24 gennaio 2022

[RIFLESSIONI] L'amore è fiducia??

 L'amore richiede sempre un atto di fede.

“Prometto di esserti fedele sempre, nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia e di amarti e onorarti tutti i giorni della mia vita”.


La promessa d'amore più famosa al mondo. Fedeltà, gioia e dolore, salute e malattia. In un mondo sconvolto dalla pandemia, in cui l'egoismo sembra sia diventato l'unica strada da seguire, è ancora attuale l'amore nella sua visione di totale fiducia nei confronti di un'altra persona, da amare, curare e rispettare fino alla fine dei nostri giorni? 

Lo so, non è una domanda semplice, aspetto le vostre considerazioni!

37 commenti:

  1. Mah! È un domandone Mariella, ma non si può generalizzare. Di certo, se amore c'è veramente allora viene spontanea anche tale fedeltà, altrimenti i momenti difficili svelano le lacune più grandi (e piccole).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente possiamo provare a dare una risposta sulla base delle nostre sensazioni ed esperienze.
      Come te, credo che i momenti difficili diano la misura di quel che noi riconosciamo come amore. Durante la pandemia è successo che si siano svelati e messi in luce i lati peggiori degli individui.
      Sicuramente se c'è ed è ancora il centro del mondo di una coppia, tutto è spontaneo e resistente.
      Un abbraccio e grazie per la condivisione!

      Elimina
  2. L'amore è dono totale. Si scontra con ogni regola di mercato, di tornaconto, di do ut des, di prospettiva di ritorno. L'amore è fiducia incondizionata. Ami e basta. L'amore non ha neanche mai nulla da perdonare, perché non riceve torti. Viaggia in un'altra dimensione. Certo non è facile, direte. E invece si. Usciti dall'ottica del "mi posso fidare" tutto cambia prospettiva. Quella persona non potrà deludervi perché la vedrete in un'ottica tutta nuova. E non sto parlando di diventare schiavi di qualcuno, o vittime predestinate, ovviamente no. Sto parlando della luce meravigliosa della quale la/lo investite. Certo se uno è un bastardo proprio, potete passare ad investirlo direttamente. (possibile che non riesca a dirne una seria mai?!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che visione "paradisiaca" dell'amore: me la presti?
      Anche a me riesce difficile rimanere seria;)
      Ma quanto è bello leggere quel che dovrebbe essere l'amore e la comunione di due esseri. Poi spesso ci scontriamo con la dura realtà:-)

      Elimina
  3. Dell'amore non so dire nulla. Innamorarsi è una tempesta emotiva molto piacevole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accidenti, anche io sto cercando di capire cosa sia alla mia veneranda età. Ma pensavo che sarei stata aiutata da voi...

      Elimina
    2. Veneranda età? Allora ti cito il Falstaff di Verdi, versi di Arrigo Boito:
      L'amor, l'amor che non mi dà mai tregue
      è come l'ombra che chi fugge insegue
      e chi l'insegue fugge...

      Elimina
  4. l'amore, come la sicurezza, è una robba seria

    RispondiElimina
  5. L'amore deve essere rilassante, escludere la gelosia, altrimenti è esplicito che non ci si fida e ciò equivale ad un insulto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, se mi rilasso troppo alla fine mi addormento;)
      Concordo, la gelosia è qualcosa di diametralmente opposto all'amore.

      Elimina
  6. Penso di sì
    Anzi spero di si !
    Sopratutto dopo che le farfalle son volate via..dovrebbe restare ..fiducia. complicità. Amicizia. Sincerità e..AMORE..anche senza farfalle svolazzanti 💕

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh, le farfalle nello stomaco mi riportano ai vent'anni. Che sensazione meravigliosa.
      Poi è tutto un percorso di formazione, verso la complicità e la sintonia. Mi piace, mi ci ritrovo.
      Grazie Tissi!

      Elimina
  7. In questo momento mi verrebbe da rispondere "no", ma sarei emotivamente poco oggettivo per questioni personali. Quindi non posso neppure argomentare. Diciamo che mi riservo di tornarci sopra fra un po' di tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto dissentire se abbiamo avuto esperienze che ci hanno portato in tale direzione. Non è una nota stonata, ma un punto di vista importante. Spero tu possa ritornare verso l'amore con fiducia. Te lo auguro di cuore.

      Elimina
  8. non assimilerei la fiducia alla fede. è questione di spirito e non dogmatica. cioè non prevede (esige, necessita di) conferme.
    buon giorno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ritengo sia questione di crederci o meno, era un quel senso che la indicavo come "fede". Niente di dogmatico assolutamente.
      Buona serata;)

      Elimina
  9. Fiducia e fedeltà, che sicuramente abbiano una stessa origine.
    Il mio papà ebbe un incidente sul lavora che l'ho lasciò paralizzato, non camminò mai più. Lui sempre ebbe l'aiuto di mamma, era assolutamente fiducioso verso lei. E lei sempre gli fu vicino, con tutto il suo amore; è in questo senso che voglio dire la fedeltà.

    podi-.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si perché se ci credi, viene naturale la fedeltà, il ritrovarsi a condividere con estrema fiducia i passi comuni della vita.
      E l'esempio dei tuoi genitori è perfetto. Dici tutto, grazie di cuore.

