bergamasca"! Non sono molto ferrata sulla tipologia, ma la immagino alta, sul metro e 70, corporatura longinea, lineamenti sottili, capelli castani (???), occhi chiari (??). Pelle chiara, magari con qualche efelide. Oppure no. Non saprei. Di sicuro quella faccia da ragazzina non ti ha abbandonata, Veru: le rughe non bastano a cancellare quell'allure... e di una cosa sono certa: la peluria è di sicuro un'invenzione letteraria della penna del Papero!

    Nick lo immagino un tipo alla Alain Delon dei tempi di "Rocco e i suoi fratelli": non altissimo, direi sul metro e 70, capelli di lunghezza media, castano. La faccia da ragazzino.

    Ai è una donna di altezza media, sul metro e 60 direi, dai fianchi importanti, i lineamenti forti. Ne vedo il sorriso: ampio come il tuo Mary, e gli occhi vivaci, sempre in movimento. Come la sua mente.

    Di me, invece, non dico nulla. Immaginatemi come desiderate. Ma sono di una medietà sconvolgente!

    Le ciliegine sotto spirito piacciono un sacco anche a me. Sono quelle che mia nonna era solita offrire agli ospiti di riguardo. Di certo, le offrirei a voi. E andrete sul sicuro: non le avro' preparate io!!!

    Emanuela

    RispondiElimina
  43. Emanuela, guarda che non esagero ; visiona su Google immagini un autoritratto di Ligabue: e al posto dei soli baffi immagina una barba grigionera più o meno corta a seconda dei momenti.
    Quello , in viso , sono io.
    Magari con l' incarnato più pallido: mi da sempre l' aspetto del malatino.
    Per il resto sono alto circa 1.78 e peso mediamente 64 kg.
    Leggerino... ma è una magrezza, facendo sport, innervata.
    Punto debole sono le spalle spioventi e il petto costoloso .
    Punto forte ( relativamente) le chiappe: belle sode.
    Per quanto riguarda Mari ho passato diverso tempo senza conoscere il suo viso: ed è sempre un momento particolare quando l' ha svelato attraverso la fotografia pubblicata sul Blog.
    Ha proprio della secchiona!
    Tuttavia mi ha promesso ( ? ) di completare l' opera pubblicando una sua foto con figura intera ( presa da vicino) con lei indossante un abitino estivo.
    E la la tua descrizione?
    Dai, manda giù ciliege sotto spirito, prendi coraggio , fatti avanti.
    Magari indicandomi un luogo esemplificativo Google immagini dove possa cliccare.
    I film di Fantozzi??

    Paolino Paperino

    RispondiElimina
  44. Te ghet una facia de matt anca ti?! Ussignur...
    No, dai, non ci credo! Che tu fossi sul metro e 80 e sottile lo avevo immaginato. Devo essere sincera: non sono andata oltre. La descrizione dei dettagli anatomici che ci offri la prendo per quella che è. Senza beneficio di inventario...!
    Fai andare anche tu la fantasia, dai. Mica mi offendo! Usa la tua penna di Papero e traccia un ritratto di tutti noi. Poi ti dico quanto ci hai preso... Senza barare, giurin giurello!

    Emanuela

    RispondiElimina
  45. ps. Mary, questo sì lo vedo come un momento di leggerezza! E partecipa anche tu... non trovo un altro modo per cercare di alleggerirti il momento in cui dovrai togliere gli addobbi natalizi da casa. Prendi questa "divagazione" come il segno della mia vicinanza al tuo momento di sofferenza. Le parole magari verranno dopo. Ora gioca anche tu, dai!

