05 maggio 2020

IL NUOVO ESODO



"In quel giorno il Signore salvò Israele dalla mano degli Egiziani e Israele vide gli Egiziani morti sulla riva del mare; Israele vide la mano potente con la quale il Signore aveva agito contro l'Egitto e il popolo temette il Signore e credette in lui e nel suo servo Mosè."
(Antico Testamento: 14,30-31)

Volevo dire a tutti i catastrofisti:
non ci sono state folle di italiani che si sono nuovamente riversate sui treni, aerei e autobus, per tornare al sud. Tutto procede con tranquillità. I controlli vengono fatti con scrupolo. Chi arriva in auto (pochi) si autodenuncia e fa la sua buona "quarantena" a casa.

Il Nilo non si è spalancato, le acque non si sono rinchiuse sui poveretti che rientravano e De Luca, il governatore poco "fratacchione", ha lasciato il bazooka a casa😆😆😆

Emiliano, non pervenuto.





29 commenti:

  1. Cara Mariella, leggendo questa parabola ci rendiamo conto la vera importanza della vita.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una delle parti dell'Antico Testamento che preferisco.
      Siamo noi artefici della nostra vita.
      Un abbraccio e buona serata.

      Elimina
  2. Speriamo facciano tutti i bravi ora che si comincia a intravedere una luce in fondo al tunnel! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gl italiani sono migliori di quel che pensano di loro gli italiani.
      Salvo poi istigarli come sono capaci di fare alcuni sindaci :-)

      Elimina
    2. Il catastrofismo dei politici è solo un modo vergognoso di sfruttare questo difficile momento per guadagnare una qualche visibilità.
      Ciao Mariella.
      fulvio

      Elimina
    3. Caro Fulvio, non dovremmo più permetterglielo, né seguirli come pecore.
      Ti abbraccio.

      Elimina
  3. Andrà tutto bene Mariella: dobbiamo solo saper aspettare con prudenza. Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prudenza e responsabilità, sono d'accordo.
      Buona serata.

      Elimina
  4. A me De Luca è simpatico, le istituzioni devono pretendere il rigore, all'inizio sono stati proprio i politici a sottovalutare la questione tra apertivi e inviti allo shopping in centro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me De Luca è simpatico. Non conosco nessuno che riesca a fare meglio di lui la parodia di se stesso.
      E comunque, è uno dei pochi politici ancora degni di questo nome.
      Non mi ricordare i passi falsi che sono stati fatti proprio dalle mie parti e noi che ci siamo fidati.

      Elimina
  5. Infatti la situazione è sotto controllo alla faccia dei catastrofisti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anche oggi tutto bene e senza problemi. Sono stata testimone oculare.

      Elimina
  6. Purtroppo tanti non hanno mai perso la stupida abitudine di gridare al lupo per niente o fasciarsi la testa ancora prima di cadere.
    Pazienza.
    Ciao Mariella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai, gridare in questo modo aiuta per "l'audience" e poi si sa che molti italiani seguono la pancia e non la testa.
      O non approfondiscono come dovrebbero.
      Buona serata!

      Elimina
  7. Ho però letto che una (piccola) parte di quelli rientrati si è rifiutata di fare il tampone...ecco, io non ho paura delle catastrofi ma della stupidità umana che sta sempre in agguato in qualsiasi circostanza.
    Detto questo, sono molto sollevata per ora di sapere che i rientri si stiano portando avanti con cura e un po' di buonsenso. C'è anche da dire che nella mia regione (per tornare alla stupidità umana) i lungomari si sono gremiti di gente che nemmeno a Ferragosto -.-'' dimmi tu però una come deve avere fiducia nel prossimo xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una minoranza direi. Io ho visto molti servizi e interviste a persone consapevoli e prudenti. Dai, che siamo la maggioranza.
      E poi, questa mattina, ho verificato in prima persona come le cose sia sui mezzi pubblici che per strada, procedano bene.
      Intanto al sud, non ci sono stati assalti e chi torna, lo fa per motivi seri. Come riabbracciare un figlio o un genitore che non vedeva da mesi.
      O semplicemente, per tornare a casa propria. E lo capisco molto bene.
      Dalla stupidità umana dobbiamo sempre salvaguardarci, e non solo in tempo di virus. Certo che se si comportano da cretini veri come sul vostro litorale... devo dire che altrove, nel Lazio o in Puglia, le cose sono ben diverse.
      Speriamo bene, ti abbraccio forte forte.

