30 marzo 2021

[POSTITIZIE] IL PRESIDE CHE ACCOMPAGNA A SCUOLA I "SUOI" RAGAZZI DISABILI


Fonte: Positizie.it

 Un'altra buona notizia da tenersi stretta. 

Oggi vi parlo di Alfonso D'Ambrosio, preside del distretto scolastico di Vo', che ogni mattina si occupa di andare a prendere personalmente presso le loro case  alcuni dei suoi studenti  con  problemi di disabilità, gli unici che posso frequentare in "presenza" le lezioni, proprio in virtù delle loro difficoltà.


Ma perché lo fa lui, ormai definito il preside tassista? Perché a causa delle restrizioni i mezzi di trasporto atti a questo impegno sono fermi e i ragazzi resterebbero chiusi in casa tutto il giorno non potendo svolgere lì quelle attività così importanti per i loro piccoli progressi. 

Bussa alla porta di casa di ognuno dei tre bimbi della sua scuola  e uno alla volta li accompagna fino in classe. Lui dice che all'inizio i bambini erano intimoriti di dover fare il tragitto con il loro preside, ma la cosa è stata superata ed ora sono orgogliosissimi. 

Quando la notizia si è diffusa molte associazioni si sono rese disponibili ad aiutare chi aveva bisogno. Il preside si dice contento ma non pensa di aver fatto nulla di speciale. Del resto è un signore che già tempo fa aveva fatto parlare di sé quando aveva regalato a tutta la comunità scolastica 72 computer per garantire la DAD agli alunni. 

Bravo Alfonso, un altro italiano di cui essere orgogliosi. Nonostante tutte le inefficienze del nostro stato, le buone iniziative dei privati, riparano dei danni. Non dovrebbe essere così, ma in mancanza di meglio...



Fonte: Positizie.it

31 commenti:

  1. Questa è, secondo me, anche proprio in relazione alla tua conclusione, una positizia a metà. Da un lato la commozione per un gesto così bello, spontaneo, pulito ed importante compiuto da questo Preside da prendere ad esempio, dall'altro il fatto che questo come tanti altri gesti compiuti da singoli individui o piccole comunità private, dovrebbero essere realizzati e messi in atto dalle Istituzioni a cui competerebbero questi ed altri compiti, sia che si tratti di Comuni, Regioni o dello Stato. Il fatto che a coprire queste falle, o meglio purtroppo solo alcune di esse, siano soggetti privati volenterosi e pratici, è però una grave sconfitta per il nostro Paese, anche perchè se le Istituzioni funzionassero bene ecco che questa voglia di rendersi utili ed aiutare da parte di soggetti ed enti privati potrebbe essere cmq ben spesa sul territorio per incrementare quanto fatto dalle Istituzioni o cmq per intervenire in qualche situazione che richiedesse interventi piccoli, più rapidi ed immediati.

    Scusa per i due commenti cancellati, scrivendo come mio solito di getto capita che lasci errori di battitura. Alcuni posso lasciarli altri rischiano di non far comprendere il senso della frase ed allora.... via si cancella e lo si riposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Daniele, c'è tanta amarezza nella mia conclusione e ho pure cercato di mitigare l'ennesima delusione che mi ha causato la notizia, focalizzandomi solo sul bel gesto del preside, che come leggi, non è nemmeno l'unico. Concordo con te e aggiungo che vedo ormai quotidianamente, una grande solitudine del cittadino, mancanze gravi dello stato sempre più inadempiente in servizi che dovrebbero essere obbligatori. Non preoccuparti per le cancellazioni, capita a tutti. Già pulito😉

      Elimina
  2. Si pretende dallo stato e dalle istituzioni che siano come la mamma, che diano tutto a perfezione sempre a tutti. Utopia pura. Lo stato siamo noi, che non vogliamo pagare troppe tasse. La notizia è positiva, è simpatica. Anche il preside avrà i suoi difetti ma che ce ne importa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cesare, pretese? La scusa che gli italiani non vogliono e specifico non vogliono, pagare troppe tasse è banale e populista. La maggior parte degli italiani le tasse se le vede detrarre ogni mese dalla busta paga, e paga senza fiatare. Con una quantità di trattenute regionali e comunali che sono un insulto all'intelligenza di chiunque visto che supporrebbero servizi che in realtà non ci sono. Poi, se lo stato attuasse una politica decisa e ferma per scovare gli evasori sarebbe cosa buona e giusta ma sappiamo bene che è il primo che non si applica.
      Infatti, dei difetti del preside ci frega poco, visto che sono ampiamente compensati dai pregi.