    RispondiElimina
  46. Ghghghghg
    Grazie Manu!!!
    Allora chiariamo subito che "gnocca bergamasca" è nato per gioco.
    Insomma quando si è amiche difficile essere obiettive :-)
    Comunque sono bassa 1.60 per 43 chili.
    Sono sempre stata molto bionda per merito dei colpi di sole.
    Oggi sono tornata naturale,ma lo resterò ancora per poco.
    Sono bionda dentro ;-)
    Si dai il faccino nonostante tutto credo sia ancora carino...non nego rendeva di più in passato.
    Per un breve periodo della mia giovinezza ho ballato nelle discoteche per essere economicamente indipendente.
    Questo a fatto immaginare chissà cosa.
    In realtà un tacco 12 fa miracoli.
    Inoltre all'epoca il mio didietro aveva un suo perchè.
    Oggi avrei bisogno di ore di palestra per dargli ancora dignità!!!
    Ma si sa tutto passa.
    L'importante è accettarsi per come si è.
    Io le persone a cui voglio bene non riesco a vederle brutte.
    Tutti noi abbiamo qualcosa che ci rende speciali.

    veru

    RispondiElimina
  47. Grazie a tutti, questo sì che si preannuncia leggero!
    Allora tutto in ordine a casa Mari, finito neeeeeeèèèèèèèèè!
    Il nostro papero si è descritto benissimo, anche se alla barba grigionera sul volto ossuto non riesco a credere!

    Provo a fare una descrizione di Emanuela:
    La immagino alta, circa 1.68 (la mia altezza), molto sottile, capelli biondo naturale e lisci.
    Sorriso radioso, occhi scuri e luminosi.

    Semplice ed elegante, non segue la moda, la fa.

    Ci ho azzeccato? Tu con me molto.
    Sei sicura che non mi hai già visto da qualche parte?

    RispondiElimina
  48. Guarda papero che io le mantengo le promesse e mi vedrai indossare un bel vestitino a fiori, ma il dubbio è a che distanza fare la foto?
    1 KM, 2, 3, di spalle?

    RispondiElimina
  49. Bè, ma Veru... tu non dici niente del Papero? Ci credi che è così come si è descritto? E come immagini me, la Ai, Nick? Insomma... lascio solo le immagini della mia fantasia??

    Pero', dai, per ora mi è andata bene... E rassicuro Mary: non ti ho mai vista, te lo assicuro. Se mi sono avvicinata alla realtà delle cose è stata solo una buona dose di fortuna. O di abitudine all'osservazione e all'ascolto. Dai tuoi gusti, dal tuo modo di esprimerti, ho colto alcune sfumature a cui ho dato una forma, un colore. Tutto qui. Posso solo compiarcermi del fatto che tu ti sia riconosciuta!

    Alla Veru, dico: a parte i cm, ci siamo dai! Mi sono avvicinata abbastanza. Il "molto bionda" mi ha fatto sorridere!

    Per quanto riguarda la descrizione della Mary, posso dire che delle tre righe che mi ha dedicato, due sono proprio azzeccate in pieno. Una contiene la verità, ma solo per metà.

    Emanuela

    RispondiElimina
  50. Mariella, vorrà dire che farò largo impiego del tasto zoom: anche se la fotografie, troppo amplificate, tendono a sgranarsi.
    Con Veru non ho problemi: a furia di accennare ai suoi peli ho deformato talmente la percezione che quando narro di lei mi sui forma in mente la figura di Cita, la scimmietta di Tarzan.
    Di Nick circolano in rete alcune sue foto : ho avuto modo di vederle.
    Idem per Dorian.
    Rarissime un paio di Anna: lei smentisce. Ma ho buone ragioni per ritenere sia lei.
    Per Ai non ho ancora sviluppato riferimenti se non quelli di una mammina mediterranea.
    Emanuela?
    Il fatto che ogni tanto parte per la tangente me la fa immaginare una sorta di fisico modello professoressa: né appariscente, né sottotono. Un volto serio e composto ma che s' illumina quando è in grado di lasciarsi andare.
    Ma trattasi solo di curiosità: da parte di tutti è chiaramente emerso che fatti in un modo o nell' altro non farebbe cambiare nulla.
    E se vi mentissi?
    In realtà sono un gran fico.
    E se mi descrivo molto peggio è solo per non far sì – visto il mio stile corteggiante ( ah ah ah ) che si crei un fans club a me dedicato con tanto di tessere adesione e fanzine.
    Cosa mi tocca fare per respingere le donne!

