AVEVO SAPUTO QUEL GIORNO CHE LA SCRITTURA ERA CAMPO APERTO, VIA D'USCITA.
(ERRI DE LUCA - IL PIU' E IL MENO)

20 marzo 2016

Papà.


Ieri era la tua festa.
Non amo scrivere di feste e festeggiamenti sul mio blog.
Per cui, sarò breve anche adesso.





Ti stringo la mano, forte eh, forte.
Non la lascio come non la lasciavo da bambina.
Non te la lascio adesso perché adesso più che mai c'è bisogno.
Sono lontana eppur vicina.
Si sta lottando insieme, in questi giorni duri.
Per proteggere, per riparare, per curare, un'anima cara.
Che soffre, che lotta, che risolleva la testa ogni tanto, ma è tanto stanca.
E tu, sei lì. Con le spalle fiaccate, dalla stessa cura che abbatte, che colpisce.
La cura.
Ogni giorno, un passo avanti.
Ogni giorno, le carezziamo la guancia, le teniamo forte il viso, le attutiamo i colpi.
Ogni giorno, ci siamo.
Tu un po' di più.
Tu papà.
Grazie.

(@Mariellaesseci - tutti i diritti riservati)


12 commenti:

  1. Un grande abbraccio Mariella! <3

    RispondiElimina
  2. io sono contento di essere stato con lui ieri

    RispondiElimina
  3. Grazie a chi è passato per lasciare un pensiero gentile. L'ho apprezzato molto.

    RispondiElimina
  4. Non sono passato perché non c'ero. Grande pensiero...quella mano stretta. Chissà per quanto tempo -io lo so, per sempre- come stai tu? Come sta tua madre?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho scritto quelle righe e appena postate le volevo cancellare.
      Non amo parlare sul mio blog di quello che succede nella mia vita privata. Questo luogo è nato per darmi respiro.
      Ma gli ultimi mesi sono stati duri. Insomma è stato un momento in cui volevo sfogarmi e intanto ringraziare mio padre. Poi stamattina ho deciso di voltare subito pagina.
      Chi è passato, ha letto e ha lasciato un commento, mi ha fatto piacere.
      Mi è capitato di passare in altri luoghi e scoprire momenti duri. Quando mi è successo non sono mai andata via senza lasciare un piccolo segno di comprensione. Lo reputo importante, un abbraccio virtuale fa sempre bene.
      Comprendo meno il silenzio.
      Ciao Enzo.

      Elimina
  5. Il mio non c'e'piu' da quasi un mese, quindi io mi abbraccio idealmente un po'il tuo papa'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono certa che il mio di papà ti ricambierebbe con un abbraccio stretto stretto. Bacio.

      Elimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)