18 maggio 2022

[TEMPO LIBERO] Rosa, rosae, rosae, rosam, rosa, rosa. Alla scoperta del roseto Niso Fumagalli

 Domenica mattina, complice la bellissima giornata di sole, ci siano diretti a Monza, una delle nostre mete preferite e siamo andati ad esplorare il Roseto Niso Fumagalli, che ha riaperto dopo i due anni della pandemia. È adiacente alla Villa Reale di Monza ed è nato nel 1964 grazie alla forte passione dell'industriale  Niso Fumagalli (patron della Candy) e fondatore dell'Associazione Nazionale della Rosa. 


Dal 1965 al 2015 si sono svolti 51 concorsi di vario genere per circa 4000 varietà di rose. Tra le madrine anche la meravigliosa Grace Kelly. 

Mi sono persa tra i fiori, i colori e i profumi e al momento non sono ancora del tutto rinsavita dopo una tale sbornia di bellezza. A voi alcune delle foto che ho scattato!











34 commenti:

  1. Tutte splendide,quelle gialle mi fanno impazzire,magari sai la varietà?

    RispondiElimina
  2. Ciao, erano così tante che non ricordo le varietà. Alcune hanno preso il nome dalle regine come Teodolinda, altre da famose dive del cinema. Ma aspetto la vera esperta di rose qui sul blog, la mia amica Sara, probabile che lei sappia il loro nome. Un abbraccio e buona giornata!

    RispondiElimina
  3. La bella signora era così felice che non ha potuto evitare di farsi fotografare in quel luogo meraviglioso. Grazie💛

    RispondiElimina
  4. Avevo già apprezzato su instagram, luogo davvero incantevole. In effetti io tendo a immaginare la bellezza di un luogo "creato dall'uomo" come un sito con architetture interessanti, ma anche i giardinieri possono valorizzare un luogo con la loro maestria nel sistemare piante e fiori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'apporto umano è fondamentale. I maestri giardinieri che ho visto al lavoro ovunque nel mondo, nelle serre e nei giardini che ho avuto la fortuna di visitare hanno tutta la mia stima. A Monza sono i re per quelle splendide regine che sono le rose💛

      Elimina
  5. Il fiore più "chiacchierato" della storia.

    RispondiElimina
  6. Che belle foto mi hanno fatto pensare subito al roseto di Nervi dentro i parchi anche quello molto bello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo conosco ma me lo segno, chissà😉

      Elimina
  7. La rosa, il mio fiore preferito!! Questo tuffo nelle tue belle foto mi illumina il cuore. È un fiore che ogni volta mi incanto a guardare e da cui non vorrei distogliere lo sguardo. Buona giornata, Mariella 🤗

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra specie e profumi è stata un'esperienza esaltante! Un abbraccio a te🌷

      Elimina
  8. Cosa di meglio che perdersi tra i fiori?! ..e splendida te!! ;)

    RispondiElimina
  9. che meraviglia, mia mamma ha il giardino pieno di rose, io ho come vicino una vecchia casa abbandonata da anni e anni, le padrone avevano piantato una rosa antica rossa che profuma e che si è arrampicata sulla ringhiera di mia suocera e senza darle niente ogni anno fiorisce ed è bellissima. Ciao buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà uno spettacolo quella rosa rossa. Peccato per la casa abbandonata. Un abbraccio grande🌷

      Elimina
  10. Che meraviglia! Io starei male a vederne così tante e non potere collezzionarle tutte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu saresti impazzita, non sarebbero riusciti a trascinarti via da lì😉

      Elimina
  11. Una zeta di troppo!🤣

    RispondiElimina
  12. Come ti capisco, noi abbiamo il Parco delle rose a Roma sul colle aventino e non sai proprio dove guardare.
    Posto bellissimo anche il vostro e le foto non rendono, soprattutto per il profumo
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco un altro posto dove non sono mai stata. Me lo segno per il prossimo passaggio a Roma💛

      Elimina
    2. Il roseto romano vale la pena.. con vista su Circo massimo.. non male.. ;)

      Elimina
  13. Bellissimo questo fiore tra i fiori.
    Anzi rosa tra le rose🌹
    A me piacciono tanto le rose +/-ne ho circa 70 piante..
    Sii sj puo dire che mi piacciono 🤣

    RispondiElimina
  14. Sarebbe disonesto dire che in Spagna non ci siano fiori ma debbo dire che la prima volta que un fiore è attirato la mia attenzione - per quello che riguarda alle fotografie - è stato a Torino. Là, i fiori sono grandi e li trovi in qualsiasi via della città.

    podi-.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma voi non avete anche la famosa festa dei libri e delle rose che si tiene ogni anno a primavera? Io sono capitata a Barcellona proprio in quei giorni ed era tutto un fiorire di ragazze e rose💛 Sai che di Torino ricordo il bel centro storico ma poco dei fiori...

      Elimina
    2. Sì, la giornata dei libri e rose, ma non si vedono molti fiori, che siano grandi, nei giardini.
      podi-.

      Elimina
  15. Un roseto fantastico!
    Buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  16. Ciao Mari! Cavolo che rose meravigliose! ♥️
    Con il caldo improvviso, qui da noi, sono fiorite tutte d'un botto. Questo m'intristisce perché probabilmente sfioriranno con la stessa velocità... spero di sbagliarmi però... 😣
    Interessante questo Roseto comunque... brava, hai fatto bene a visitarlo e le foto, compresa quella signora splendida con cappello alla zuava, sono super! Bacioooo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con il caldo sfioriranno velocemente, ma ci sono altre in boccio pronte a prendere il loro posto. È la vita... un posto meraviglioso, quella signora col cappello alla zuava non voleva assolutamente allontanarsi ahahah
      Un bacio grande.

      Elimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)