      Elimina
    2. Lo stato è pieno di difetti, ma anche di persone che si sforzano. Certo c'è una discreta percentuale di furbastri.

      Elimina
  3. complimenti a questo preside.

    RispondiElimina
  4. Cara Mariella, ecco le notizie che si leggono molto volentieri.
    Ciao con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sempre un modo per riconciliarci con la società.
      Ti abbraccio anche io.

      Elimina
  5. Si, è proprio una persona buona, un bel gesto bravo Alfonso

    RispondiElimina
  6. Nella scuola media di mio figlio si è fatto anche di meglio: la preside ha stabilito che gli alunni Dsa e BES dovessero chiedere l'autorizzazione a frequentare in presenza, lei poi avrebbe vagliato le richieste e stabilito, caso per caso, chi avesse effettiva necessità di andare in aula. Morale della favola, in una scuola di ben 30 classi, non c'è neanche un alunno col sostegno che frequenta in presenza, sono tutti in Dad, così la preside ha chiuso la scuola e permesso agli insegnanti di lavorare da casa.
    Per un preside che ce la mette tutta, ce n'è un altro che getta disonore sulla categoria. Ahimè.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Colgo una "leggera" ironia in quel "meglio". Una gestione scandalosa del plesso didattico. Purtroppo siamo in balia di chi ricorda cosa sia più importante per i bimbi e di chi, al contrario, pensa a cosa sia meglio per sé.
      Vergognoso.

      Elimina
  7. Bel gesto, purtroppo non tutti i Presidi, anzi i Dirigenti Scolastici come vanno chiamati adesso, hanno questa stoffa.
    Siamo in balìa di leggi anticovid fatte senza distinguere le esigenze delle minoranze, e la gente fa notizia compiendo gesti che dovrebbero essere ordinari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, siamo qui a stupirci e ad applaudire chi fa quello che istintivamente viene naturale.

      Elimina
  8. Una bella persona non può che generare una bella e buona notizia. Bravo Dirigente.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una persona in gamba, come tanti altri che si trova a supplire inefficienze non sue.

      Elimina
  9. Complimenti a quest'uomo, veramente un esempio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono convinta non sia l'unico, purtroppo sempre pochi.
      Un abbraccio.

      Elimina
  10. Questi belli gesti sono per consequenza di questo che dici: lo stato non arriva o non vuole arrivare o non sa come farlo a alcune situazioni in cui ci vuole aiuto. Fortunatamente c'è sempre qualcuno con un buon cuore.

    podi-.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono tante persone di buon cuore ovunque nel mondo. Cercano di porre riparo come possono alle criticità di governi che non trovano le soluzioni giuste.

      Elimina
  11. Sapere che esistono persone tanto altruiste è cosi confortante e incoraggiante. Sono un vero esempio per la società e tu fai molto bene a sottoporre alla nostra attenzione queste persone e queste buone azioni. Grazie, grazie davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi più che mai abbiamo bisogno di persone e di notizie così. Ci aiutano a respirare e a non farci prendere dallo sconforto.
      Un abbraccio e grazie a te.

      Elimina
  12. Ho sentito tante insegnanti lamentarsi per dover andare a scuola ugualmente, nonostante la chiusura, per far da sostegno a bimbi disabili. C'è molto menefreghismo anche da parte di chi dovrebbe essere il primo e principale baluardo allo sfascio. L'insegnamento dovrebbe essere animato da passione autentica, e anche remunerato in proporzione, sia chiaro. Ma non sopporto chi se ne frega. E a quel Preside farei davvero una statua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli insegnanti (non tutti chiaro) hanno avuto vita facile nel decidere quale fossero le priorità e in molti casi hanno agito pensando alle proprie. Da tempo, non li anima più la passione ma la retribuzione. E le conseguenze si vedono e non solo in tempo di pandemia.

      Elimina
  13. Complimenti a questo preside, che deve fare fronte a queste inadempienze.
    Sereno giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una brava persona indubbiamente.
      Buona giornata a te.

      Elimina
  14. Cara Mariella e vero non dovrebbe essere così, ma mentre semplici cittadini, spesso a loro spese, aiutano chi sta peggio, un nostro Senatore, tale Matteo Renzi vola in Barain per godersi il Gp.di Formula 1.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel tale Matteo Renzi doveva sparire qualche anno fa e invece resta sempre in mezzo alle p...
      Buona serata Fulvio.

      Elimina
  15. Questi Italiani..sono il nostro onore ❤BRAVISSIMO questo preside!
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fa il suo mestiere con cura e dedizione. Sembra un maestro di altri tempi.
      Quasi da libro Cuore.
      Ti abbraccio!

      Elimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)