    Paolino Paperino

    RispondiElimina
  51. Infatti, è esattamente quello che dicevo io, Papero! Sei di sicuro meglio di quel che vuoi far credere. Ad ogni modo, vista la mia allergia per le tessere, la tua prestanza fisica, vera o presunta, non mi farebbe cambiare idea: non entrerei nel Papero fans club. Ma non per questo smetterei di leggerti, perchè mi piace tanto come scrivi!

    Riguardo al "fisico modello professoressa", oddio... Non sono miope: niente occhiali alla Ragionier Filini. Magari ogni tanto vesto sul genere prof. perchè amo i cardigan, le gonne al ginocchio, raccolgo i capelli... Un volto serio e composto? Dipende dalle circostanze. Spesso è una maschera difensiva che tiene a distanza chi non mi piace. Diciamo che si è avvicinata di più la Mary, dai! Altezza e colore dei capelli a parte...

    Emanuela

    RispondiElimina
  52. Cita?
    Ma vedete quest'uomo quanto è scemo???
    Dai non può essere che al mio nome colleghi cita.
    Sigh.
    Bè non me la prendo,in fondo era così simpatica quella scimmietta che lo prendo come un complimento.

    Nick dai manda qualche fotina pure qui.
    Non sono iscritta a facebook.

    Manu ti immaginavo proprio cardigan e gonne al ginocchio
    Sai quando si dice una ragazza "fine",delicata.

    Papero certo potresti essere tutt'altro.
    Ci sta.
    Tuttavia mentre ho sempre creduto alla tua descrizione fisica,ho invece dubbi su altre questioni.
    Come se non me la raccontassi proprio giusta.
    Ma me ne frego.
    Nella mia immagine resti sempre e comunque il mio Tarzan!
    Ghghghghghghgghghghg

    Veru

    RispondiElimina
  53. Veru, sei proprio simpatica! Se posso dire la mia, il tuo Tarzan vuole vederti come scimmietta e non per la bella Jane per poter continuare a stuzzicarti... Leggere i vostri battibecchi e' una delizia! Pero' non ho mai visto un Tarzan con le spalle a spioventi e il petto costoloso... E poi che vuol dire alto circa 1 e 78??? Il termine 'circa' lo si usa per approssimare in eccesso e/o in difetto, non per misure al cm! Ma forse anche i paperi si misurano 'al garrese'?!

    Al di la' delle battute del soggetto, devi essere molto carina, Veru. E ne hai piena consapevolezza. Io, invece, vedo sempre i miei difetti prima dei miei pregi... Infatti sono convinta che sia alquanto difficile restituire un'immagine di se' davvero obiettiva. La realtà sta sempre negli occhi di chi la osserva...! E con questa perla filosofica, vi auguro buona serata. Vi leggero' piu' tardi...! Un abbraccio

    Emanuela

    RispondiElimina
  54. Emanuela, è circa un anno ormai che io mi diverto a leggere i battibecchi tra Veru e il papero.
    Se ne dicono di ogni , ma sotto sotto c'è stima e rispetto.
    D'altronde come potrebbe non essercene tra un metalmeccanico e una scimmietta?

    Vi adoro ragazzi, e dire che hanno fatto di tutto per dividerci!

    Che il papero non la conti giusta come dice, è un dato di fatto, ma chi se ne frega.
    Qui ognuno di noi può essere ciò che vuole, nei limiti del rispetto per gli altri, questo sì.
    E poi alla lunga l'essenza di noi traspare da quello che scriviamo, perchè a lungo non ci possiamo nascondere.

    RispondiElimina
  55. Osate dubitare?
    Guardate che assomiglio davvero a Ligabue il pittore.
    A vent' anni potevo contare perlomeno su di un incarnato più giovane, una chioma rigogliosa, una barbetta bella nera … ed ero alto 1.78.
    Adesso, circa.
    Nel senso che con il passare degli anni mi sono ingobbito.
    Rughe, perdita di capelli, ingrigimento barba, naso ingrossato, dimagrimento in volto hanno completato l' opera.
    Devo mandare la foto??
    Se però ho ragione io ( ho ragione! ) dovete poi mandare le vostre.
    In bichini.

