08 maggio 2020

GLI IMBECILLI









Invece di preoccuparci dell'esodo mancato faremmo bene a presidiare le nostre città visto gli imbecilli che, come mandrie scappate dai recinti, si stanno riversando in ogni lago e luogo.

In prevalenza giovani, hanno ripreso la via dell'aperitivo, questa volta da asporto.
E da Milano a Desio è tutto un fiorire di conversazioni e risate, innaffiate da birra e spritz con cui festeggiare l'arrivo della primavera inoltrata e la fase 3, quella che ci costringerà di nuovo in casa.

IMBECILLI

53 commenti:

  1. Sono allibita. Da me qualcuno non indossa mascherine. Dopo i miei rimproveri fingono di metterla. Perché non comprendono? Sconfortata io...
    Arrabbiata ormai no...Non serve. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono avvilita.
      Stasera sono uscita dopo quasi una settimana di clausura, per andare nella libreria vicino casa ad ordinare dei libri e ho fatto un piccolo giro di perlustrazione. Sembrava di stare sulla riviera romagnola.
      E siamo a Desio eh...

      Elimina
  2. Adesso proprio stavo sentendo i titoli del tg ma in realtà avevo già visto il servizio mandato in onda a ora di pranzo si ciò che è accaduto nella serata di ieri
    Ero certa che tu ne avresti scritto, perché è davvero assurdo e fa indignare chi (la maggioranza, per fortuna) si sta attenendo alle regole di contenimento del contagio.
    Pare da ciò che stanno dicendo che oggi sia già meno allarmante la cosa, ma tu qui scrivi che hai incontrato tanta gente uscendo stasera a Desio 😒🙄
    Io comunque non mi capacito di come si possa ragionare così o meglio NON ragionare affatto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono infuriata. Già stamattina leggendo i titoli dei giornali, mi ero imbufalita.
      Ho sperato fosse un'esagerazione, poi ho guardato bene il video. La maggior parte ragazzi in piena movida, seduti ai bordi della Darsena, in due o a gruppi. La birra bene in vista, poche mascherine e tante risate. Una rabbia.
      Poi stasera esco, vado a fare una passeggiata dopo una settimana in casa, e mi ritrovo nel centro della mia città a fare una ginkana sul marciapiede. Davanti a bar, rigorosamente da asporto, gruppi di ragazzi, mascherine attaccate al collo, sigarette, aperitivo in mano e grandi risate. Questi non ragionano, pensano di essere invincibili. Maledetti.

      Elimina
  3. Sei elegante e ne capisco anche la ragione, visto che sei un’educata padrona di casa. Ma io ho alzato un po’ i toni, in casa mia, davanti a queste immagini trasmesse in tv. MA DICO SI PUÒ? Come se la lezione, proprio, in quella parte d’Italia lì, non fosse servita a niente. 😡🤬

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marina, volevo scrivere: brutte teste di c.... maledette bestie, vi vengo a prendere a calci uno per uno.
      Forse rendevo meglio l'idea ma le parolacce le ho dette poi a casa.
      Non solo siamo la regione più colpita ma di questo passo non ne verremo mai fuori.
      Hai ragione, l'eleganza a volte non serve!

      Elimina
  4. Cara Mariella, nonostante che se ne parla ovunque,credo che tutti fanno quello che vogliono.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non tutti, ma alcuni imbecilli si.
      E non capiscono che, di questo passo, non usciremo mai dalla pandemia.
      Un abbraccio a te.

      Elimina
  5. Speriamo di no, davvero.
    La fase 3 voglio farmela con le p**** a mollo in piscina, almeno.
    Comunque oggi è tornato tutto normale, dopo multe e controlli...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà tornato tutto normale dalle tue parti, qui da me non sembrava per nulla "normale".
      Nessun controllo, in giro non c'era nessuno a parte la gente.
      Anche io voglio passare un'estate serena. Anche l'autunno e l'inverno.
      Voglio venirne fuori!