      Elimina
  10. Io sono uno di quelli che ci crede ancora.
    Certo non deve essere unilaterale, e bisogna trovare una persona che la pensi come noi.
    Fino a quando? Bella domanda.
    L'amore non è eterno, ma si può prolungare con gioia senza diventi un accanimento terapeutico, anzi.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse la questione di trovare una persona che veda l'amore come lo vediamo noi, è complicato, non impossibile. Ma crederci, come fai tu, è già porsi su quella strada nel modo giusto. Sei fiducioso nell'amore, cosa estremamente positiva. Che ti corrisponde, per quel che ti conosco.
      Fino a quando? È il DOMANDONE, quello su cui scommettere. Perché bisogna tentare, bisogna provarci. Alla data di scadenza non bisogna proprio pensarci secondo me;)

      Elimina
  11. Si sceglie per tutta la vita comunque.
    Il mio abbraccio
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, almeno quella è l'intenzione!
      Un grande abbraccio a te e grazie!

      Elimina
  12. La fiducia è imprescindibile secondo me, e in tutte le relazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono assolutamente d'accordo. Vale per tutto, dall'amore all'amicizia.
      Se ci pensi, quando viene meno, finisce ogni cosa.

      Elimina
  13. Gli ultimi due anni ci hanno dimostrato quanto gli esseri umani (non tutti ma una larghissima fetta) siano capaci di egoismo, cattiveria e povertà di sentimenti. Eppure è stato proprio grazie a questo periodo che siamo riusciti a comprendere chi sono le persone di cui possiamo davvero fidarci, quelle che non ci hanno mostrato un volto differente da quello che abbiam sempre visto su di loro. Si son perdute amicizie, stime, amori.
    Nonostante questo io penso che il vero amore vada oltre tutto questo, anzi. Più il periodo è difficile, più combattendo assieme si rimane più uniti. D'altro lato, se l'amore è basato su fondamenta deboli, anche un periodo meno difficile di questo tenderebbe a sconquassarlo e farlo crollare nel giro di breve tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai centrato il punto riguardo la pandemia: ha tirato fuori il peggio dalle persone che già erano in bilico, allo stesso tempo ci ha permesso di vederle anche sotto il loro aspetto migliore, senza ipocrisie e falsità, che coprono molto bene.
      Non so dire se la bilancia tende da un lato o dall'altro, quello che percepisco però è che tendenzialmente, siamo peggiorati. E questo abbraccia anche e soprattutto i sentimenti. L'amore rischia molto, come dici tu, se le fondamenta sono fragili. E lo abbiamo anche visto, guardando le statistiche, sono aumentati separazioni e divorzi. Ma anche in condizioni normali, i rapporti personali hanno bisogno di cura, complicità e pazienza. Se mancano, forse non c'erano le condizioni fin dall'inizio.
      Un abbraccio e grazie.

      Elimina
  14. L'egoismo era diventato dominante già prima della pandemia,ora c'è un radicale peggioramento. Credo, tuttavia, che l'amore nella sua visione di totale fiducia e di totale cura nei confronti di un'altra persona esista ancora, ma non si può negare che sia una cosa rara. Molte unioni ormai si fanno per convenienza, più che per amore. In alcuni casi si fanno per solitudine. Per fortuna non vale per tutti, esisteranno sempre le eccezioni. Buona serata, Mariella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo sul peggioramento. Ma penso e voglio credere ancora che l'amore vero non sia diventato solo un'eccezione. Fa molto meno rumore ma c'è, come sono tante le belle persone che ci circondano, silenziosamente.
      Un abbraccio cara e grazie!

      Elimina
  15. Ciao Mariella, amore, fiducia, concetti complessi che non danno alcun punto di riferimento, quello che sta succedendo da un paio d'anni non credo che abbia cambiato il comportamento della gente (lo ha già ribadito benissimo Caterina) semmai ha evidenziato i vizi (tanti) e le virtù (pochissime) di chi incontriamo quotidianamente.
    Delle poche persone di cui mi fidavo ho ancora una cieca fiducia, con chi stavo i guardia mi comporto ancora allo stesso modo, molti di quelli di avevo dubbi li hanno fugati, quasi tutti in negativo.
    L'amore può essere eterno? io penso e spero che sia così, amare qualcuno e non avere fiducia è poco plausibile, ma tutto è soggettivo.
    Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, a me sembra ci sia un netto degrado, come dicevo su, in risposta ad altri commenti. E anche Caterina parlava di un radicale peggioramento. Che poi l'egoismo sia una nota sempre più incancrenita del nostro comportamento è assolutamente realistico. Per quel che mi riguarda personalmente, la cerchia di amicizie si è ridotta un po' alcuni comportamenti subiti mi hanno fatto riflettere di più e meglio su qualcuno.
      E l'amore comporta fiducia, stima, rispetto e complicità. Se viene meno uno di questi elementi non ha più senso. Ma su di lui ci sto ancora scommettendo.
      Grazie!

      Elimina
  16. Davanti a una malattia importante, spesso l'uomo o la donna cedono, non l'accettatano, non si sentano preparati e arriva la separazione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non tutti se la sentono di affrontare la malattia di una persona cara. Siamo deboli e imperfetti.

      Elimina
  17. il vero amore si misura nella difficoltà, come nell'amicizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero. Ma una volta si era più pronti ad affrontare le difficoltà. Oggi si getta la spugna con maggiore facilità. Vuol dire che si ama di meno?

      Elimina
  18. Per me sì Mari. Quella promessa ha più che mai valore.
    Tu sai che noi stiamo attraversando un periodo di menta. Ti garantisco che ci ha unito ancora di più. Senza parole. Un abbraccio, uno sguardo,un bacio... E non siamo propriamente sposini novelli. Abbiamo ben 37 anni di matrimonio alle spalle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello, l'essenziale.
      Guardarsi negli occhi e sapere che nello sguardo dell'altro c'è piena comprensione e amore.

      Elimina

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.
(Emily Dickinson)