      Elimina
  8. Anche dalle mie parti, mi sembra tutto tranquillo. La gente esce, con la mascherina e a distanza. Vedo persone, in bici o a piedi, che arrivano alla fine del paese e tornano indietro, non vanno fuori in altre zone. La gente si parla ma a distanza di sicurezza. Anche sui treni, ho visto che non c'è molta gente. Meno male !! Saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mirti, sei finalmente uscita, sono contenta. Leggo da te che tutti si attengono alle regole, altra conferma.
      Sui treni, praticamente nessuno, te lo confermo pure io che questa mattina, sono andata a Milano.
      Ti abbraccio e buona serata!

      Elimina
  9. Questa fase è molto delicata, speriamo bene.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dobbiamo essere consapevoli che non siamo fuori dall'incubo e ci vuole un attimo a ripiombarci dentro.
      Un saluto a te.

      Elimina
  10. Temo che qualche idiota ci sia e ci sarà sempre :(
    Ma se la maggiornaza quanto meno farà buon uso del cervello e della libertà che man mano andremo recuperando, allora sì che #andratuttobene... e De Luca potrà continuare a lasciare a casa il bazooka :D
    Bacio, buon pomeriggio amica mia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, bisogna usare la testa ed essere prudenti. Certo i cretini ci saranno sempre...
      Io adoro De Luca ancora rido per la vignetta di Pasqua con la quale proibiva "di far uscire di casa le pastiere"
      Ahahahah
      Un abbraccio a te e buona serata!

      Elimina
  11. E per fortuna, non mi sarebbe piaciuto assistere a stragi volute inutili...🤣
    Come se non bastasse quella naturale. 😥😔
    Comunque c'è da sperare positività, per ora. Vedremo. Ciao Mariella. 💋

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo bene, Pia.
      Sì la positività aiuta sempre. Ti abbraccio.

      Elimina
  12. Beh insomma, 2 mila persone non sono poi niente...comunque vedo più responsabilità ed accuratezza, bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh insomma, non è nemmeno un esodo, se si distribuiscono in tutta la Puglia. Non amo le esagerazioni e lo straparlare che ho letto e visto negli ultimi giorni.
      Si che stanno facendo del loro meglio. Nella stragrande maggioranza dei casi, dopo mesi di quarantena,stanno tornando a casa.

      Elimina
  13. Qui dove vivo io in Veneto quelli che si sono comportati peggio e che hanno rispettato meno le regole sono state le persone più anziane, volendo parlare dei governatori, il veneto Zaia non ha perso l'occasione di fare del protagonismo ad ogni costo, spesso sfidando le scelte del governo, non è arrivato al livello di Fontana e Gallera ma sembrava che volesse dimostrare ad ogni costo che il Veneto era una cosa diversa dall'Italia-a volte facendo anche figuracce, come quando, per dimostrare che le pandemie dall'oriente ci sono sempre state si è messo a recitare un opera di un presunto autore greco-antico, opera che poi si è rivelata un fake assoluto. Comunque se vuoi il mio parere personale,sarebbe stato tutto più semplice per noi cittadini se non fossero stati attribuiti troppi poteri ai governatori regionali, la cosa peggiore è che all'estero ne hanno approfittato per sminuirci ancora una volta, proprio oggi una giornalista di France24 ha definito la differenza di comportamenti tra regione e regione e tra regioni e governo come "Cacophonie all'italienne"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nick, purtroppo anche in caso di pandemia, la politica, quella tossica, non ha smesso di fare il suo "triste" mestiere. E come conseguenza ecco che abbiamo avuto regioni che non si sono adeguate, regioni che si sono messe di traverso a discapito della salute dei cittadini.
      Non sapevo del servizio di France24: i francesi non perdono mai occasione di darci addosso.

      Elimina
    2. Più che altro era un collegamento all'interno del quale una giornalista spiegava le differenze di comportamento nei vari paesi. la cosa peggiore è che l'intenzione della signora non era nemmeno quella di essere offensiva, la frase le è venuta fuori così in maniera naturale.
      P.s
      I francesi si, spesso ci sfottono ...ma dovessi vedere come trattano i belgi o altri francesi come i corsi o i marsigliesi.
      Parigi e Marsiglia si odiano, altro che il nostro Nord vs Sud, lì ci manca poco perché scorra il sangue.

      Elimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)