      Elimina
  6. La cosa che mi lascia davvero perplesso è che non ci sia il minimo controllo in una città così grande, in un'area così colpita. Davvero, non capisco. Non è un giorno di festa, né un week end per cui sarebbe "comprensibile" un maggiore flusso di persone e minori controlli, ed invece.
    Speriamo bene Mariella, conto i giorni.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È la stessa cosa che ho pensato io. Non siamo fuori dall'emergenza, hanno pensato bene di multare quei poveri commercianti che l'altro ieri hanno protestato con un flash mob davanti all'Arco della Pace e sulla Darsena nessun controllo.
      Non posso sopportare che emeriti cretini mettano a rischio la mia vita a causa della loro superficialità.
      Sono preoccupata, Pier.
      Ti abbraccio anche io.

      Elimina
  7. Speriamo davvero che per colpa di questi imbecilli non ci tocchi passare altri mesi in casa :P Io sono di Pavia e ho sempre criticato la mia città perché qui non succede mai niente. Stavolta però questa "tranquillità" è servita, perché tutto sommato i pavesi rispettano le regole e assembramenti non se ne vedono :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai cosa mi fa più paura? Il branco che imita gli altri branchi.
      Tu dici che da te stanno rispettando le regole. Quanto credi che ci vorrà prima che, guardando a Milano, parecchi decidano di fare lo stesso?

      Elimina
    2. Oh mamma, speriamo di no!

      Elimina
  8. succede anche qui da noi, però io voglio dire una cosa. Al di là che ci vorrebbe il buon senso delle persone, è chiaro che se gli amministratori fanno riaperture affrettate che poi si inizino a veder cose del genere. Prendete ad esempio Toti che da settimane continua a dire che va tutto bene, mentre in Liguria la situazione è ancora da Fase 1. Che fa la gente che magari non usa il cervello?!? Si butta in strada a caso a fare ste robe…

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo Ernest.
      Il primo colpevole del disastro di giovedì è l'amministrazione comunale. Perché il buon senso di tutti è ondivago. A me non sta bene che il sindaco, il giorno dopo, dica "vergognoso". C'erano vigili e forze dell'ordine ovunque meno che nelle zone più a "rischio" assembramenti? Con tutto quello che stiamo passando si fa ancora affidamento sulla ragione? Sapendo poi, fin dall'inizio, che i maggiori indisciplinati sono i giovani? E no, troppo comodo.
      La conseguenza della fase 2 tanto sventolata sarà un ritorno alla fase 1. La Lombardia. Che disastro.

      Elimina
  9. Buongiorno Mariella...sono immagini che turbano e che fanno rizzare i capelli ma, sono convinta, che gli imbecilli siano davvero pochi rispetto alla maggioranza dei milanesi che si comportano in modo responsabile e civile e, comunque, scene del genere si vedono in tutta Italia e in tutte le parti del mondo. Personalmente penso che le persone lì dai Navigli, senza mascherina e senza rispettare le distanze, sarebbero da internare. Un saluto cara Mariella e grazie sempre per la tua presenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vivì sì, la maggioranza delle persone continua a rispettare le regole. Ma è pure stufa. Stufa di essere costretta a ragionare per tutti e stufa di essere costretta a considerare che deve fare affidamento solo su se stessa. ANCORA UNA VOLTA si bada alla forma e all'immagine e intanto, pericolosamente, non si argina come si dovrebbe la deriva a cui corriamo incontro per colpa di pochi emeriti imbecilli.

      La paura è che, la febbre del "liberi tutti" infetti anche il resto d'Italia. Ci vuole poco.
      Un abbraccio a te e buona giornata.