    Paolino Paperino

    RispondiElimina
  56. Ok, Papero, d'accordo... vuoi che ti chiamiamo Ligabue (Antonio)?! A questo punto la descrizione è davvero al completo: pochi capelli, naso importante, magro (ma non ossuto, se non sul petto), rughe, ingrigimento della barba, un po' ingobbito. E meno male che ti sei ricordato del "bel didietro" perchè altrimenti mi saresti sembrato il fratello di Gargamella! Paolino, Paolino... Io la tua foto la vorrei vedere. E ti manderei anche la mia in bikini. La più recente. Che risale a circa 20 anni fa! L'ultima volta che mi sia sottoposta al martirio dell'abbronzatura. Per chi come me ha la pelle diafana è un tormento: appena mi sono potuta sottrarre l'ho fatto volentieri. Senza rammarico alcuno.

    Emanuela

    RispondiElimina
  57. Dimenticavo... sono piatta come una tavola da surf. Double-face!

    RispondiElimina
  58. Paolino, "bichini"?
    Eh no, non ci casco!

    RispondiElimina
  59. Scusa Mariella: mi sembra che consentire al tuo blog la pubblicazione in esclusiva di una mia fotografia ( dedicandogli un post ) possa valere il prezzo dell' esibizione di una tua in bichini.
    Perché dovrei fregarti?
    La proposta mi pare ragionevole.
    Facciamo 3 al prezzo di una?
    Nel senso di 3 mie: una da giovane, una da trentenne, una recente.
    E scattate a distanza normale.
    Ne ho pure una in cui poso nudo, di schiena, viso voltato in macchina, con ficcato in testa l' elmetto da lavoro e impugnante tra le mani la mazza.
    Quella vera: ferrata.
    Interpretazione in chiave ironica di certe immagini da calendario.
    E ti fai problemi per un semplice due pezzi?
    Ma forse come persona e personaggio ho fatto il mio tempo: ed ormai valgo poco.
    Va be': cercherò di vendere a qualche blog minore l' esclusiva.
    Ci sono offerte?
    Avanti Savoia!

    Paolino Paperino

    RispondiElimina
  60. Mariella ma sbatti in "copertina" sto due pezzi!!!

    Ghghghghghghgh

    Manu niente abbrozzantura?
    Vedi l'ho detto io che sei la delicatezza in persona.

    Papero con elmetto e mazza?...interessante direi ;-)

    bacetti veru

    RispondiElimina
  61. Post interessante, libro interessante, film interessante, disco interessante ...
    Papero con elmetto e mazza "interessante" ?
    Interessante: termine troppo comune e scontato - significa nulla e tutto - per solleticare la Mari ad esporsi in bichini.

    Paolino Paperino

    RispondiElimina
  62. ECCITANTE...ALLETTANTE...STIMOLANTE...EROTICO...SEDUCENTE...ESALTANTE...SENSUALE...CONTURBANTE

    Può andare così Papero?

    veru

    RispondiElimina
  63. A proposito dei 15 minuti di celebrità profetizzati da Andy... Papero, ma sei sicuro? Sicuro, sicuro, sicuro? Non e' che poi prenderai il volo e te ne andrai lontano lontano? Perché sai, non sappiamo la potenza di tiro di Monna Papera sul tuo meraviglioso, straordinario, eccezionale, unico, particolare, etc etc didietro!!!! Io opterei per una piu tranquilla foto in calzamaglia. E corvo gracchiante sulla spalla. O dove ti riesce di sistemarlo, data la linea a spiovente della suddetta parte...

    Emanuela

    RispondiElimina
  64. Veru, questa esaltazione frutto di reazione risulta anche peggio del termine “ interessante”.
    Di fatto, anziché aprire, sbarra le porte.
    Contenta?
    Mila!
    Vai giù dalla spalla.
    E' inutile che proviamo la posa per fotografia in calzamaglia.
    Mi è passata la voglia.
    Tanto, la Mari, non si metterà mai in bichini.

    Paolino Paperino

    RispondiElimina
  65. Papero, il lo metto il bichini... eccome!

    Al mare.

    RispondiElimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)