      Elimina
  10. Ciao Mariella, non c'è molto da aggiungere alle tue parole se un accenno (già sottolineato da chi mi ha preceduto nei commenti) ai mancati controlli.
    Nel comune della bergamasca, dove vivo, il comportamento è tutto sommato rispettoso (forse perché ogni famiglia ha perso qualcuno a causa del virus) ma continuano i pattugliamenti di Carabinieri e Polizia Municipale.
    E' quantomeno strano che dopo le multe e i controlli dei giorni scorsi non ci sia più nessuno a far rispettare le regole.
    E' vero che in una società civile non ci sarebbe la necessità di alcun controllo, ma si sa che la mamma degli imbecilli continua a fare sesso senza alcuna precauzione e i risultati sono sotto gli occhi di tutti.
    Questa emergenza mette alla prova l'intera umanità, se non impariamo niente da questi sconvolgimenti "straordinari" allora non abbiamo speranza per il futuro.
    Resta la consolazione che in contrapposizione a questi "scienziati" siano molte le menti più evolute.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Romualdo, mi fa molto piacere tu abbia portato una testimonianza della zona in cui vivi a compendio del mio post, grazie. Quel che scrivi è importante, la tua provincia ha pagato un tributo altissimo alla pandemia. E questo, forse, ha fatto in modo che, nella fase 2, si continuasse a vigilare. Cosa che sarebbe dovuta accadere anche a Milano, dove invece, sembra sia partita la festa.
      Ribadisco che stiamo parlando soprattutto di giovani, che non sembrano avere compreso quanto sia grave darsi alla pazza gioia mettendo in pericolo l'incolumità della propria famiglia innanzi tutto e quella di ognuna delle persone che frequentano. Menefreghisti e superficiali.
      Detto questo, i comuni non devono allentare la presa e devono continuare a vigilare.
      Poche mi sembrano, al momento, le menti evolute.
      Una buona giornata a te.

      Elimina
  11. Incoscienti e assurdamente irresponsabili. Robe da non credere.
    sinforosa

    RispondiElimina
  12. per motivi di lavoro passa da me un ragazzo ogni settimana ..sempre senza mascherina anche in pieno covid ..noi l'abbiamo sempre ..ad un certo punto quando portava prodotti li facevo mettere fuori porta e ci parlavo dal balcone ..una settimana fà è passato ..senza ..al che gli ho detto perchè? ..lui : io sono giovane e sano non mi ammalo ..a casa ha moglie e figlio .. questa malattia viene ai vecchi , dunque fai bene tu a metter mascherina.. io :si sarai giovane e sano ..ma sei anche un grandissimo coglione t..di c... !!! ops scusa per parolacce ..
    ma da quello che ho sentito in giro è un pensiero comune ..noi siamo giovani ci dobbiamo divertire ..questa è malattia di vecchi !!
    mi dispiacerebbe tanto per dei cretini incoscienti ..ritornare al punto di partenza !!
    già la vedo dura la ripresa ..ma tornare indietro per chi non rispetta regole ..mi farebbe incazzare e molto ..ops ancora parolacce ..Sorry.
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roba da matti.
      Al tuo posto Tissi, mi sarei tolta la mascherina e gli avrei starnutito in faccia. Poi vediamo dove se la metteva l'invincibilità, il cretino.
      Di quali parolacce stai parlando? Ahahahah

      Elimina
  13. Veramente imbecilli perchè non hanno capito che il virus aspettava solo questo !!! Certo fa caldo, siam stati chiusi in casa per due mesi, c'è voglia di tornare alla normalità, di stare con gli amici ma il virus è dietro l'angolo. Presto , se si continua così, si registrerà un nuovo rialzo dei contagiati e dei morti e la colpa sarà solo nostra. Questo è un virus subdolo, non c'è niente da scherzare ! Ciao Mariella, speriamo che non si ripeta. Buon sabato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non discuto la libertà di ognuno di noi di fare una passeggiata dopo tanto tempo passato tra quattro mura. Anzi. Io per prima, ieri pomeriggio, approfittando delle bella giornata ho fatto un giretto. Ma l'idiozia di fermarsi davanti ai bar a prendere l'aperitivo come nulla fosse, capannelli di ragazzi a ridere e scherzare senza protezione e sigaretta alla mano, non lo concepisco. Pensa che gli ho borbottato di tutto mentre mi scostavo, scendendo in strada, per superarli. Dei veri idioti. E comunque, le macchine della polizia locale, che per settimane hanno perlustrato la mia città in lungo e in largo, non si son viste. Continuiamo ad usare la testa, perché non abbiamo debellato la malattia e continuiamo a fare i controlli.
      Buon sabato a te, Mirti!

      Elimina
  14. Che poi scusa, ma si erano dati l'appuntamento? Tutti allo stesso momento...mah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me si. Tutto organizzato via whatsapp , la festa degli imbecilli.

      Elimina
  15. Il sindaco di Milano ha diramato un comunicato/ultimatum: o se ne stanno a casa o fa chiudere i bar e glielo dicono loro agli esercenti il perché...
    Anche a Bari si stanno dando alla pazza gioia, già dal fine settimana scorso...

    In "compenso" la Protezione Civile ha chiesto altri sei mesi di stato di emergenza... Qua non vogliono capire che le persone non sono bestiame che puoi segregare anche a vita in un capannone o in una gabbia: le persone sono peggio! E questa sarebbe la specie che ha dimostrato la sfericità della Terra, che è andata sulla Luna, che ha realizzato dipinti e opere sinfoniche, che sa trapiantare organi e pattinare sul ghiaccio? No, secondo me c'è stato un cambio di equipaggio su questo pianeta, non so se prima o dopo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi ho visto un servizio alla tele in diretta dalla spiaggia di Mondello. Che posso dire se non che mi sembrano tutti impazziti? Gente che prendeva il sole, scherzava, si dava al surf. Ma pure Bari? Non c'era il sindaco a prenderli a calci nel sedere come ha fatto fino a qualche tempo fa?
      Il sindaco di Milano, adesso vuole recuperare? Doveva vigilare prima, non scendere in strada il giorno dopo a minacciare quelle teste di m...
      Le persone "sono peggio" quanto hai ragione, ho finito pure i sostantivi e gli aggettivi...

      Elimina
  16. Bisogna uscire con responsabilità e coerenza.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembra sia andato perduto il significato di queste parole.
      Un saluto a te.

      Elimina
  17. Povera Italia , che non hai ancora capito che non siamo USCITI per nulla dalla PANDEMIA, i giovani i meno giovani , tutte le persone che stanno esagerando , devono ricordarsi che stanno prendendo in giro tutti
    noi Italiani che rispettiamo le regole , sinceramente cara Mariella sono allibita, dalle scene che vedo in
    giro per la mia cittadina vicino a Torino , vedo gente senza mascherina , che ti passa affianco , come se
    niente fosse , io cerco di stare a distanza , e mi sposto , pur avendo la mascherina che tutela LORO da me, che grazie a Dio sono sana , ma mi fa paura tutta questa libertà che si prendono tanti ...Ti racconto un aneddoto capitatomi 2 giorni fa , dopo 2 mesi che non esco di casa come tutti , metto mascherina e guanti di lattice e vado a comperare le cialde per la macchinetta del caffe' in un piccolo negozio a 1 km da casa.
    Ebbene , arrivo li' davanti c'era la porta del negozio aperta ed una ragazza fuori senza mascherina , senza
    guanti , mi allontano e le chiedo se deve entrare , lei mi dice che aspetta perche' c'era un'altra signora
    dentro , ok , fino a qui' diciamo che va abbastanza bene , pensavo tra me ma quando mette la mascherina?
    Lo sapra' spero che dentro i negozi e' Obbligatorio ? Boh nel frattempo esce la signora , ed entra lei , allora senza mascherina , e come e' entrata ha pure tossito ... no questo e' troppo , ed il peggio sai qual'è stato? Che il negoziante non le ha detto NULLA , ha continuato a servirla come se niente fosse ... Io sinceramente non ho parole , ho poi raccontato l'accaduto a mio marito , mi ha detto che il negoziante non doveva farla entrare senza mascherina , ed io gli ho detto , che non me la sono sentita di dirgliene quattro , anche perchè se non si preoccupava lui del SUO negozio della sua salute , io ero a posto. Pero' capisci Mariella quanto la gente se ne frega? Io mi auguro che tutto davvero vada bene , e di no ritornare mai piu'
    a quello che abbiamo passato . E noi siamo fortunati che stiamo bene , ma le persone che sono morte e che continuano a morire per il Coronavirus , ma non ci pensano questa gente che trasgredisce le regole?

    Scusa la lunghezza del messaggio cara, un abbraccio per un buon fine settimana.
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosy, leggendo la tua testimonianza mi sto avvilendo sempre più. Devo dire che quanto hai raccontato sfiora l'assurdo. Conoscendo la mia testolina calda, al posto tuo avrei fatto il diavolo a quattro!!! Il grado di imbecillità era equamente distribuito tra il negoziante e la ragazza...
      Purtroppo non penso siano episodi isolati, per fortuna, fino ad oggi, non mi è ancora capitato nulla di simile. A parte i ragazzi fuori dai bar, all'interno dei negozi in cui sono entrata si sono rispettate le regole della distanza sociale. Anche davanti alle edicole aspettiamo tranquillamente e ben distanziati. Però ti racconto quel che è accaduto nel mio condominio. Tra condomini che non portano mascherina e guanti (io anche quando vado a buttare la spazzatura sono attentissima) e bambini allo stato brado nel cortile, il nostro amministratore ha dovuto scrivere una circolare che è stata affissa ovunque. Invitava e ribadiva a tutti, di usare le dovute precauzioni ogni volta che si usciva di casa, tra parentesi ha scritto abitazione... tanto per rendere bene l'idea.
      Ecco come siamo messi.
      Sono sempre più convinta che ci vuole un De Luca in ogni angolo d'Italia ahahah
      Un abbraccio e buon fine settimana a te.

      Elimina
  18. Ciao Mariella, forse perché Trieste è una città di anziani (come me) di imbecilli se ne vedono pochi e quei pochi vengono sanzionati.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma Fulvio, non ricordo che Trieste sia una città per vecchi. Io l'ho trovata parecchio vitale e giovane :-)
      Vuol dire che sono ragazzi con la testa sulle spalle ahahahah
      Un abbraccio a te.

      Elimina
  19. Imbecilli è poco. Ha fatto bene Sala a reagire come ha reagito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sala mi è sembrato quello del giorno dopo.

      Elimina
  20. Hola Mariella. Cuanta razón tienes. Por qué hay tantos irresponsables sin educaciónque que no saben respetar las normas.
    Por estos estaremos más tiempo en casa. En Béjar también hemos empezado a salir una hora y nos ha sentado muybie.
    Dí con tu blog por casualidad y me quedo por aquí.
    Te deseo un buen fin de semana.
    Un abrazo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hola laura y bienvenido a mi. No sabía que solo puedes salir una hora en tu ciudad. Me parece una limitación muy pesada. Bien hecho, que respetas las reglas. Me alegra que te haya gustado mi casa, definitivamente iré a verte.
      Un abrazo y hasta pronto.

      Elimina
  21. Comprendo la rabbia: la gente comunque sta continuando a morire, però preferisco essere ottimista. Io, lavoro e familiari a parte sto rinserrata ancora...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, diminuiscono i contagi ma si continua a morire.
      Io sono altalenante, passo dall'ottimismo allo sconforto. Come te, esco poco preferisco, visto che non c'è molto da fidarsi, uscire il meno possibile.

      Elimina
  22. questo da la dimensione del nostro essere superficiali e pure menefreghisti. Mi auguro che non ci siano impennate nei contagi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefano, benvenuto da me.
      Lo spero fortemente anche io, che di imbecilli ho le scatole piene e voglio ricominciare a vivere!

      Elimina
  23. I GHE PENSI MI,hanno fatto una figura da incoscienti/ignoranti; si capisce perchè la Lombardia, con epicentro Milano, sia stata la regione più colpita.
    Ciao mia cara.
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma possible che lo abbiamo capito tutti tranne loro?
      Ciao Cri!

      Elimina
  24. Che irresponsabili!Saluti da Olga

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Olga, davvero!
      Un abbraccio e buona domenica.

      Elimina
  25. Ahia ahia ci vorrebbe Zaia anche da voi....

    RispondiElimina
  26. Lunedì 4 maggio, dopo oltre due mesi, avendoa libera uscita governativa, mio marito ed io siamo andati in ASsti a trovare la figlia. Non ti racconto la soddisfazione e l'emozione. Le puoi immaginare da sola.
    Ti dico solo che in città non c'era poi una gran ressa. Ma, se parliamo di percentuali, diciamo che il 70% non aveva la mascherina, il 20% la portava o sul mento o appesa al collo e solo la rimanente parte l'indossava come si dovrebbe,
    Ma che vadano tutti affanc...............................
    Siamo un popolo con troppi figlidimammepocoserie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai che la nuova moda "giovane" impone la mascherina sotto il mento?
      Il cervello questo sconosciuto!

      Elimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)